Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

NAPOLEONE E IL RISORGIMENTO ITALIANO di Marcello Camici :




«L'Europa sarebbe diventata di fatto un popolo solo; viaggiando ognuno si sarebbe sentito nella patria comune… Tale unione dovrà venire un giorno o l'altro per forza di eventi.


 

L'ALTRA RIVA DEL MARE di Danilo Alessi:






In quest ’ultimo lavoro di Danilo Alessi uscito per i tipi di Persephone Edizioni, un uomo e una donna, si incontrano e si innamorano, vivendo contemporaneamente altri luoghi e le sponde di molti mari mentre, un recente passato, irrompe dalle pagine “intime” ma “collettive” di “L’altra riva del mare”


 

IL GUARDIACACCIA DI Marcello Meneghin:




Il romanzo di Marcello Meneghin è un intreccio di storie vere e di invenzione o meglio di supposizioni. È la ricerca del nome di un assassino. Un intreccio immaginario che si sposa bene con la magia delle montagne.


 

L'ELBA UNA COLONIA :




L'opuscolo "L'ELBA UNA COLONIA" contiene "L'INTERVISTA A MR. X " E " IL PIANO" dove viene analizzata una situzione che mirava a realizzare un piano di colonizazione che avrebbe smantellato e portato, oltre canale, tutti centri direzionali dall'ufficio turistico APT, ai servizi idrici e alla Sanità ecc E anche come gli elbani sarebbero stati sistematicamente esclusi da ogni incarico direttivo. Visto che tutto si è relizzato come previsto, questa pubblicazione ha avuto un valore profetico.

L'OPUSCOLO PUO' ESSERE INTERAMENTE SCARICATO


 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

LA BALENA BIANCA. E LA CADUTA DELL'ULTIMO CASTELLO:




. la partita a scacchi della politica, dall'elba alla toscana
Claudio De Santi




 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

ECCO PERCHE ‘ LA CHIUSURA DI VIA GIAGNONI AL FORTE INGLESE E’ UN GRAVISSIMO ERRORE.

pubblicato mercoledì 30 giugno 2021 alle ore 10:20:39


ECCO  PERCHE ‘ LA  CHIUSURA  DI  VIA  GIAGNONI AL FORTE  INGLESE E’ UN GRAVISSIMO ERRORE.

 



 



 



 



  Passandoci con il motorino,  come  ho fatto  l’ultimo anno ,  vedevo    il muretto a  valle che   aveva ceduto  si è era  staccato dalla strada   per  un ventina di cemtimetri. Io ho   pensavo che  si trattasse   del muro di sostegno   o  che   comunque  fosse  legato  alla stabilità della strada   e   quindi era stato  giusto  chiuderla.



  Ma  quando    sono andato a  vedere,    ho fatto  una scoperta  che ha dell’incredibile .  Quel  muro,  visto da  vicino,   era in realtà  un semplice muretto    su cui erano stati  fissati  i paletti che  tengonon la rete.  Fatto  con  una  gettata  che si  appoggia  sul terreno  di riporto  senza alcuna preparazione .Qundi  semplice  cordolo  che non  ha    nulla   a  che veder con la stabilità  della strada. Quel muretto potrebbe essere  tranqullamente   tolto,   se non servisse   a tenere la rete  che  in quella strada  è necessaria.



Perché  quel cordolo ha ceduto proprio in  quel posto?   Ecco una possibile  spiegazione



secondo me,  perché sono stati tagliati   due  pini (  vedi Foto )  che  con le loro radigi  sostenevano   l’argine .  Cioè la  radici facevano  una specie  di armatura  . Una volta  tagliati,  morte  le  radici, una parte del  terreno  riportato al momento della  costruzione della strada è  scivolatao a  valle lasciando il  corddolo   senza   alcun appoggio  e  quindi  ha  ceduto.



Cosa  si potrebbe  fare per  riaprire  subito  ?  In attesa  di fare  un lavoro definitivo, si potrebbe   isolare   quella parte della strada con  del  nastro , allargarla  a  monte   togliendo  i cespugli   e  recuperandoo  un metro di strada  ( Foto)  e   poi aprire



 



Ecco neglisachizzi che seguono è possibile  vedere   il  caso di via Giagnoni ( B)



 



 



 





 



Nota   sui pini



Negli ultimi due  anni,  in quella zona, sono statai  abbattui  non meno di 20  pini.  Io non sopporto chi taglia i pini.  ho scirtto alcuni articoli contro  questa mania  di  abbatatere  pini.  Allora  tutte le  volte  che il telegiornale  dava  notizia   che  un pino era  caduto  su  un’auto  o aveva  fatto altri danni, c’era sempre  qualche mio vicino che appena  finito di magiare, nemmeno  si prendeva  un caffe  o fumava  una sigaretta,  ma    prendeva la sega  e  ne  tagliava  uno. Un giorno un mio  confinante    ne hanno abbattuti 5. In  qusti giorni  a  Portoferraio lugo la strada  che dalla loppa  porta sulla provinciale anno abbattuto 5 o 6  pini  enormi  bellissimi. Io mi  rendo conto che  in alcuni casi per  questioni di sicurezza bisogna farlo, solo che adesso è diventata  una moda .



 



G.Muti



 



 



dszvf.JPG



Ecco  i due  pini  tagliati , la parte del terreno che  ha  ceduto va da uno all’atro



 



 



 





 



 





 




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

RIO, INTERVENTO A DIFESA DELL'AMMINISTRAZIONE DELL'ASSESSORE SIMONETTA SIMONI :



Mi permetto di intervenire sulle vicende che sono presenti sui vari blog e giornali on line e dicerie di cattivo gusto che [...]


 

IL PROGRAMMA DEL MAGNETIC OPERA FESTIVAL :



Isola d’Elba 4- 21 luglio 2021 Settima edizione I “Carmina Burana”, due opere (“L’Elisir [...]


 

RIO , INTERVENTO CRITICO DEL CAPOGRUPPO DI MINORANZA UMBERTO CANOVARO SUL BILANCIO PREVENTIVO 2021 :



E’ sempre un piacere sottolineare la “ completezza” dei resoconti dei consigli comunali, che escono dal Comune [...]


 

INFOELBA PRESENTA LA NUOVA GUIDA DELL’ELBA:



. In vista della prossima stagione estiva, infoelba presenta il suo nuovo progetto editoriale: Guida Isola d’Elba, la nuova guida turistica [...]


 

COSMOPOLI HA DAVVERO BISOGNO DI RINASCERE, E NON PUO’ ATTENDERE OLTRE:



Franca Rosso Il nostro bel capoluogo elbano, ricco di storia e di cultura, sta versando [...]


 

LA NOSTRA SANITA' APPLICATA VIAGGIA A VELOCITA' VARIABILE. Da cuore pulsante come impegno e determinazione a segnare il passo per esitazioni e forse indecisioni. di Francesco Semeraro :



La sanità territoriale, anche se ha ancora alcune cose da risolvere come lo spostamento del Consultorio, sta viaggiando [...]


 

Aeroporto. Le idee e le proposte ci sono, spetta alle Autorità locali renderle fattibili e concrete:



Ing. Boccardo - Amministratore Alatoscana S.p.A. Con la convinzione che i progetti infrastrutturali importanti e determinanti [...]


 

A Rio, il Bicentenario della morte dell’Imperatore Napoleone e il letto imperial di Andrea Lunghi:



In occasione del Bicentenario della morte dell’Imperatore Napoleone I, il Comune di Rio, l’Associazione Culturale Persephone e l’Associazione [...]


 

© 2021 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali