Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

VINCENZO ONORATO SUL REGISTRO INTERNAZIONALE PER L’INCONTRO CON GLI ARMATORI VOLUTO DAL MINISTERO DEI TRASPORTI

pubblicato giovedì 1 agosto 2019 alle ore 00:00:37


VINCENZO ONORATO


SUL REGISTRO INTERNAZIONALE







PER L’INCONTRO CON GLI ARMATORI VOLUTO DAL MINISTERO DEI TRASPORTI

 



 



 



 



 



 



 



“Il Direttore Generale del Ministero dei Trasporti, Mauro Coletta, ha convocato le associazioni degli armatori, Confitarma ed Assarmatori, per discutere del Registro Internazionale ma, usciamo dal tecnicismo: che cos’è’ il Registro Internazionale? Spieghiamolo alla gente.



Con una vecchia legge, la n. 30 del 1998, veniva concessa agli armatori italiani la quasi totale defiscalizzazione dei profitti. Domanda: chi in Italia non paga le tasse? Solo gli armatori! Ma non basta. Noi armatori abbiamo anche ottenuto lo sgravio dei contributi per i marittimi.



Tutta questa generosità da parte dello Stato pretendeva un impegno da parte di noi armatori ad imbarcare allora marittimi italiani, oggi comunitari. Gli armatori italiani si sono presi la defiscalizzazione e gli altri privilegi, mica scemi, ed hanno cominciato ad imbarcare marittimi extracomunitari a stipendi da fame. La maggior parte degli extracomunitari imbarcati su navi italiane, e vi ricordo che una nave di bandiera italiana è un pezzo dello Stato Italiano ovunque essa si trovi nel mondo, non percepiscono realmente più di una manciata di dollari al mese.



I sindacati non protestano perché con un accordo del 2003 percepiscono per ogni marittimo extracomunitario imbarcato su nave italiana 190 euro. Il risultato qual è? 50.000 marittimi italiani disoccupati, a casa a fare la fame, e gli extracomunitari sulle nostre navi a fare la fame direttamente a bordo. Chiamiamo le cose per come sono. Lo Stato italiano si è fatto complice degli armatori per lo sfruttamento degli extracomunitari.



Il dirigente Coletta ha convocato una riunione con le associazioni degli armatori per la revisione dell’istituto. Il Coletta è figlio dell’ancien regime e per questo non mi rivolgo a lui ma al Ministro Toninelli che ha dimostrato grande sensibilità e determinazione per il cambiamento: gli armatori italiani pretendono privilegi che nessuna industria italiana riceve, perfetto!



Ma che sulle navi italiane vengano imbarcati marittimi italiani-comunitari o anche marittimi extracomunitari ma allo stesso contratto degli italiani, altrimenti fine dei privilegi. Non siamo razzisti e guai a chi sfrutta la povertà della gente.”



 



Vincenzo Onorato 



Milano, 31 luglio 2019           




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

NON ESISTE LA CRISI DEL MERCATO IMMOBILIARE:



Portoferraio, 14 ottobre 2019 “La crisi del mercato immobiliare? Non esiste, è soltanto qualcosa che si continua a [...]


 

NUOVO SERVIZIO ALLA CHIESA DI SAN GIUSEPPE DI PORTOFERRAIO:



Un nuovo servizio di rilascio documenti religiosi presso la Chiesa di San Giuseppe Scritto da Parrocchia di San Giuseppe Lunedì, 14 Ottobre [...]


 

ROSSELLA CELEBRINI PRESIDENTE DEL SOROPTIMIST INTERNATIONAL CLUB:



"Passaggio della Campana" al Soroptimist International Club Isola d'Elba Scritto da Soroptimist International Club Isola d'Elba [...]


 

ARCHIVIO EVE: LA GIUNTA DI PORTOFERRAIO NON HA SALVATO UN BEL NIENTE di Giampiero Palmieri :



Caro Alberto Fratti, [...]


 

RIO MARINA, CANOVARO COMMENTA L'ASSEMBLEA PUBBLICA ORGANIZZATA DALL'AMMINISTRAZIONE CORSINI:



Dall’intervento del Sindaco Corsini all’assemblea pubblica di venerdì scorso, abbiamo compreso tre cose: la prima, che prima [...]


 

OGGI SU “ UN GIORNO…… UNA PAGINA” Maria Gisella Catuogno con il suo romanzo “RITRATTI - Profili di ieri e di oggi”:



Le pagine che seguono sono tratte da uno dei racconti contenuti nell’ultima mia pubblicazione, uscita nel maggio scorso, [...]


 

L'INCREDIBILE DOPPIA VITA DI VIALE ZAMBELLI di Riccardo Nurra:



Nessuno se lo sarebbe aspettato, ma quel tratto [...]


 

LA TRASFORMAZIONE DELL'AMBIENTALISMO IN UN MOVIMENTO A PREVALENZA FEMMINILE ARRIVA DA LONTANO :



L’intervento di Marco Sollapi sul cambio di sesso del movimento ambientalista, solleva certi [...]


 

© 2019 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali