Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

L'ALTRA RIVA DEL MARE di Danilo Alessi:






In quest ’ultimo lavoro di Danilo Alessi uscito per i tipi di Persephone Edizioni, un uomo e una donna, si incontrano e si innamorano, vivendo contemporaneamente altri luoghi e le sponde di molti mari mentre, un recente passato, irrompe dalle pagine “intime” ma “collettive” di “L’altra riva del mare”


 

IL GUARDIACACCIA DI Marcello Meneghin:




Il romanzo di Marcello Meneghin è un intreccio di storie vere e di invenzione o meglio di supposizioni. È la ricerca del nome di un assassino. Un intreccio immaginario che si sposa bene con la magia delle montagne.


 

L'ELBA UNA COLONIA :




L'opuscolo "L'ELBA UNA COLONIA" contiene "L'INTERVISTA A MR. X " E " IL PIANO" dove viene analizzata una situzione che mirava a realizzare un piano di colonizazione che avrebbe smantellato e portato, oltre canale, tutti centri direzionali dall'ufficio turistico APT, ai servizi idrici e alla Sanità ecc E anche come gli elbani sarebbero stati sistematicamente esclusi da ogni incarico direttivo. Visto che tutto si è relizzato come previsto, questa pubblicazione ha avuto un valore profetico.

L'OPUSCOLO PUO' ESSERE INTERAMENTE SCARICATO


 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

LA BALENA BIANCA. E LA CADUTA DELL'ULTIMO CASTELLO:




. la partita a scacchi della politica, dall'elba alla toscana
Claudio De Santi




 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

IL SISTEMA ELETTRICO DELL’OSPEDALE DI PORTOFERRAIO DOVRA’ ESSERE RIVISTO E TENUTO SOTTO CONTROLLO

pubblicato sabato 9 gennaio 2021 alle ore 17:29:01


IL  SISTEMA ELETTRICO DELL’OSPEDALE DI PORTOFERRAIO DOVRA’ ESSERE  RIVISTO E  TENUTO SOTTO CONTROLLO

 



In  questi  giorni  è saltata  la  corrente  in ospedale   e  ha  creato problemi  all’ascensore  che porta  all’elisuperfice  Non  è la prima  volta  che l’ospedale  va  in black out ma   per i responsabili   è come se lo fosse. Ecco  cosa  successe   una decina di anni fa  raccontato in un articolo  di Tenews. L’episodio  si verificò  il 6 Aprile 2011  alla  ore  14.00



 



GRAVISSIMO EPISODIO DI MALA SANITÀ: SALTA LA CORRENTE ALL ’OSPEDALE, LA SALA OPERATORIA RIMANE AL BUIO, SI FERMANO LE APPARECCHIATURE E IL CLIENTE RISCHIA DI MORIRE



pubblicato venerdì 8 aprile 2011 alle ore 09:04:27

 










Gravissimo  episodio di mala sanità: salta la corrente all ’ospedale, la sala operatoria rimane al buio, si fermano  le apparecchiature e il cliente   rischia di morire




( da TENEWS) Durante un delicatissimo intervento operatorio presso l’ospedale di Portoferraio, secondo il comitato Elba sanità è accaduto un fatto che avrebbe potuto compromettere la vita di chi si trovava sotto i ferri del chirurgo. Pur se per breve tempo, circa quattro minuti, sarebbe mancata completamente la luce. I gruppi elettrogeni che avrebbero dovuto fornire elettricità automaticamente al venir meno di quella fornita dall’Enel, non sono entrati in funzione e tale mancanza - prosegue il comitato - ha creato fra i sanitari una situazione di grande allarme e preoccupazione. Fortunatamente per il pronto intervento di tecnici e la freddezza degli operatori, la situazione si è potuta risolvere in pochissimo tempo. "Siamo certi però che il paziente sottoposto ad una simile operazione d’urgenza - dicono dal comitato - ha rischiato moltissimo e poteva addirittura perdere la vita. Questo evento non può passare certamente sotto silenzio. Pensiamo infatti che sia dovere delle autorità competenti e della Direzione aziendale, nonché del governo regionale accertarne con rapidità le cause e le eventuali responsabilità perché non debba più ripetersi, senza ovviamente trincerasi né dietro un dichiarazione che lo faccia passare per una casualità del tutto eccezionale, né dietro un silenzio assai assordante, ne tanto meno addirittura con un no comment”. Il Comitato Elba Sanità "insieme a tanti cittadini denuncia senza dubbio un simile comportamento come un atto gravemente lesivo per l’incolumità dell’intera comunità elbana".



 



Interviene l’ASL  con  un  comunicato



 



SALA OPERATORIA AL BUIO. ECCO COME LO SPIEGANO I DIRIGENTI DELL'ASL.



pubblicato domenica 10 aprile 2011 alle ore 08:03:50

 



 “Ieri mattina era in programma uno stacco controllato dell’energia dovuto alla necessità di passare l’alimentazione del presidio dalla vecchia alla nuova cabina elettrica".



 



Nel momento del passaggio alcuni dei dispositivi che dovevano gestire il trasferimento di alimentazione non hanno funzionato portando, attorno alle ore 14, a una sospensione di circa 200 secondi dell’energia elettrica, tempo strettamente necessario ad effettuare in modalità manuale il passaggio alla nuova alimentazione”



 



L’Asl assicura che “non ci sono state ripercussioni per alcuna delle attività in corso in ospedale”, grazie anche al fatto che tutte le apparecchiature vitali, come previsto dalle normative, hanno un proprio gruppo di continuità dedicato che evita interruzioni elettriche in casi come questo”.



 



“Il problema – sintetizza - è stato quindi circoscritto ai 3-4 minuti durante i quali, alcune attività sono risultate sospese”. L’Azienda si scusa “degli eventuali disagi procurati”.



 



Interviene  il paziente  che  era sotto i ferri



 



BLAK OUT ALL’OSPEDALE, TESTIMONIANZA DEL PAZIENTE SOTTO I FERRI : "Se non ho riportato conseguenze lo devo alla bravura dei chirurghi, le attrezzature non erano alimentate. Il gruppo di continuità non funzionava.



pubblicato domenica 10 aprile 2011 alle ore 08:23:17



 










BLAK   OUT  ALL’OSPEDALE, TESTIMONIANZA  DEL PAZIENTE   SOTTO I FERRI :




  Come ex-dipendente non sono avvezzo a criticare una struttura essenziale come il nostro ospedale, certo ogni volta che ho avuto occasione ho dato suggerimenti per migliorare per il funzionamento dello stesso.





 



Mi sono deciso ad intervenire per rettificare in merito a quanto apparso sulla stampa ed attribuito a comunicato della direzione Asl: Il giorno 6 c.m. mi trovavo in sala operatoria disteso sul tavolo operatorio quando nel bel mezzo dell'intervento è venuta a mancare, per almeno tre volte, la tensione alle attrezzature chirurgiche funzionali all'intervento; ogni volta, dopo il ritorno della tensione, è stato necessario effettuare l'inizializzazione della attrezzatura con conseguente perdita di tempo e naturalmente creandomi un notevole disagio (non è bello trovarsi nel bel mezzo di un intervento a cielo aperto ad aspettare che ritorni la luce).




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

UN 25 APRILE CON MAGO CHIO':



La copertina del libro sulla vita e le imprese di Mago Chiò di Giuliano [...]


 

CONSIDERAZIONI DI SINISTRA ITALIANA SUL 25 APRILE :



Sinistra Italiana esprime la propria convinta adesione alle iniziative promosse dall’ANPI dell’Isola d’Elba in occasione [...]


 

SI AVVICINA IL BICENTENARIO DELLA MORTE DI NAPOLEONE. COME LO AVREBBE CELEBRATO IL GRANDE ARTISTA, ITALO BOLANO?:



Leggiamo dalla stampa on line che sono in corso [...]


 

VACCINI: " FINALMENTE UN SERVIZIO GRATUITO PER GLI OVER 80" di Giovanni Fratini:



Giovanni Fratini Finalmente! Qualche Dirigente regionale responsabile della comunicazione con il cittadino, deve aver capito che non tutti [...]


 

LETTERA DI UN INFERMIERE CHE SPIEGA I PROBLEMI CHE INCONTRA CHI SI VUOL TRASFERIRE A LAVORARE ALL'ELBA :



Buongiorno, sono un infermiere ligure che, vista la passione per il mare e la volontà di migliorare la qualità di [...]


 

LA PROCURA MILANESE CHIEDE IL FALLIMENTO DELLA SOCIETA' DEL GRUPPO ONORATO:



Un dispaccio Ansa delle prime ore del pomeriggio di Giovedì 15 Aprile, annuncia che: "... La Procura di Milano ha depositato [...]


 

PROGETTO INITINERE - NUOVI PAESAGGI URBANI. IL MAXIPOSTER DI MARCELLO D’ARCO Associazione Culturale Persephone:



Da sabato 10 aprile, all’interno del tunnel di via Guerrazzi nel centro storico di Portoferraio, sarà esposto un maxiposter [...]


 

Le 10 domande poste dal consigliere regionale della Lega Marco Landi alla REgione:



Marco Landi Dieci domande alla Giunta regionale per cercare di svelare alcuni misteri intorno alla campagna [...]


 

© 2021 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali