Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

L'ALTRA RIVA DEL MARE di Danilo Alessi:






In quest ’ultimo lavoro di Danilo Alessi uscito per i tipi di Persephone Edizioni, un uomo e una donna, si incontrano e si innamorano, vivendo contemporaneamente altri luoghi e le sponde di molti mari mentre, un recente passato, irrompe dalle pagine “intime” ma “collettive” di “L’altra riva del mare”


 

IL GUARDIACACCIA DI Marcello Meneghin:




Il romanzo di Marcello Meneghin è un intreccio di storie vere e di invenzione o meglio di supposizioni. È la ricerca del nome di un assassino. Un intreccio immaginario che si sposa bene con la magia delle montagne.


 

L'ELBA UNA COLONIA :




L'opuscolo "L'ELBA UNA COLONIA" contiene "L'INTERVISTA A MR. X " E " IL PIANO" dove viene analizzata una situzione che mirava a realizzare un piano di colonizazione che avrebbe smantellato e portato, oltre canale, tutti centri direzionali dall'ufficio turistico APT, ai servizi idrici e alla Sanità ecc E anche come gli elbani sarebbero stati sistematicamente esclusi da ogni incarico direttivo. Visto che tutto si è relizzato come previsto, questa pubblicazione ha avuto un valore profetico.

L'OPUSCOLO PUO' ESSERE INTERAMENTE SCARICATO


 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

LA BALENA BIANCA. E LA CADUTA DELL'ULTIMO CASTELLO:




. la partita a scacchi della politica, dall'elba alla toscana
Claudio De Santi




 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

CONSIDERAZIONEI SULL'ORDINAZA REGIONALE CHE HA DISPOSTO LA CHIUSURA DELLE ATTIVITA’ COMMERCIALI PER PASQUA E PASQUETTA di Giovanni Fratini

pubblicato lunedì 5 aprile 2021 alle ore 09:33:05


CONSIDERAZIONEI  SULL'ORDINAZA  REGIONALE  CHE HA  DISPOSTO  LA  CHIUSURA  DELLE  ATTIVITA’  COMMERCIALI PER  PASQUA  E  PASQUETTA   di  Giovanni Fratini

 



Come non dare ragione al Presidente della CNA Serini  per la pesante critica che ha riservato all’ultima, assurda ordinanza regionale con la quale è stata disposta, venerdì due, la chiusura, nei giorni  di Pasqua e Pasquetta,  di tutte le attività commerciali. Dai piccoli negozi di vicinato, alle medie e grandi strutture di vendita, ai centri commerciali.



Una ordinanza, al solito, piena zeppa di richiami a precedenti provvedimenti regionali e del Governo del tutto inutili, specie quelli ormai scaduti, non più in vigore. Come la delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio dello scorso anno (!) con la quale fu dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale. Una ordinanza presa per il  timore, come si legge nella premessa, che mantenere aperte le attività commerciali nella domenica di Pasqua e nel lunedì di Pasquetta, avrebbe potuto  “indurre ad un massimo e diffuso afflusso di persone sia presso le strutture di vendita sia per le strade”. Per di più, in quei due giorni festivi, sarebbe stata “difficile......l’attività di controllo per prevenire, limitare e sanzionare i comportamenti vietati”.



Purtroppo chi ha avuto l’ottima pensata di imporre quel divieto  a ridosso della Pasqua, fuori tempo massimo, non ha considerato che la chiusura totale avrebbe, invece, provocato un “massimo e diffuso afflusso di persone” nei precedenti giorni di venerdì e sabato. Come si è puntualmente verificato. E non ci si è neppure preoccupati di richiedere al Ministero dell’interno un parere che confermasse la temuta impossibilità di garantire un  efficace servizio di controllo da parte delle Forze dell’ordine.



Una ordinanza, inoltre, come ha giustamente rilevato il Presidente della CNA    “poco chiara”, che ha messo in allarme i titolari di attività artigianali e di pubblici esercizi  ( panifci, pasticcerie, rosticcerie, pizzerie, ristoranti, gelaterie ecc....) tant’è che l’Assessore regionale alle attività produttive Marras ha dovuto pubblicare una nota di chiarimento, con la quale peraltro si è scoperto che la mazzata della chiusura riguardava solo il commercio in sede fissa e non il commercio ambulante. Per cui mentre un piccolo negozio di vicinato di generi alimentari, dove possono entrare al massimo una o due persone,  ha dovuto chiudere, un banco di generi alimentari in un mercato, dove si verificano spesso assembramenti,  ha potuto lavorare.



Sempre nella motivazione dell’ordinanza si può leggere che i nostri Amministratori regionali sono molto preoccupati per “l’evolversi della situazione epidemiologica e il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia”.



Forse se  fosse stata subito garantita la vaccinazione delle persone più anziane e di quelle più fragili per ragioni di salute, la diffusione del virus sarebbe stata molto più contenuta. Putroppo su questo fronte,ad oggi, la Toscana è terzultima nella graduatoria delle Regioni, con un  modesto 46%. Battiamo solo la Sicilia ( 42%) e la Calabria ( 39%). E non è stata colpa della mancanza di vaccini, ma di scelte diciamo.....”politiche” ben chiare, come ha più volte denunciato il neo consigliere regionale Marco Landi.



Non me lo sarei mai aspettato!



Giovanni Fratini




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

PROGETTO INITINERE - NUOVI PAESAGGI URBANI. IL MAXIPOSTER DI MARCELLO D’ARCO Associazione Culturale Persephone:



Da sabato 10 aprile, all’interno del tunnel di via Guerrazzi nel centro storico di Portoferraio, sarà esposto un maxiposter [...]


 

Le 10 domande poste dal consigliere regionale della Lega Marco Landi alla REgione:



Marco Landi Dieci domande alla Giunta regionale per cercare di svelare alcuni misteri intorno alla campagna [...]


 

A MOLA SI AVVERA UN'OPERA FONDAMENTALE PER CAPOLIVERI di Ruggero Barbetti :



Un sogno che si avvera: la diga di Mola un’opera fondamentale per Capoliveri e i capoliveresi. Mi auguro che l’attuale amministrazione [...]


 

UN’ ANALISI DEI PROBLEMI GRAVI DELLA NOSTRA SANITA’ E DELLE POSSIBILI SOLUZIONI dii Sergio Bicecci :



E’ il solito trito e ritrito vecchio argomento. Ovvero la Sanità elbana, dove per Sanità intendiamo il nostro Ospedale. [...]


 

RISPOSTA AL SIG. SEMERARO DI “ELBA SALUTE” SULLA BASE ALL'ELBA DEL 118 COME PREVISTO DALLO STUDIO COMMISSIONATO DA CLAUDIO DE SANTI di Andrea Ghini :



Foto . Nello studio Blower è possibile vedere il bacino territoriale d’impegno del 118 [...]


 

L'ORA DELLE SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA di Leonardi Preziosi( Italia Nostra) :



Non tutti i mali vengono per nuocere: il tempo della Pandemia impone necessariamente delle riflessioni. Quale miglior momento [...]


 

IN RICORDO DI PAOLO MENNO:



Profondamente commosso e dispiaciuto porgo le mie più sentite condoglianze alla Famiglia Menno per la prematura ed improvvisa scomparsa [...]


 

L’AUTORE DEL PIANO DI FATTIBILITA’ PER UN ELICOTTERO CON BASE ALL’ELBA HA SCRITTO A CLAUDIO DE SANTI RICONFERMANDO LE CONCLUSIONI DEL SUO STUDIO:



(Nell’articolo in cui si è denunciato il fatto che [...]


 

© 2021 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali