Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

NAPOLEONE E IL RISORGIMENTO ITALIANO di Marcello Camici :




«L'Europa sarebbe diventata di fatto un popolo solo; viaggiando ognuno si sarebbe sentito nella patria comune… Tale unione dovrà venire un giorno o l'altro per forza di eventi.


 

L'ALTRA RIVA DEL MARE di Danilo Alessi:






In quest ’ultimo lavoro di Danilo Alessi uscito per i tipi di Persephone Edizioni, un uomo e una donna, si incontrano e si innamorano, vivendo contemporaneamente altri luoghi e le sponde di molti mari mentre, un recente passato, irrompe dalle pagine “intime” ma “collettive” di “L’altra riva del mare”


 

IL GUARDIACACCIA DI Marcello Meneghin:




Il romanzo di Marcello Meneghin è un intreccio di storie vere e di invenzione o meglio di supposizioni. È la ricerca del nome di un assassino. Un intreccio immaginario che si sposa bene con la magia delle montagne.


 

L'ELBA UNA COLONIA :




L'opuscolo "L'ELBA UNA COLONIA" contiene "L'INTERVISTA A MR. X " E " IL PIANO" dove viene analizzata una situzione che mirava a realizzare un piano di colonizazione che avrebbe smantellato e portato, oltre canale, tutti centri direzionali dall'ufficio turistico APT, ai servizi idrici e alla Sanità ecc E anche come gli elbani sarebbero stati sistematicamente esclusi da ogni incarico direttivo. Visto che tutto si è relizzato come previsto, questa pubblicazione ha avuto un valore profetico.

L'OPUSCOLO PUO' ESSERE INTERAMENTE SCARICATO


 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

LA BALENA BIANCA. E LA CADUTA DELL'ULTIMO CASTELLO:




. la partita a scacchi della politica, dall'elba alla toscana
Claudio De Santi




 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

MIGLIOR RISULTATO DALLA REGOLAZIONE DEI SERBATOI CHE DAL DISSALATORE DI MOLA : PERCHÉ NON ADOTTARLA SUBITO? di Marcello Meneghin

pubblicato lunedì 19 settembre 2022 alle ore 12:31:09


 
Lo scopo di questo articolo è dimostrare che la sola regolazione dei serbatoi esistenti nell'acquedotto dell'sola d'Elba produce vantaggi superiori all'esercizio del dissalatore di Mola. 
 La dimostrazione viene condotta prendendo come esempio il funzionamento di un solo serbatoio ed esattamante quello di S: Fede avente 6000 mc di invaso con posizione a quota di 150 m,sul mare e valutando i vantaggi della regolazione proposta. 
Il serbatoio, come molti altri similari dell'acquedotto elbano,  svolge la duplice funzione di compensazione giornaliera delle portate e la funzione di  vasca di carico della  rete. Si deve però  rilevare che, se la seconda funzione cioè quella di fungere da vasca di carico viene svolta razionalmente, lo stesso non può dirsi per quella  di compensazione delle portate la quale,  mentre dovrebbe basarsi sulla richiesta dell'utenza riempiendosi  solo nelle ore notturne  per successivamente  alimentare la rete nelle ore diurne, in realtà  può definirsi assolutamente casuale in quanto non rispetta alcuna regola di modulazione della portata immessa in rete.
La soluzione, da ritenersi valida per tutti i serbatoi di compensazione giornaliera dell'Elba, sarebbe quella della regolazione a livelli imposti per tutte le 24 ore della giornate ottenuta prefissando il grafico dei livelli ottimali della giornata generica durante la stagione (vedi grafico dei livelli preimpostati allegato) in modo che il il sistema di telecontrollo-telecomando, rilevati sia il livello istantaneo reale dell’acqua nell’invaso e sia il  corrispondente livello della curva giornaliera preimpostata, provveda a riportare in continuità i livelli reali dell'invaso a coincidere con quelli corrispondenti del grafico.
Nel caso preso come  esempio relativo al  serbstoio  detto di  S. Fele avente una capacità di invaso pari a 6000 mc, si suppone  un serbatoio con altezza utile di 6 m ed una superficie utile di  1000 mq.
Immaginando di adottare il grafico dei livelli riportato in figura, si avrebbero i seguenti dati molto interessanti. Il serbatoio svolge bene  la sua azione utile soprattutto in due periodi diurni. Il primo inizia alle ore 7 del mattino per terminare a mezzogiorno ed avendo immesso in rete un volume di 2500 mc corrispondente ad una lortata media di 140 l/sec mentre nel secondo periodo, che va dalle 18 fino alle 22, immetterebbe in rete 1800 mc cui corrisponde una portata di 125 l/sec circa. 
Le conclusioni che si deducono dai risultati indicati fanno intendere  chiaramente  che, considerando solo una piccola larte dei serbatoi esistenti all’Elba e cioè soltanto 6000 mc contro i 30000 mc totali, si raggiungono  già dei risultati eclatanti. Nei periodi di maggior consumo il serbatoio da solo immette in rete portate superiori di quella di 70 l/sec  dovute al dissalatore di Mola essendo pari a 140 l/sec al mattino e 125  alla sera.  A questo punto è facile immaginarsi i risultati che di avrebbero se si praticasse la regolazione a livelli preimpostasti sulla gran parte dei serbatoi elbani che hanno una cubatura totale di circa 30 000 mc. 
Risulta chiaramente che il primo  lavoro da compiere all'Elba è assolutamente la modifica della regolazione di gran parte dei 50 serbatoi esistenti poichè con una spesa minima si otterrebbe un risultato molto importante e tale addirittura da superare quello della presenza del dissalatore di Mola.



 


RELIZZARE SERBATOI IN TUTTA L'ITALIA CON I FONDI PNRR TRANNE CHE ALL'ISOLA D'ELBA di Marcello Meneghin

pubblicato mercoledì 13 luglio 2022 alle ore 17:19:40


 La bella notizia diffusa da tempo ma tornata vivamente alla luce a causa del grave problema della eccezionale siccità, riguarda la decisione di ricorrere in tutta Italia alla costruzione di grandi invasi aventi lo scopo di raccogliere e conserare le acque di tutte le piogge.Finalmente viene capita l’importanza del serbatoio di accumulo per i vari servizi idrici soprattutto con i cambiamenti sempre piú consistenti dell’andamento meteorologico che tende a concentrare piogge intensissime in periodi brevissimi che creano grandi difficolta nella utilizzazione di quell’importantissimo elemento acquaPer quanto riguarda la Regione Toscana, facendo riferimento ai 15 serbatoi esistenti per un invaso totale di 6,3 milioni di metri cubi si prevede di costruirne altri 34 per ulteriori 32,9 milioni di mc destinati al servizio idropotabile ed a quello irriguo. [...]

vai al dettaglio »



 


GRANDE SERBATOIO SOTTERRANEO PER L’ISOLA D’ELBA – UN VALIDO ESEMPIO REALIZZATO A COMO di Marcello Meneghin

pubblicato giovedì 7 luglio 2022 alle ore 04:21:55


   Invito a leggere la descrizione di un'esemplare opera acquedottistica realizzata da un decennio e totalmente ricavata nel sottosuolo in roccia  della città di Como. Nella foto una vista dell'interno della grande caverna serbatoio.Cliccare : https://www.altratecnica.it/grande-serbatoio-sotterraneo-per-il-rifornimento-idrico-delllisola-delba-un-valido-esempio-realizzato-a-como/

vai al dettaglio »



 


UN INTERVENTO NELLA REGOLAZIONE DELL'ACQUEDOTTO ELBANO CHE NON COSTA NIULLA E DAREBBE RISULTATI ECLATANTI di Marcello Meneghin

pubblicato mercoledì 1 giugno 2022 alle ore 12:46:36


La voce di chi sta scrivendo è una voce che grida nel deserto inascoltata perché nel deserto (cioè all'Isola d'Elba) non c'è nessuno che possa ascoltare.Io da venti anni sto predicando, senza che alcuno mi dia retta, che la struttura necessaria ed urgente  per l'acquedotto dell'Isola d'Elba è serbatoio, serbatoio, serbatoioQuesta voce non viene affatto ascoltata nè quando io assicuravo che il laghetto del Condotto privo d i diaframma di impermeabilizzazione non sarà a tenuta idraulica e quindi il laghetto Condotto recentemente costruito è lì senza diaframma e completamente vuoto nè quando, come sto facendo ora, avviso che l'intervento da fare per primo, subito perchè non costa un euro sarebbe quello di far funzionare in maniera diversa i serbatoi esistenti ,Infatti esistono ben 50 serbatoi con un consistente volume totale di invaso il quale, se ricostituito di notte quando l'utenza [...]

vai al dettaglio »



 


METAVERSO = IL FUTURO OGGI di Marcello Meneghin

pubblicato martedì 31 maggio 2022 alle ore 10:27:19


Se qualcuno è già iscritto a metaverso e possiede già il suo avatar consiglierei di esplorare la mia sala delle esposizioni, vi troverà delle interessanti curiosità tra le quali: - un maxi serbatoio per spegnere la grande sete dell'Isola d'Elba- visore per ciechi- rinforzo vecchi solai in legno con la precompressione- la mia automobile elettrica ideale- barriera frangiflutti con produzione energia elettrica- interventi vari sul problema rifornimento acqua potabile Per farlo cliccare :https://spatial.io/s/altratecnicas-exhibition-hall-627a0420ae50340001832c56?share=6087144928643116042 

vai al dettaglio »



 


REGOLAZIONE CON IL METODO DEI LIVELLI IMPOSTI DEI SERBATOI DELL'ACQUEDOTTO ESISTENTI ALL'ISOLA D'ELBA di Marcello Meneghin

pubblicato sabato 21 maggio 2022 alle ore 18:56:28


L'autore della presente nota segue l'acquedotto dell'Isola d'Elba da un ventennio durante il quale ha proposto in pubblicazioni varie ,l'adozione di interventi ritenuti essenziali per il buon funzionamento del servizio idropotabile elbano. Tra tutte è da ritenersi importante la segnalazione fatta prima dei lavori e consistente nel fatto che , se nel costruendo laghetto del Condotto non si fosse realizzato il diaframma di impermeabilizzazione delle spalle e del fondo dello sbarramento artificiale, allora il laghetto non sarebbe stato a tenuta idraulica . A tutt'oggi non sono mai risultate in nessuna pubblicazione ufficiale le caratteristiche tecniche ed economiche di costruzione del laghetto in presenza di quella struttura e quindi sussiste una buona probabilità che il suo fallimento sia proprio dovuto, come a tempo debito preannunciato dal sottoscritto, [...]

vai al dettaglio »



 


SICCITÀ ECCEZIONALE di Marcello Meneghin

pubblicato sabato 26 marzo 2022 alle ore 15:58:03


Al verificarsi di eventi eccezionali come questa accanita siccità, si è portati a tirare conclusioni estreme . In realtà non esiste servizio che non corra rischi ma questo non può inficiare la validità di tutto un sistema. Nel caso degli acquedotti chi esegue la gestione deve tener presente la cosa ed avere una riserva che urgentemente possa intervenire risolvendo il problema. Nel caso dell’Elba un metodo potrebbe ad esempio avere un contratto continuo con una ditta che ha navi cisterna in grado di garantire in qualunque periodo dell’anno eventuali servizi di soccorso. Invece pretendere di eliminare le disavventure in maniera assoluta non è mai possibile.

vai al dettaglio »



 


"IL REDDITO DI NULLAFACENZA" pubblicato da Marcello Meneghin

pubblicato giovedì 3 marzo 2022 alle ore 08:03:34


Mi accorgo che nche  all'Isola d'Elba. come in molte  parti d'Italia, appaiono tanti cartelli di ricerca di personale di tutti i tipi: baristi, elettricisti, parrucchieri, panettieri, pasticceri, meccanici, e molte  altre attivita senza che si presenti nessuno tra quelle migliaia di disoccupati che esistono in  Italia. mentre quei cartelli languono per mesi e mesi .  Dev'essersi una ragione precisa.Di certo c'è un particolare. Quando i nostri grandi si preoccupano soprattutto di convincere  che il lavoro da ricercare è soltanto quello  definito molto efficacemente come "REDDITO DI NULLAFACENZA" accompagnato da numerosissimi navigator i quali hanno avuto il compito di insegnare il nulla ai disoccupati ( e sono rimasti tre anni a ricevere lo stipendio per fare quel nulla), allora i risultati sono questi: [...]

vai al dettaglio »



 


LA COSTRUZIONE DI UN SERBATOIO DA 150000 (CENTOCINQUANTAMILA MC) IN SOSTITUZIONE DEL DISSALATORE di Marcello Meneghin

pubblicato lunedì 21 febbraio 2022 alle ore 08:47:09


 Essendo molto richiesto,viene pubblicato (vedi schizzo soprastante) il progetto di un'opera essenziale  da eseguire utilizzando gli stessi fondi che si spenderebbero per il dissalatore ma ottenendo l'immediata risoluzione di tutti i problemi attuali.Il progetto prevede la costruzione con metodi tradizionali e quindi senza frese particolari non giustificate dalla limitata lunghezza dell'opera da costruire, di un piccolo tratto di serbatoio galleria posto a 150 m, sul mare sotto la roccia del monte Capanne dove l'acqua si conserverebbe benissimo al buio ed al fresco. Lo scopo da raggiungere è l'accumulo di ben 150000 (centocinquantamila mc) di acqua potabile ad una quota altimetrica sufficiente per alimentare la rete direttamente a gravità.- In questa fase non sono  previste  complicate opere di presa che necessitano di filtri [...]

vai al dettaglio »



 


L'AEREOPORTO DELL'ISOLA D'ELBA RAPPRESENTA UNA IMPORTANTISSIMA INFRASTRUTTURA DEL TERRITORIO di Sergio Bicecci

pubblicato sabato 19 febbraio 2022 alle ore 08:39:57


Su alcuni grandi temi che ci interessano persiste un acceso dibattito fra favorevoli e contrari. Cito ad esempio la Portualità e il Desalinizzatore. Per questi due l’Elba non è l’unico Attore, infatti il confronto è allargato all’AdSP e alla Regione.Vorrei però attirare l’attenzione sulla necessità di adeguare o no la pista di atterraggio dell’aereoporto di Marina di Campo. Trattasi di un intervento che richiederebbe, per l’allungamento della pista stessa, un radicale cambiamento di quella parte di territorio del suddetto Comune.Oltre ad una importante deviazione della viabilità si pensi ai conseguenti necessari espropri e risarcimenti di terreni e fabbricati. Comprensibile perciò che esistano non soltanto opinioni diverse sulla opportunità di un simile intervento, ma anche e soprattutto [...]

vai al dettaglio »



 


A GIOVANNI MUTI di Marcello Meneghin

pubblicato sabato 5 febbraio 2022 alle ore 09:48:52

vai al dettaglio »



 


LA BELLEZZA DELL’EDIFICIO CHE OSPITERÀ IL DISSALATORE DI MOLA di Marcello Meneghin

pubblicato lunedì 31 gennaio 2022 alle ore 17:15:25

vai al dettaglio »



 


CDLM- COMITATO DIFESA LIDO E MOLA --- di Marcello Meneghon

pubblicato domenica 23 gennaio 2022 alle ore 12:16:15

vai al dettaglio »



 


Margherita Corrado (Senato, Gruppo Misto – Commissione Cultura)

pubblicato martedì 18 gennaio 2022 alle ore 16:33:33

vai al dettaglio »



 


UNA INCREDIBILE STORIA SENZA FINE : L'ACQUEDOTTO DELL'ISOLA D’ELBA --- di Marcello Meneghin

pubblicato martedì 18 gennaio 2022 alle ore 11:56:23

vai al dettaglio »


IN PRIMO PIANO

 

RIO, INTERVENTO A DIFESA DELL'AMMINISTRAZIONE DELL'ASSESSORE SIMONETTA SIMONI :



Mi permetto di intervenire sulle vicende che sono presenti sui vari blog e giornali on line e dicerie di cattivo gusto che [...]


 

IL PROGRAMMA DEL MAGNETIC OPERA FESTIVAL :



Isola d’Elba 4- 21 luglio 2021 Settima edizione I “Carmina Burana”, due opere (“L’Elisir [...]


 

RIO , INTERVENTO CRITICO DEL CAPOGRUPPO DI MINORANZA UMBERTO CANOVARO SUL BILANCIO PREVENTIVO 2021 :



E’ sempre un piacere sottolineare la “ completezza” dei resoconti dei consigli comunali, che escono dal Comune [...]


 

INFOELBA PRESENTA LA NUOVA GUIDA DELL’ELBA:



. In vista della prossima stagione estiva, infoelba presenta il suo nuovo progetto editoriale: Guida Isola d’Elba, la nuova guida turistica [...]


 

COSMOPOLI HA DAVVERO BISOGNO DI RINASCERE, E NON PUO’ ATTENDERE OLTRE:



Franca Rosso Il nostro bel capoluogo elbano, ricco di storia e di cultura, sta versando [...]


 

LA NOSTRA SANITA' APPLICATA VIAGGIA A VELOCITA' VARIABILE. Da cuore pulsante come impegno e determinazione a segnare il passo per esitazioni e forse indecisioni. di Francesco Semeraro :



La sanità territoriale, anche se ha ancora alcune cose da risolvere come lo spostamento del Consultorio, sta viaggiando [...]


 

Aeroporto. Le idee e le proposte ci sono, spetta alle Autorità locali renderle fattibili e concrete:



Ing. Boccardo - Amministratore Alatoscana S.p.A. Con la convinzione che i progetti infrastrutturali importanti e determinanti [...]


 

A Rio, il Bicentenario della morte dell’Imperatore Napoleone e il letto imperial di Andrea Lunghi:



In occasione del Bicentenario della morte dell’Imperatore Napoleone I, il Comune di Rio, l’Associazione Culturale Persephone e l’Associazione [...]


 

© 2022 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali