Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 


RASSEGNA STAMPA » MAGO CHIO' VITA E LEGGENDA DEL PRIMO FREE - CLIMBER DEL MONDO DI GIULIANO GIULIANI




MAGO CHIO FRA STORIA E LEGGENDA



Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione).





Era un tipo eccentrico e analfabeta. Non aveva né arte né parte, come si dice, anche se all’anagrafe era stato scritto: di professione bracciante.


Viveva nell’antica Fortezza medicea e mangiava di tutto. Era conosciuto da tutti e in larga misura anche ben voluto. Aveva amici tra i notabili della cittadina fortificata come avvocati, podestà, i professionisti e i bottegai, e soprattutto certi giovinastri della città che impazzivano per le sue trovate e le funamboliche gesta.





Gli amici più importanti erano due fiorentini: il Farmacista della città Gio Batta Pezzolato, da alcuni anni trapiantato all’Elba, e il celebre pittore Telemaco Signorini fondatore della storica corrente pittorica dei macchiaioli, con la sua Nene, la prediletta figlioccia e musa ispiratrice.





Era un buono il Mago, ma all’occorrenza sapeva farsi rispettare. A modo suo era anche un artista. Ma la cosa che sapeva far meglio e che lo distingueva da tutti era arrampicarsi ovunque ci fosse una fortezza, un dirupo, una falesia, una montagna, insomma una qualsiasi asperità come diceva lui che “andasse in qualunque pericolo di vita, in qualunque altezza che possa restare incredula al popolo”. E per essere il migliore e mantenere ciò che andava dicendo, prima si arrampicò sulla “Torre pendente di Pisa”, poi sulla “Cupola del Brunelleschi” e infine sulla “Torre degli Asinelli”: primo essere umano ad salire e discendere dai tre monumenti più belli e celebri del mondo.





Fu proprio MAGO CHIO’ il primo vero free-climbing della storia dell’arrampicata libera. Chi avrebbe mai pensato che questa sconosciuta disciplina sportiva sarebbe diventata la più frequentata al mondo, e avrebbe fatto parte del programma olimpico delle XXXII Olimpiadi di Tokyo nel 2020? Credo proprio nessuno, allora, come nei primi del Novecento, quando fu presa in considerazione e praticata e diffusa su larga scala.





Mago Chiò morì come non dovrebbe morire un Mago. Ma il suo nome e le sue gesta rimasero nella memoria collettiva tanto da divenire una incredibile e fantastica leggenda.





La pubblicazione MAGO CHIO’ Vita e Leggenda del Primo Free-Climbing della Storia, la potete trovare alla Libreria Stregata, Via Giosué Carducci 164 – Portoferraio (LI)











« indietro


IN PRIMO PIANO

 

“ERAN TRECENTO GIOVANI E FORTI ……… ..” di Alberto Zei :



Per rimanere in tema degli sull’argomento trattato si ripropone come immagine di repertorio, [...]


 

IL PARCO APROVA IL PIANO PER ABBATTERE II CINGHIALI:



Portoferraio - Il 31dicembre Maurizio Burlando direttore del Parco nazionale Arcipelago toscano, [...]


 

I CIPRESSI IN TOSCANA, COME PALME IN UN DESERTO G.Muti:



Rispondo al lettore che aveva fatto notare come all’Elba vi sono [...]


 

A BRUNO DALLA SUA FAMIGLIA:



Dalla tua Famiglia: Non ci sono parole appropriate nel vocabolario umano, linguistico o emotivo, per annunciare il trapasso di [...]


 

ROBERTA MADIONI RISPONDE A ROMANO BARTOLONI CHE L'AVEVA CITATA IN UN ARTICOLO SU ELBAREPORT:



Ill.mo Dott. Romano Bartoloni , In primis La ringrazio per l’attenzione che Lei volge al territorio elbano, pur non vivendo nel luogo. [...]


 

Il Sindaco di Rio, Marco Corsini, rivolge gli auguri all'intera comunità.:



Ormai ci siamo, sta per iniziare un nuovo anno, unitamente all'intera Amministrazione Comunale intendo porgere a tutta la Nostra Comunità [...]


 

LA COLATE IN CALATA, COME NASCONO I GRANDI ERRORI FATTI ALL’UNANIMITA’ :



L’associazione “Responsabilita’ in Comune”, in un suoi intervento accusa l’attuale [...]


 

OMBRE SUL CANALE – IL RITORNO di Michele Lotti:



Ho letto l’interessante intervento di Giovanni Fratini sulla privatizzazione della Toremar e ne condivido in larga parte il contenuto. E’ [...]


 

© 2020 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali