Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

MALANDRONE MOBILI :






TUTTO CIO' CHE TI PUO' SERVIRE PER ARREDARE LA TUA CASA CON PRODOTTI DI QUALITA' A PREZZI IMBATTIBILI


 

IL PD CONTINUERA' A PERDERE SE NON CAPISCE PERCHE’ VINCONO I SUOI AVVERSARI di G.Muti

pubblicato martedì 9 ottobre 2018 alle ore 17:45:56


IL PD CONTINUERA' A PERDERE SE NON  CAPISCE PERCHE’ VINCONO I SUOI AVVERSARI  di G.Muti

 



Il segretario  del PD Elba  Val di Cornia  Valerio  Fabiani  ha  incontrato, alla  Gran  Guardia di Portoferraio, una  trentina di Compagni. Insieme  a lui  il responsabile  elbano del  PD  De Rosa che lo ha  presentato



Fabiani  viene  a cercare  voti  perché  il 14 ci sono le  primarie  e lui si   è  candidato alla   segreteria regionale  del Partito. Nulla  di  nuovo,   quando  un dirigente  del continente  passa  il canale lo fa solo per  questo.



Fabiani  ha elencato  le cause del fallimento del    suo partito,   tutte  riconducibili  alle  strategie politiche sbagliate,  alle   fazioni interne,  agli attacchi  del populismo becero e ,infine,  al fatto di  non avere coinvolto, nelle  scelte, la gente. La base,  come si diceva  una volta.



 Da  quello che  diceva,  era  chiaro che   lui  aveva  capito  che  il suo partito   aveva perso milioni di voti, ma non era  altrettanto  chiaro   che   avesse  capito  il perché.



E  questo è grave  perché , come dice  il saggio cinese   Cien  Niel   Chiul ,  “Continuerai  a  perdere,   se non capisci   perché il tuo avversario vince”



 E il  motivo del successo degli  avversari,  Lega  e  dei 5 stelle,   sta nel fatto che  loro  si occupano dei problemi  concreti.  La gente  può avere  anche dei dubbi,  ma  proferisce   affidarsi a  chi  fa delle promesse, perché potrebbero   anche mantenerle, e non a   chi se ne frega  e  pensa  ad altro.



 



Anche  gli elbani hanno bisogno che ci  si occupi dei problemi della  loro isola: Sanità, trasporti marittimi, scuola,  gestione del territorio.



Quando, in passato,  dei comitati   hanno cercato di   affrontare il problema della sanità , gli elbani hanno aderito in massa :    7  o  8 mila  persone  hanno  invaso le strade e le piazze di Portoferraio. Stessa  cosa     con  l’istituzione del  Parco Nazionale  che , secondo loro , avrebbe    espropriato  i sindaci,  e  quindi gli elbani,  del potere  di gestione  su metà  del territorio   dell’isola. Potere  che sarebbe passato a    funzionari  nominati a  Roma. Anche il quel caso, nacquero  comitati  e Movimenti e  migliaia  di persone invasero piazze,   bloccando anche le navi e  alcuni di loro  finendo in tribunale.



Anche in  quel caso  chi si schierò dalla loro parte   fu  la Lega Nord  con Borghezio.  Fu  forse il primo  caso  in cui La Lega Nord   dopo un accordo  con il Movimento  Elba  2000  interviene  direttamente,    in un problema  in Toscana



 E’   quello che la Lega   continua  a fare   oggi a livello  nazionale .  Si occupa di  problemi concreti: se la gente si sente  insicura,  gli promette  pistole;  se vede   gruppetti  di extracomunitari per strada e si preoccupa ,  allora  gli  promette    che  saranno bloccati gli arrivi  e  rimpatriati i  clandestini



 



E i  Cinque stelle?  Loro     sanno che,   specialmente  nel  sud ,  c’è della gente  più povera, e loro   gli promettono un minimo per  vivere.  E la gente  li segue  e  li  riempie di voti



 Si potrà  dire che  loro affrontano  questi problemi in modo sbagliato, pericoloso , confuso  tutto  quello che si vuole , ma li affrontano. E,  grazie  a  questo, hanno preso in mano il paese.



Il PD, invece, anche se lo volesse,   non è in grado di affrontare  questi problemi perché non li conosce.  Non è più  quello di una  volta .



Adesso  è formato in prevalenza  da  gente che   appartiene al  ceto  medio  e medio alto: insegnanti , radical  chic  che  passano  dagli incontri culturali  alle  cene  al Rotary  o Lions  Club;  altri  sono   impiegati  grazie  alle raccomandazioni del partito e  si sono  rannicchiati  negli enti pubblici  e  sono il nevo attivo del PARSSITARIO AVANZATO  che spesso blocca le macchine amministrative , quando  a  guidarle  sono gli avversari politici. Utilizzano  tutti mezzi,  compresa  la  magistratura. Sono, quindi,  lontani  dai problemi della  gente  per le loro origini e, per di più,   non  hanno sufficienti  doti per  immedesimarsi nei drammi altrui.  Loro,  di  questi,  se ne fregano. Ma la gente lo ha  capito.



All’Elba  questo fenomeno  è sempre  stato più evidente che in continente. E’ stata  una specie di laboratorio  dove era possibile  notare  i  fenomeni  che  poi  si sarebbero diffusi a  livello nazionale.



 



L’articolo che segue,  del  3  Febbraio  2008, dimostra  quando,  già  allora,  il menefreghismo  piddino dilagasse:  il Presidente  della Provincia, invece  di ascoltare i problemi dell’Elba,  muore di sonno. Non poteva immaginare  che qualcuno prendesse appunti  sul numero e  sul  tipo  dei suoi sbadigli. Questo  fa capire come la  crisi del  PD arrivi da lontano.



 



 



 



Scetate   Kutufa  ….. che l’ora è tarda



Al consiglio  comunale  di Portoferraio   aperto sui trasporti, assente l’Elba che lavora e chi la rappresenta è naufragato nella noia Dopo i primi interventi  è apparso subito chiaro che   l’unico  motivo di interesse dell’incontro  era  di sapere  se   Kutufà , come aveva ricordato  il sindaco , si era alzato alle 5 , poveretto) sarebbe  riuscito a spuntarla con il sonno che lo stava  assediando e come sarebbe  riuscito respingere   o mascherare gli sbadigli.



Dopo circa due ore  il numero degli sbadigli accertati   secondo  la varia tipologia :



Sbadigli liberatori ( bocca aperta lacrime e urlo liberatorio) .  numero : 0 -  Sbadigli conclamati ( bocca aperta e lacrime) : 8                                     Sbadiglio  abortiti (  bocca chiusa mascelle contratte e lacrime detto anche “sbadiglio interruptus”) :12  Totale: 20A questi  da aggiungere  un numero imprecisato di sbadigli interni quelli   che  esperienza riesce a rendere invisibili



 Poco prima delle dodic, il dramma.  Va al microfono  Luciano  Puppo  ex   presidente dell’APT   e imprenditore  ( finalmente  uno )  Parla  con voce lenta  e rilassante.  kutufà  si volta e cerca di metterlo  a fuoco . Oscilla sulla sedia  cercando di non crollare dal sonno. Poi, pur sapendo  che non poteva andarsene  mentre parlava  l’unico   imprenditore  presente, si alza strusciando  gli occhi con le mani  e il pavimento con i piedi, esce dalla sala.   Sguardi preoccupati dalla presidenza:   dov’e  va? …a prendersi  un caffè? .. a  sciacquarsi la faccia … a far due passi?  Chi lo sa? 



 Un venti minuti dopo,  gli sguardi  preoccupati   dalla presidenza verso l’ingresso si infittiscono. Si avvicina   il momento in cui  deve parlare  il rappresentante  della Moby  e non  possiamo  offenderlo  lasciando la sedia vuota  del presidente della provincia . Anche perché  c’è  il precedente della  Moby  che dopo alcune dichiarazioni di Kutufa  aveva  fatto  saltare un incontro già  messo in calendario. Il Sindaco Peria, in camicia esce fuori   e chiede se qualcuno  a visto Kutufà ;  poi  rassegnato, rientra e  si risiede. Inizia l’intervenuto del rappresentante della Moby, senza  Kutufà   che rientra tranquillamente   poco prima  della conclusione 



Possiamo dire  che i presidente alla  della provincia  non ha capito le posizioni  della Moby perché era fuori sala ;  non ha capito le posizioni degli altri perché dormiva;   e noi  non abbiano  capito   come fa uno così a occuparsi di politica. In compenso  abbiamo capitole  posizione delle categorie che non si sono presentate



Per Elba 2000



G.M.



 



 



 



 




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

ARCIPELAGO CULTURA: IL SECONDO FORUM E IL VALORE DELL’EREDITÀ CULTURALE:



A Portoferraio domenica scorsa Arcipelago Cultura, la rete delle associazioni dell’Arcipelago Toscano, ha messo in cantiere la Carta [...]


 

DEL TORTO PORTA IN CONSIGLIO LA MOZIONE “PORTOFERRAIO PLASTIC FREE”:



Il problema dell'inquinamento dei nostri mari e della diffusione di residui di plastica sulle spiagge elbane è da sempre [...]


 

IL SINDACO CORSINI ALL’ASSOCIAZIONE GEOMETRI ELBANI : “ ABBIAMO TROVATO UNA SITUAZIONE FINANZIARIA GRAVISSIMA .. NE STIAMO USCENDO CON UNA FATICA IMMANE ”:



Sulla nomina dell’arch. Sandra Maltinti a responsabile dell’urbanistica nel nuovo comune [...]


 

I SINDACI TROVERANNO UN "ACCORDICCHIO" PER GESTIRE IL "MALLOPPO" GAT di Giovanni Fratini:



Riusciranno i nostri 7 “piccoli” eroi a trovare la quadra sul contributo di sbarco? Penso proprio di sì, ma non perché [...]


 

LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA AI SINDACI SULLA GAT : "ATTENTI. . .NON STATE FACENDO GLI INTERESSI DI CHI VI HA ELETTO" :



Il Comune Unico non siamo riusciti a farlo, ma il comportamento tenuto dai sindaci o dai loro rappresentanti [...]


 

REPLICA DI FERRARI A BARBETTI: " ATTENZIONE . . SOLO I COMUNI DI RIO E PORTOFERRAIO SONO LEGITTIMATI A INCASSARE LA TASSA DI SBARCO. LE CONTINUE MINACCE POTREBBERO COSTRINGERCI A FARLO :



vedo mio malgrado costretto a rispondere al dott. Barbetti in conseguenza di un suo commento nel quale mette in evidenza tutta la sua non conoscenza [...]


 

GRANDE BLUFF DEL WATER FRONT , PERSI 15 ANNI IN CHIACCHIERE. di Luigi Lanera:



. Ci preoccupiamo , sperando di non essere accusati di voler ricoprire anche la carica di presidente della Port Autority,, del problema [...]


 

INCONTRO ALL’ACCADEMIA DEL BELLO DI POGGIO SUL PROGETTO “STAFFETTA LAMPEDUSA – MONTE BIANCO":



Domenica 11 novembre a Poggio presso l’Accademia del Bello si sono riuniti i “Messaggeri del Mare” nelle [...]


 

© 2018 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali