Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

ASA RISPONDE ALLE CRITICHE DEL CAPOGRUPPO DI FORZA ITALIA MARCHETTI

pubblicato sabato 22 settembre 2018 alle ore 09:52:16




 

In merito alla questione sulla dispersione di acqua sollevata dal capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale, Marchetti, è importante precisare che l’Isola d’Elba è dotata di un sistema acquedottistico unico e complesso.


Analizzare il singolo dato percentuale per comune è ingannevole, in quanto non può essere semplicemente rapportata la produzione sul territorio del singolo comune con quanto distribuito o fatturato nello stesso in quanto l’acqua prelevata in alcuni casi può essere inviata ad altro o altri comuni attraverso la dorsale elbana alimentata anche dalla condotta sottomarina proveniente dal continente.


Più in generale, il tema dell’Isola d’Elba è, come per molti territori, un tema di acqua persa lungo reti di età ormai “da pensione” ma è anche un tema di criticità diffuse ormai superate o in fase di superamento.


L’Elba ha valenze turistiche ed ambientali tra le più importanti nel nostro Paese. È chiaro a tutti come sia complesso gestire i servizi per una comunità che passa dai 30.000 abitanti in bassa stagione al quasi mezzo milione di turisti nei momenti di punta.


La condotta idrica che collega l’acquifero della Val di Cornia con l’Isola è stata un’opera fondamentale per la sicurezza dell’approvvigionamento ma non si può e non si poteva pensare che una volta posata in fondo al mare ce ne saremmo dimenticati per sempre.


Oggi è una “bella vecchietta” ancora in buono stato e ben curata da ASA, ma non ci rassicura certo sul suo futuro. Il progetto del dissalatore è fondamentale, assieme alla seconda condotta, per mantenere in sicurezza l’Isola. Gli interventi di manutenzione sugli impianti e sulle reti, il recupero delle fonti locali (recupero tecnico e fisico inteso come riappropriazione all’uso pubblico di pozzi privati non autorizzati) sono necessari per fare riposare nella stagione invernale le fonti più costose e critiche.


Fino al 2004 la Regione portava acqua con bettoline scaricando, ogni estate, alcune decine di migliaia di metri cubi e spendendo cifre superiori al milione di euro.


L’acqua prelevata in Val di Cornia veniva pompata in un unico salto da Piombino al serbatoio più alto dell’Isola moltiplicando le perdite e i consumi di energia elettrica.


Negli ultimi anni ASA ha realizzato molti interventi che le hanno consentito di recuperare risorsa, di diminuire le perdite e di garantire un livello di servizio a cui l’Isola non era abituata: pozzi, distrettualizzazioni, riduttori, sistemi di automazione e controllo, nuove tubazioni, nuovi sollevamenti come quello del Capannone, che ha consentito di aumentare il compenso idrico diminuendo le pressioni in esercizio, le rotture e i consumi energetici. Decine di inverter installati, sempre per il risparmio energetico.

Le riparazioni quasi in tempo reale, rispetto alle segnalazioni.


Va detto che un acquedotto nuovo ha una perdita totale del 20% che rappresenta il valore minimo a cui tendere, il punto zero.


Per esempio, anche per l’energia elettrica nella sua distribuzione vi sono perdite, in ogni isolante di ogni traliccio, ben misurate e riportate in bolletta all’utenza, che variano a parità di infrastruttura in funzioni di variabili non del tutto modificabili da parte del gestore.


Le perdite quindi vanno suddivise tra quelle strutturali di servizio, compresi gli sciacqui, i lavaggi, gli sfiori di sicurezza nonché gli scarti, come per qualsiasi processo industriale, e quelle amministrative, cioè gli errori, anche questi in parte fisiologici, di misura dei volumi o stime per definizione non perfette, di misura nella produzione. Questo avviene in particolar modo nelle piccole sorgenti dove i moderni strumenti magnetici elettronici normalmente presenti nei pozzi e nei serbatoi non possono essere installati a costi accettabili.


Tali errori si sommano a quelli di misura al cliente, dovuti ai contatori che normalmente rendono misure leggermente inferiori alla realtà, specialmente se vecchi. Da non trascurare, in particolar modo all’Elba, gli allacci abusivi o non correttamente censiti dal precedente gestore.


Ogni volta che cambiamo una tubazione, l’ultima pochi giorni fa, scopriamo allacci non corretti che incidono sul calcolo delle perdite fisiche reali. Sanare queste situazioni richiede sforzi e tempo.


Anche le perdite in proprietà privata prima del contatore, dove ASA non può intervenire, incidono notevolmente all’Elba, in particolar modo d’inverno in abitazioni e ville non abitate.


Analizzando i dati di processo del servizio idrico relativi all’anno 2015, come citato nell’articolo del Consigliere di FI Maurizio Marchetti, per un’estensione delle reti, tra adduzioni e distribuzioni di c.ca 3.445,00 km, le perdite totali ( quindi non solo quelle fisiche vere) di ASA in distribuzione ammontano al 36% e l’indice P3 delle perdite reali in distribuzione inserito nel DM 99/97 risulta essere pari al 25.7% per tutto il territorio gestito da ASA SpA.


Ciò scaturisce da un continuo percorso di attenzione da parte di ASA alla ricerca e ottimizzazione delle perdite con investimenti mirati: oltre 100 distrettualizzazioni, regolazioni di pressioni, nuovi sollevamenti, regolazioni varie; il tutto con il limite del metodo tariffario.


Ridurre le perdite in modo sistematico significa sostituire le reti ormai vetuste.


Le reti delle nostre città hanno mediamente un’età di 50 anni. Se volessimo mantenere questo grado di vetustà, che non è certo l’ideale, dovremmo rinnovare il 2% delle reti ogni anno. ASA ha circa 3.445 km di rete di acquedotto; dovrebbe pertanto sostituire 70 km all’anno di rete per un costo medio di 14 milioni di euro che andrebbero ad incrementare i 35 milioni all’anno attualmente previsti dal nuovo piano approvato.


Fare classifiche in questo settore è molto complicato. Perché non si dice che ASA ha, tra i gestori, la maggiore copertura del territorio per il servizio di fognatura e depurazione?


Non si tratta di fare gare o di partecipare a competizioni che non sono il nostro mestiere; si tratta di recuperare efficienza per massimizzare gli investimenti. Quali investimenti? I ritardi accumulati negli anni rendono imbarazzante la scelta, tenuto conto che la tariffa che sorregge un piano ambizioso ha limiti di sopportabilità che non possono essere dimenticati.


Solo con una visuale un po' più ampia si può apprezzare lo stato del servizio idrico, le cose fatte e quelle da fare.


ASA SpA

 




 


FINE DEL GRANDUCATO DI TOSCANA ASBURGO LORENA L’ALBA DELL’UNITA’ D’ITALIA ALL’ELBA (1859-1860) GIORGIO MANGANARO E LE OFFERTE PER ACQUISTO DI ARMI PER L’INDIPENDENZA

pubblicato sabato 22 settembre 2018 alle ore 10:31:35


Per l’Elba Giorgio Manganaro è personaggio di spicco nello stato granducale toscano.Nell’agosto del 1859,è stato eletto dai cittadini elbani a rappresentare l’Elba e l’arcipelago nell’assemblea toscana. Insieme con lui c’è GB Gemelli.Così a Manganaro scrive il 30 dicembre 1859 Bartolommei (1) dall’uffizio del gonfaloniere di Firenze in relazione all’acquisto di armi “a difesa della nostra indipendenza”.Si allude alle armi che saranno utilizzate per la ‘spedizione dei mille ‘che avverrà l’anno prossimo, nel 1860. “Uffizio del Gonfaloniere di Firenze Al Sig. Dott Giorgio Manganaro Portoferraio Ill.mo Signore Corrispondo con tutto il piacere alla domanda contenuta nel di Lei Biglietto del 26 cadente mese, illustrandole due Note e un Libretto a matrice per raccogliere [...]

vai al dettaglio »



 


RICORRENZA DELL’AFFONDAMENTO DELL’ANDREA SGARALLINO di Giuliano Giuliani

pubblicato venerdì 21 settembre 2018 alle ore 11:02:45




  Quest’anno ricorre il 75° Anniversario dell’affondamento dell’Andrea Sgarallino.Una tragedia ormai nota che vogliamo comunque riassumere brevemente.Il 22 settembre 1943, il sommergibile inglese “Uproar” in pattugliamento nelle acque del Mar Tirreno, avvistava il piroscafo A. Sgarallino tra Montegrosso e Nisporto. Il Lieutenant Herny, dopo aver guardato nel periscopio e ricevuti i dati, decideva per il lancio di due siluri che centravano ambedue il facile bersaglio.Lo Sgarallino, colpito nella sua linea di mezzeria, si spezzava letteralmente a metà, e in in poco più di un minuto s’inabissava.  I circa trecento passeggieri e parte dell’equipaggio che si trovavano stivati sottocoperta non ebbero possibilità di scampo. Chi si salvò - solo quattro superstiti - furono miracolati. Ai soccorritori [...]

vai al dettaglio »



 


Acli Toscana: “Bene la Regione contro la povertà ma non basta” Il presidente Martelli: “Servono interventi per aiutare investimenti e crescita e creare così più posti di lavoro”

pubblicato venerdì 21 settembre 2018 alle ore 23:47:11




Firenze, 21 settembre 2018 - “In Toscana abbiamo oltre 200mila persone povere o che vivono in uno stato di indigenza. Numeri in aumento, frutto della crisi che ci ha investito dal 2008. Perché la “ripresina” di questi ultimi tempi ha inciso sul reddito pro capite ma ha aumentato anche le disuguaglianze e ha visto crescere il numero delle famiglie che non ce la fanno ad arrivare a fine mese. Per questo la scelta della Regione Toscana di stanziare circa 120 milioni per i prossimi tre anni in azioni di contrasto alla povertà è giusta, ma non basta”. Così il presidente delle Acli della Toscana, Giacomo Martelli, commenta il nuovo piano regionale antipovertà.“La malattia è seria – spiega Martelli – e per debellarla servono interventi strutturali. Quando abbiamo la febbre prendiamo sì [...]

vai al dettaglio »



 


CONCLUSI I LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DELLA SEDE DELL’UFFICIO LOCALE MARITTIMO DI VADA

pubblicato venerdì 21 settembre 2018 alle ore 23:44:47




       Livorno, 21 settembre 2018  Nel corso della mattinata presso la sede dell’Ufficio Locale Marittimo di Vada si sono ritrovati il Direttore Marittimo della Toscana, il Vice Sindaco di Vada, nonché i Dirigenti della Solvay per procedere ufficialmente alla riapertura dei locali dell’Ufficio a seguito dei lavori di straordinaria manutenzione che hanno interessato i locali, di proprietà del gruppo Solvay.I lavori, che hanno interessato sia le aree ufficio sia la caserma, hanno consentito di ripristinare la piena vivibilità di spazi frequentati dall’utenza che usufruisce dei servizi svolti dall’Ufficio Locale e di aree di vita per il personale militare in servizio

vai al dettaglio »



 


CAPITANERIA DI PORTO E VIGILI DEL FUOCO, BILANCIO DI UNA PROFICUA COLLABORAZIONE

pubblicato venerdì 21 settembre 2018 alle ore 16:47:15


     Livorno, 21 settembre 2018. Al termine di una lunga estate la Direzione Marittima della Toscana e il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco fanno il bilancio di una stagione ricca di iniziative congiunte svoltesi sull’Isola d’Elba.Il personale del presidio antincendio del porto di Portoferraio, costituito anche grazie al supporto logistico della locale Capitaneria di porto è stato accolto sui mezzi nautici della Guardia Costiera nell’ambito di esercitazioni congiunte volte ad affrontare e coordinare procedure operative che permettano tempestività di intervento in caso di necessità.Il target principale dell’attività congiunta è sicuramente il traffico passeggeri, sia di linea che crocieristico, entrambi caratterizzati da un incremento costante sull’isola.Bilancio indubbiamente positivo, [...]

vai al dettaglio »



 


SONO PASSATI 60 ANNI DALLA CHIUSURA DEI CASINI

pubblicato sabato 22 settembre 2018 alle ore 00:25:38




 Il 20 settembre1958 ,  entra in vigore  la  legge  Merlin   che  chiuse  i casini che in quel momento erano  560 e ospitano circa 2.700 prostitute.   l'iter ,che  aveva  portato  alla legge,  era iniziato  dieci anni prima e non era   stato un percorso   facile. Si opponevano  i monarchici  e  neofascisti missini. Comunque la legge presentata  dalla  senatrice  Angelina  Merlin mise  fine  alla prostituzione  di stato che si esercitava  in “case  chiuse”  che,  per le  donne,  erano  come delle galere. Ma la legge non vedeva  la vendita del proprio corpo  come  un reato. Lo  era  invece  lo sfruttamento della prostituzione,  ma non la prostituzione. [...]

vai al dettaglio »



 


IL PROGETTO “REEF SANSONE” VICE IL PREMIO USER'S CHOISE PER L'ITALIA

pubblicato venerdì 21 settembre 2018 alle ore 00:22:44




 Quest'anno il premio User's Choise (voto on line ai casi studio più innovativi) per L'ITALIA è stato vinto dal nostro progetto REEF Sansone - Bar Ristorante dell’arch. Massimiliano PardiQuesta vittoria consentirà a REEF Sansone di accedere direttamente alle finali internazionali.Tra fine mese di settembre e primi di ottobre si riunisce la giuria internazionale, che valuterà tutti i casi migliori di tutti i Paesi partecipanti divisi in categorie.I risultati li sapremo per metà ottobre.La premiazione avverrà al COP24 (è il nome informale per la 24a Conference of the Parties to the United Nations Framework Convention) a Katowice in Polonia. 

vai al dettaglio »



 


NON BASTANO PIU' LE SCUSE PER LA SIGNORA AMELIA MA CONSIDERAZIONE E RISPETTO.

pubblicato giovedì 20 settembre 2018 alle ore 23:43:46




 Per la loro fragilità tutti gli anziani meritano rispetto e considerazione.Nel giorno del "ciclone Mattarella" verso le 13,00 Mauro, il figlio della signora Amelia di 96 anni ricoverata da qualche giorno, aiutava l'anziana madre a mangiare e a farle compagnia per poi alternarsi con la sorella che sarebbe andata per la cena (ore 18,00 circa) e per rasserenarla per affrontare la notte. Verso le ore 17,00 il Signor Mauro veniva avvertito per telefono dal conducente di una ambulanza che la propria madre Amelia di 96 anni era nel mezzo di soccorso davanti casa con i propri effetti personali inseriti alla rinfusa in un borsone. Ricordiamo che il personale di reparto oltre ad aver visto uscire Mauro qualche ora prima, era in possesso di tutti i numeri telefonici per allertare lui, il fratello Massimo e la sorella.Dopo molto tempo di attesa perché i figli [...]

vai al dettaglio »



 


Dispersione idrica all’Elba, Marchetti (FI) risponde ai sindaci «Le fonti dei dati? Eccole qui, non ci sono misteri vengono da Istat e Ait Sono online in libero accesso, io li ho solo estratti e messi in fila»

pubblicato giovedì 20 settembre 2018 alle ore 16:46:47


  «Oh voglio esser chiaro: sulla dispersione idrica non è che io abbia girato la Toscana con un bricchino a vedere se e quanta acqua gocciolava dai tubi. Mi sono limitato, e poteva farlo chiunque, a estrarre i dati Istat sulla dispersione e incrociarli con le valutazioni dell’Autorità idrica toscana (Ait) sugli investimenti che i gestori hanno programmato ciascuno sulle loro reti. Ma sono dati pubblici. Se i sindaci elbani non ne erano a conoscenza questa non è una bella cosa, ma ecco: non mi sono tolto nulla dal cappello a cilindro, mi sono solo informato e ho studiato»: risponde così il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti alla richiesta che alcuni sindaci dell’Elba hanno affidato stamani alla stampa locale circa i dati sulla dispersione delle reti idriche sottese all’isola e gestite [...]

vai al dettaglio »



 


UN NUOVO FILMATO LOCMAN E LA NOBILTA’ DEL MUFLONE di Marco Mantovani.

pubblicato giovedì 20 settembre 2018 alle ore 14:35:19

vai al dettaglio »



 


BANDIERA A SCACCHI PER MOBY E TOREMAR PARTNERSHIP CON IL XXX RALLYE ELBA STORICO

pubblicato giovedì 20 settembre 2018 alle ore 14:28:33

vai al dettaglio »



 


DA LUNEDI 24 SETTAMBRE E' APERTO LO SPORTELLO PER LE AUTORIZZAZIONI NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO

pubblicato giovedì 20 settembre 2018 alle ore 14:22:42

vai al dettaglio »



 


GIOVANI: LE COZZE TOSCANE CHE PROTEGGONO IL SISTEMA MARINO, ALLA COOPERATIVA VENERE IL PREMIO INNOVAZIONE DI COLDIRETTI

pubblicato giovedì 20 settembre 2018 alle ore 14:17:43

vai al dettaglio »



 


ONORATO QUERELA MAURO PILI. CHIESTA UN’INDAGINE SU CHI LO HA “ARMATO”: L’AMBIGUO RUOLO DI GUIDO GRIMALDI

pubblicato martedì 18 settembre 2018 alle ore 18:16:27

vai al dettaglio »



 


VISITA DEL PRESIDENTE MATTARELLA ALL’ELBA O SEMPLICE SPETTACOLO TELEVISIVO di G.Muti

pubblicato mercoledì 19 settembre 2018 alle ore 10:27:17

vai al dettaglio »



 


RINGRAZIAMENTI DEL SINDACO FERRARI DOPO LA VISITA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

pubblicato martedì 18 settembre 2018 alle ore 18:12:46

vai al dettaglio »



 


QUESTURA di LIVORNO Commissariato di P.S Portoferraio

pubblicato martedì 18 settembre 2018 alle ore 18:20:55

vai al dettaglio »



 


Rallye Elba Storico – Trofeo Locman, le nuove disposizioni per la regolamentazione del traffico veicolare a Capoliveri

pubblicato martedì 18 settembre 2018 alle ore 18:04:20

vai al dettaglio »



 


ALLA CERIMONIA DI APERTURA DELL’ANNO SCOLASTICO IL PRESIDENTE MATTARELLA HA PARLATO DI BULLISMO E DI LEGGI RAZZIALI

pubblicato martedì 18 settembre 2018 alle ore 10:16:58

vai al dettaglio »


IN PRIMO PIANO

 

VISITA DEL PRESIDENTE MATTARELLA ALL’ELBA O SEMPLICE SPETTACOLO TELEVISIVO di G.Muti:



La cerimonia che, con il presidente della Repubblica, si è svolta [...]


 

LETTERA APERTA DEL SINDACO DI PORTOFERRAIO MARIO FERRARI AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA :



Illustrissimo Signor Presidente, nell’esprimere l’orgoglio dei cittadini che rappresento, oltre a quello [...]


 

“Tutti a Scuola”, domani la cerimonia con il Presidente Mattarella e il Ministro Bussetti Quasi 1.000 alunni da tutta Italia all’Isola d’Elba per inaugurare il nuovo anno scolastico :



Sarà la festa di tutte le scuole d’Italia la cerimonia d’inaugurazione del nuovo anno scolastico che si terrà [...]


 

"AL DI LA' ED AL DI QUA DEL CONFINE CON L'ISTITUTO CERBONI CON L'EX MACELLI" di Luciana Gelli:



Il 17 settembre 2018 il nostro Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ed il Ministro dell'Istruzione, dell'Università [...]


 

MESSAGGERI DEL MARE: STAFFETTA, FILMATO CON RAI E SOSTEGNO ALLA LOTTA CONTRO L'ITTIOSI LAMELLARE DA PRESENTARE A MATTARELLA:



Avanti tutta con la staffetta nazionale pro piccoli ospedali, da avviare nel prossimo inverno insieme a Cgil, Cisl, [...]


 

LE CONDOGLIANZE DEL SINDACO FERRARI PER LASCOMPRSA DI ANGIOLINO VAI:



E’ scomparso nella mattinata di venerdì 7 settembre 2018 nella sua abitazione di Portoferraio Angiolino Vai, 95 anni, decano dei [...]


 

DAL MANUALE DI “ Elba 2000 “ , COME “INSULTARE” IN MODO ONESTO di G. Muti:



Nelgi ultimi giorni abbiamo letto di amministratori che, sentendosi insultati, minacciano [...]


 

NAPOLEONE E MARIA WALEWSKA AL ROMITORIO DELLA MADONNA DEL MONTE:



Domenica 2 settembre sarà una giornata particolare al Romitorio della Madonna del Monte poichè Sua Maestà Napoleone e [...]


 

© 2018 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali