Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

OMBRE SUL CANALE – IL RITORNO di Michele Lotti

pubblicato venerdì 27 dicembre 2019 alle ore 17:18:00


OMBRE  SUL  CANALE – IL  RITORNO  di  Michele Lotti

 



Ho letto l’interessante intervento di Giovanni Fratini sulla privatizzazione della Toremar e ne condivido in larga parte il contenuto.



 



E’ vero che  è stato un errore privatizzare Toremar (e non era stato nemmeno richiesto dall’Unione Europea, come osserva giustamente Fratini), ma è stato soprattutto un errore il modo in cui la privatizzazione è stata realizzata. Perché in un paese “normale” il proprietario  dell’unica (o quasi) compagnia privata che opera sul mercato non avrebbe mai potuto partecipare alla gara per l’assegnazione della compagnia pubblica, per evidenti motivi.  Invece, non solo ha partecipato, ma si è fatto di tutto da parte degli operatori pubblici (Ministero e Regione) per favorirlo. Si ricorderà che, in un primo tempo, sembrava che la gara fosse stata vinta dalla cordata concorrente. Ma poi la gara è stata annullata e, quando è stata ripetuta, ha prevalso il gruppo Moby. In barba ai più elementari principi sulla libera concorrenza.



 



La domanda che si pone Fratini (la privatizzazione di Toremar ha favorito la libera concorrenza nel settore dei trasporti marittimi?) è, evidentemente, una domanda retorica, anzi direi priva di senso. Perché se il proprietario dell’unica compagnia privata diventa anche il proprietario dell’ex compagnia pubblica è evidente che si viene a configurare un vero e proprio regime di monopolio. Con tutto quello che ne consegue, specie per gli utenti.



 



Va comunque detto che una vera e propria concorrenza, di fatto, non è quasi mai esistita, nemmeno quando la Toremar era una compagnia pubblica. Con i sostanziosi contributi che riceveva annualmente dallo stato,  Toremar avrebbe dovuto, tra l’altro, esercitare una funzione calmieratrice sulle tariffe di mercato. Il che non è mai successo, perché la società è stata gestita in maniera quantomeno discutibile e le risorse disponibili sono state chiaramente destinate ad altri scopi. Così accadeva che se la tariffa di Moby era 100 quella di Toremar veniva fissata a 90 o 85 e comunque a livelli molto prossimi a quelli della compagnia privata.



 



Ciò ha prodotto, nel corso degli anni, un aumento considerevole del “costo del viaggio” per l’utenza turistica ed ha finito quasi col cancellare certe forme di turismo, come quello del fine settimana in bassa stagione.  Perseverare con una  politica tariffaria al rialzo potrebbe seriamente compromettere gli sforzi degli operatori privati (e quelli della gestione unitaria)  che cercano di rilanciare il marchio Elba e potrebbe risultare letale per l’economia del nostro territorio.



 



Per concludere, è vero –come dice Fratini- che, quando venne conclusa a brillantissima operazione dell’assegnazione di Toremar all’unico operatore privato presente sul mercato, a livello politico, sindacale e di associazioni di categoria nessuno fiatò. Solo  il movimento Elba 2000 ripetutamente manifestò il proprio dissenso.



 



 




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

E’ VERO CHE I PAZIENTI, ANCHE ANZIANI, NON VENGO PIU’ RICEVUTI NEGLI AMBULATORI E LASCIATI FUORI DALLA PORTA ? di Sergio Bicecci:



Sanità! Tema delicatissimo, spesso affrontato anche con poca conoscenza, dobbiamo pur riconoscerlo. Io stesso negli anni addietro [...]


 

ISOLA D'ELBA, ECCO I VOTI ALLE DIVERSE LISTE:



Scritto da ERMartedì, 22 Settembre 2020 14:55 CENTRO DESTRA Giorgia Meloni Fratelli d'Italia - voti 1588 - 15,49% Lega [...]


 

RISULTATI REFERENDUM ALL'ELBA :



Comune: CAMPO NELL'ELBA Sezioni: 6/6 [...]


 

I MIEI ERRORI NEI RIGUARDI DALLA LA PITTURA DI ITALO BOLANO di G. Muti:



La scomparsa di italo Bolano oltre che avermi addolorato mi ha [...]


 

COSA SUCCEDE ALLA SANITA’ ELBANA ? di Claudio De Santi:



Si chiudono le attività sportive e il servizio scuolabus di Portoferraio ma non la scuola dove sono stati i due bambini [...]


 

LA SCOMPARSA DEL PITTORE ELBANO ITALO BOLANO:



Questa mattina all’età di 84 anni ci ha lasiati il Professor Italo Bolano. La fine [...]


 

RISPOSTA A FLORIO PACINI SUI PERICOLI CHE SI POSSONO CORRERE PER RESTARE FEDELI AI PROPRI PRINCIPI di Giovanni Muti:



Caro Florio, ti ringrazio per gli apprezzamenti. Mi piace molto che tu mi riconosca [...]


 

SPIEGO PERCHE’ VOTERO’ NO AL REFERENDUM E PER GIANI ALLE REGIONALI di Giovanni Fratini:



Ho votato Sì alla riforma complessiva ed organica della Costituzione proposta dal Governo Renzi, purtroppo naufragata perché [...]


 

© 2020 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali