Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

ITALIA NOSTRA CONTRO L'AMPLIAMENTO DEL PORTO DI PORTOFERRAIO

pubblicato domenica 4 agosto 2019 alle ore 00:15:25


ITALIA NOSTRA  CONTRO  L'AMPLIAMENTO  DEL PORTO  DI  PORTOFERRAIO

Ampliamento del porto e grandi navi, Italia Nostra: "un fallimento per l’Elba" Scritto da Italia Nostra Arcipelago Toscano Venerdì, 02 Agosto 2019 10:03




L’Autorità Portuale chiede un ampliamento del porto di Portoferraio nel centro storico. L’Amministrazione comunale è favorevole, ma vale la pena sottolineare che la decisione appartiene a tutto l’Arcipelago Toscano, per motivi economici, urbanistici, ambientali, culturali e paesaggistici; della scuola perché i nostri figli cresceranno in un contesto diverso dal nostro; dei trasporti.





Le banchine all’ingresso della (prima?) città ideale rinascimentale di fondazione, proposte per risollevare il turismo, significano considerare l’economia elbana senza risorse, affondare i risultati della Gestione Associata per la Promozione Turistica di un’Elba di eccellenza, affidare il futuro ad un’Autorità che per anni ha limitato al minimo il dialogo e considera l’Elba zona industriale. Si parla della nostra economia, o di quella dell’Autorità Portuale?





Navi crociera medio-piccole attraccano già. Alcune sono le migliori nel mondo. Quale struttura di benvenuto esiste, quale sistema di viali alberati tra porto, centro storico e la parte moderna è in progetto? Lo sbarco avviene in un parcheggio, tra vasi di cemento e piante sofferenti. Il progetto, dice, “migliora il tessuto urbano”, ma amplia quel parcheggio e lo trasforma in qualcos’altro.





Ad oggi manca anche un attracco stabile per il collegamento costiero minore e secondaria è la navigazione tra le isole. Tutto sembra sempre provvisorio. In condizioni di disagio o pericolo sarà anche la navigazione diportistica, vocazione delle nostre coste. Siamo nel Santuario dei Cetacei e in un Parco Nazionale Biosfera UNESCO, delfini e balene entusiasmano, ma non si riesce a proteggere la Riserva Marina delle Ghiaie/Scoglietto con boe per l’attracco di barche dei sub.





L’Italia è al primo posto per tristi primati: inquinamento luminoso; delle navi. Anche all’Elba si affacciano questi fenomeni, ma ARPAT l’Agenzia Regionale per l’ambiente finora non li ha affrontati adeguatamente. Che succederà con le grandi navi? Ci viene fortunamente incontro la nuova legge nazionale appena varata.





Nuovi itinerari stanno nascendo e i musei hanno collezioni eccellenti, ma l’Elba non è pronta per il turismo culturale. I musei sono scollegati, senza gestione. Lo SMART Sistema Museale dell’Arcipelago Toscano è solo una speranza. Il centro storico di Portoferraio è trascurato. La Porta a Terra è violata da klinker, cartelli, luci intermittenti, strisce gialle e nere, la collina ex Lazzeretto umiliata. Il sinonimo di Portoferraio – Mortoferraio dura da anni. La soluzione prospettata è assediarla con una massa di turisti a effetto “bomba”, impossibile da gestire?





Le attrazioni culturali di Portoferraio sono principalmente cinque: Napoleone, Cosmopoli, Area Archeologica, i giardini delle Ghiaie, la Rada. Le navi in banchina saranno più alte delle Fortezze Medicee, occuperanno lo spazio prospiciente la darsena medicea e di accesso alle Ghiaie. Portoferraio sarà ancora solo porto commerciale di transito. Il prezzo da pagare è altissimo.





La Regione Toscana chiede ambiti e reti per l’accesso a campagne promozionali e finanziamenti, per dirottare i visitatori che affollano Firenze e grandi centri verso la periferia. I Comuni elbani preferiscono l’economia delle grandi navi e non collaborare tra loro?





Con il progetto internazionale ELBASHARING sono nati incontri tra enti pubblici, privati, compagnie ferroviarie, autolinee, associazioni economiche, ambientali e culturali: al miglioramento dell’accoglienzaserve efficienza dei mezzi di trasporto. Continuala speranza di un collegamento aereo. Per la CICLOVIA TIRRENICA i comuni e il Parco si sono impegnati, con la promessa di finanziamenti eturismo di qualità. Ci si impegna per la mobilità sostenibile e si aumentano aree di sbarco auto e parcheggi. Quale coerenza?





L’arrivo all’Elba include la stazione ferroviaria di Campiglia, che ha lanciato proposte di collegamento ogni mezz’ora col porto. Sono scelte che richiedono coraggio e visione, che devono essere rilanciate e sostenute da tutti, prioritarie rispetto al traffico su gomma che attanaglia l’Elba e Piombino.





L’ampliamento delle banchine di Portoferraio quindi non è una questione isolata. È fondamentale capire quale programmazione vogliamo innescare, quale tremenda responsabilità un amministratore pubblico, in coscienza, se la sente di addossarsi.





« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

IL PENSIERO DEL CANCELLO, O IL CANCELLO DEL PENSIERO di Angelo Mazzei:



Tra le cose importanti da mettere in pratica quando si desidera valorizzare il patrimonio della propria terra, è certo la "narratività". Persone [...]


 

"UN GIORNO . . . UNA PAGINA" uno spazio agli scrittori. Oggi VITO RIBAUDO presenta un brano da “L’ELBANO” :



L’isola d’Elba è il teatro in cui viene ambientata la misteriosa vicenda narrata da Vito Ribaudo, isola che frequenta [...]


 

LA CULTURA DELLA GABBIA E I SUOI EFFETTI di G.Muti:



Nel suo ultimo articolo, l’ ex sindaco di Portoferraio Giovanni Fratini solleva, tra altre [...]


 

DEDICATA A CAVO – una iniziativa per non dimenticare il passato, quale radicamento dei valori. :



Lunedì 5 agosto, con inizio alle ore 22.00, in un tratto di spiaggia sul Lungomare Kennedy a Cavo, l'ASSOCIAZIONE [...]


 

ITALIA NOSTRA CONTRO L'AMPLIAMENTO DEL PORTO DI PORTOFERRAIO:



Ampliamento del porto e grandi navi, Italia Nostra: "un fallimento per l’Elba" Scritto da Italia Nostra Arcipelago Toscano Venerdì, [...]


 

LE ASSOCIAZIONI ELBANE PER LA SALUTE INCONTRANO LA DIREZIONE AZIENDALE AREA VASTA NORD OVEST:



Le associazioni elbane impegnate sulla salute al tavolo con la Direzione Aziendale dell’Area Vasta Nord Ovest Scritto da Le associazioni [...]


 

AI GIARDINI DI CARPANI FESTA E SOLIDARIETA'.:



Venerdì 2 agosto alle ore 19,30 ai Giardini di Carpani ci sarà una festa enogastronomica dove si potranno gustare [...]


 

VINCENZO ONORATO SUL REGISTRO INTERNAZIONALE PER L’INCONTRO CON GLI ARMATORI VOLUTO DAL MINISTERO DEI TRASPORTI :



“Il Direttore Generale del Ministero dei Trasporti, Mauro Coletta, [...]


 

© 2019 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali