Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

NAPOLEONE E IL RISORGIMENTO ITALIANO di Marcello Camici :




«L'Europa sarebbe diventata di fatto un popolo solo; viaggiando ognuno si sarebbe sentito nella patria comune… Tale unione dovrà venire un giorno o l'altro per forza di eventi.


 

L'ALTRA RIVA DEL MARE di Danilo Alessi:






In quest ’ultimo lavoro di Danilo Alessi uscito per i tipi di Persephone Edizioni, un uomo e una donna, si incontrano e si innamorano, vivendo contemporaneamente altri luoghi e le sponde di molti mari mentre, un recente passato, irrompe dalle pagine “intime” ma “collettive” di “L’altra riva del mare”


 

IL GUARDIACACCIA DI Marcello Meneghin:




Il romanzo di Marcello Meneghin è un intreccio di storie vere e di invenzione o meglio di supposizioni. È la ricerca del nome di un assassino. Un intreccio immaginario che si sposa bene con la magia delle montagne.


 

L'ELBA UNA COLONIA :




L'opuscolo "L'ELBA UNA COLONIA" contiene "L'INTERVISTA A MR. X " E " IL PIANO" dove viene analizzata una situzione che mirava a realizzare un piano di colonizazione che avrebbe smantellato e portato, oltre canale, tutti centri direzionali dall'ufficio turistico APT, ai servizi idrici e alla Sanità ecc E anche come gli elbani sarebbero stati sistematicamente esclusi da ogni incarico direttivo. Visto che tutto si è relizzato come previsto, questa pubblicazione ha avuto un valore profetico.

L'OPUSCOLO PUO' ESSERE INTERAMENTE SCARICATO


 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

LA BALENA BIANCA. E LA CADUTA DELL'ULTIMO CASTELLO:




. la partita a scacchi della politica, dall'elba alla toscana
Claudio De Santi




 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

A Rio, il Bicentenario della morte dell’Imperatore Napoleone e il letto imperial di Andrea Lunghi

pubblicato giovedì 3 giugno 2021 alle ore 14:24:57


A Rio, il Bicentenario della morte dell’Imperatore Napoleone e il letto imperial  di  Andrea Lunghi

In occasione del Bicentenario della morte dell’Imperatore Napoleone I, il Comune di Rio, l’Associazione Culturale Persephone e l’Associazione Degli Amici dell’Eremo sono lieti di presentare l’esposizione di Arte Contemporanea, nello specifico di Fotografia Contemporanea dal titolo “Letto Imperiale: Eremo 1814” dell’Artista Andrea Lunghi.



 



L’esposizione avrà luogo all’Eremo di Santa Caterina a Rio nell’Elba da sabato 5 giugno a sabato 12 giugno (compreso) 2021,  sarà visitabile negli stessi orari di apertura dell’Orto dei Semplici Elbano.



 



L’inaugurazione si svolgerà sabato, 5 giugno, alle ore 17,00.



 



Riportiamo, per dare onore alla raffinata ricerca dell’Artista, alcune frasi dall’introduzione al catalogo della mostra della Dott,ssa  Gloria Peria e dal testo critico di Boris von Brauchitsch, tradotto dalla Dott.ssa Roberta Bergamaschi.



 



Gloria Peria:



 



Mi suggestiona fortemente la scelta del soggetto: il letto. Un soggetto presente nell’espressione artistica dall’antichità fino ai giorni nostri; raffigurato talmente tanto nel suo valore e nei suoi sottintesi che attraverso questo elemento, carico di significati nella vita di ognuno di noi, si potrebbe addirittura analizzare la psicologia delle masse. […]



 



Scegliendo come luogo dell’esilio l’isola, l’ex Imperatore diviene sovrano di un regno minuscolo quanto effimero perché è consapevole che dovrà sicuramente lasciarlo seguendo un destino che si rivelerà inevitabilmente tragico. Nonostante ciò non cede alla disfatta morale abbassando il capo di fronte ad un nemico che deride la sua scelta tentando di coprirlo di ridicolo attraverso ironiche rappresentazioni a stampa che mettono in discussione tutto quello che ha creato negli anni del suo potere assoluto. Napoleone reagisce contro il nemico non più combattendo con la spada ma rivelando, finalmente, sé stesso, la sua essenza umana. […]



 



l’inquietudine e l’iperattività che lo contraddistinguono lo spingono da subito a perlustrare tutto il suo piccolo regno. Appena giunto, inizia a muoversi incessantemente dalla sua residenza cittadina di Portoferraio verso i luoghi dell’isola dove si trovano le postazioni di difesa militare e verso quelli di maggior interesse economico, in primis le miniere e le cave del versante orientale.



 



È in uno di questi passaggi che percorre a cavallo l’impervia strada che conduce all’eremo di Santa Caterina.



 



 



Boris von Brauchitsch:



 



Letto Imperiale



 



11 foto di Andrea Lunghi



 



 



[…] Dalla capitale egli si dirigeva quasi sempre verso ovest, e tuttavia, fin dai primi giorni sull’isola, il 6 maggio 1814, fece visita anche all’Eremo di Santa Caterina, durante il viaggio verso le miniere di ferro di Rio. […] “Nel mio regno anche gli eremiti dormono nei letti”, fece sapere al solitario inquilino che fino ad allora aveva considerato il riposo notturno su un sacco di foglie come un altro aspetto della sua ascesi. Il giorno successivo fu consegnato il sontuoso giaciglio che, in quanto „Letto di Napoleone”, è da allora l’unica componente fissa dell’inventario di Santa Caterina. […] Che Napoleone non solo non avesse rinunciato all’idea di dotare l’eremo di Santa Caterina di un letto ma, al cospetto dell’eremita esitante, avesse dato il buon esempio con una dormita inaugurale, è un fatto certo. Le immagini di quella notte ce le consegna Andrea Lunghi. […]



 



È noto che agli albori della fotografia la sensibilità alla luce delle ottiche e delle lastre fosse ancora così debole da richiedere lunghi tempi di esposizione, e ciò rendeva invisibili i soggetti in movimento. […]



 



L’ambiente sconosciuto, lo scirocco, la paura degli attentati lontano dai luoghi in cui era solito rifugiarsi, così come le zanzare operose che nonostante la cortina leggera erano arrivate fino a lui, riservarono tuttavia all’imperatore sogni tanto movimentati che il suo corpo è scomparso dalle lunghe esposizioni e solo il leggendario copricapo è in grado di testimoniare la sua presenza. […]



 



Segno inusuale della vicinanza di Napoleone al popolo, il sonno imperiale doveva essere documentato fotograficamente. Con la macchina fissata sul cavalletto, la tecnica rivoluzionaria della fotografia  –  passata alla storia come invenzione francese  – ha potuto, traendo ispirazione dal grande principe modernizzatore, dare una straordinaria prova di sé.



 



Ne sono derivati nottetempo 11 scatti. Per ore Andrea Lunghi ha perseverato nel suo intento, mostrando chiaramente e con le più diverse esposizioni il carattere sperimentale di un procedimento sui generis nella storia. Ne è derivata una serie fantastica, testimonianza di grande effetto del prodigioso incontro fra Autentico e Immaginario che,  in questi termini, può aver luogo solo nella Fotografia.



 



Brevi cenni biografici



 



Andrea Lunghi nasce a Piombino nel 1974. Dal 1994 studia presso l’Università degli Studi di Firenze – Facoltà di Architettura.



 



Nel 2005 prende forma la sua prima importante mostra fotografica personale presso l’Eremo di Santa Caterina all’Isola d’Elba, il curatore della mostra è il fotografo Hans Georg Berger. Dal 2007 al 2011 ha fatto parte del collettivo fotografico chiamato Officina Fotografica Elbana. Dal 2010 al 2015 insieme a Jörg Duit, giornalista e critico musicale della «Radio Österreich 1»ha organizzato presso l’Eremo di Santa Caterina all’Isola d’Elba il Festival Intonazione, dedicato alla musica antica e contemporanea. Dal 2016 è presidente di Elba Book, un Festival dedicato all’editoria indipendente italiana che ha luogo ogni anno nel mese di luglio a Rio nell’Elba.



 



Tacet, la sua più recente personale si è tenuta nel 2019 presso l’Istituto Italiano di Cultura a Vienna nell’ambito della rassegna internazionale Open House.



 



Si inaugura con il catalogo della mostra, “Letto Imperiale: Eremo 1814”,  la nuova Collana della Casa Editrice Persephone “Biblioteca fotografica Persephone”,  dedicata alla ricerca fotografica.



 




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

RIO, INTERVENTO A DIFESA DELL'AMMINISTRAZIONE DELL'ASSESSORE SIMONETTA SIMONI :



Mi permetto di intervenire sulle vicende che sono presenti sui vari blog e giornali on line e dicerie di cattivo gusto che [...]


 

IL PROGRAMMA DEL MAGNETIC OPERA FESTIVAL :



Isola d’Elba 4- 21 luglio 2021 Settima edizione I “Carmina Burana”, due opere (“L’Elisir [...]


 

RIO , INTERVENTO CRITICO DEL CAPOGRUPPO DI MINORANZA UMBERTO CANOVARO SUL BILANCIO PREVENTIVO 2021 :



E’ sempre un piacere sottolineare la “ completezza” dei resoconti dei consigli comunali, che escono dal Comune [...]


 

INFOELBA PRESENTA LA NUOVA GUIDA DELL’ELBA:



. In vista della prossima stagione estiva, infoelba presenta il suo nuovo progetto editoriale: Guida Isola d’Elba, la nuova guida turistica [...]


 

COSMOPOLI HA DAVVERO BISOGNO DI RINASCERE, E NON PUO’ ATTENDERE OLTRE:



Franca Rosso Il nostro bel capoluogo elbano, ricco di storia e di cultura, sta versando [...]


 

LA NOSTRA SANITA' APPLICATA VIAGGIA A VELOCITA' VARIABILE. Da cuore pulsante come impegno e determinazione a segnare il passo per esitazioni e forse indecisioni. di Francesco Semeraro :



La sanità territoriale, anche se ha ancora alcune cose da risolvere come lo spostamento del Consultorio, sta viaggiando [...]


 

Aeroporto. Le idee e le proposte ci sono, spetta alle Autorità locali renderle fattibili e concrete:



Ing. Boccardo - Amministratore Alatoscana S.p.A. Con la convinzione che i progetti infrastrutturali importanti e determinanti [...]


 

A Rio, il Bicentenario della morte dell’Imperatore Napoleone e il letto imperial di Andrea Lunghi:



In occasione del Bicentenario della morte dell’Imperatore Napoleone I, il Comune di Rio, l’Associazione Culturale Persephone e l’Associazione [...]


 

© 2021 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali