Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

CLAMOROSO, ASA RINUNCIA AL DISSALATORE ? G. Muti

pubblicato domenica 22 luglio 2018 alle ore 16:01:16


CLAMOROSO,   ASA  RINUNCIA   AL DISSALATORE ?  G. Muti

 



Lo si  è affermato,   in modo  subdolo ma  chiaro,    nel corso di una conferenze stampa  che  si è tenuta nella sede  ASA  di Portoferraio.



Erano presenti  i dirigenti Mirco Brilli (reti e impianti idrici) e Michele del Corso (reti fognarie e depurazione) e il Presidente Andrea Guerrini.



Innanzitutto, i  tecnici ci hanno  avvertito   che, nonostante gli ingenti investimenti  da parte  dell’azienda per  nuovi pozzi    e  le maggiori piogge  invernali e primaverili,    la situazione resta  preoccupante.  Per  cui  sono prevedibili  difficoltà  e, nei momenti di maggior consumo,   possibili restrizioni e  interruzioni.   



In  conclusione, però,   questi dirigenti sono partiti  da  Livorno per  dirci che  cosa? Non certo per  ricordarci  che  in estate all’Elba  manca l’acqua. 



Quello che hanno detto   di nuovo e di interessante, anche   se  camuffato,  è  questo: 



1)     Abbiamo capito che l’acqua  desalinizzata costa troppo, più  del  triplo di  quella che arriva da  Piombino;



2)      costruire  il secondo dissalatore  sarebbe  un errore  gravissimo perché l’acqua prodotta aggiunta  a  quella del primo e mischiata con quella di altra provenienza  raggiungerebbe  una percentuale tale  per  cui  dovrebbe  essere   rimineralizzata  con  costi che andrebbero  alla stelle;



3)     la soluzione    dei problemi  idrici elbani,  quindi,  non sta  nel  raddoppio del dissalatore ma   nel raddoppio  della  condotta  sottomarina;



4     Il passaggio    più importante:  “  I  lavori per la realizzazione del  primo dissalatore  partiranno solo  se  i comuni  partecipano  con 2 milioni  di euro. Se non partecipano il progetto è annullato”.



Quindi se  i comuni non  tirano   fuori 2  milioni,  il progetto  dissalatore e bloccato. Più  che una asserzione  sembra  un suggerimento.



Infatti :  per  quale motivo i comuni dovrebbero  pagare per   quello che  da  tutti  i maggiori tecnici   è  considerato un gravissimo errore? Errore , adesso,   riconosciuto  dagli stessi   dirigenti   ASA che  appena se ne sono  resi  conto   sono  corsi ai ripari  annullandone  metà. Meglio tardi che mai.



 Il resto lo hanno messo  in mano agli enti pubblici elbani  invitandoli a  fare la loro parte. Cioè annullare  l’altra metà. Con un   risparmio di due milioni   di euro, che non è poco.



Certo, poi, nei momenti di crisi, li accuseranno  di  aver  bloccato  il  dissalatore, ma la risposta  sarà  facile: non abbiamo  sprecato  del  denaro pubblico visto che  proprio  voi  ci  avete   dimostrato- dati alla mano – cosa si sarebbe verificato  con la costruzione del dissalatore



Nota



Le parti virgolettate  le  abbiamo prese  da  Elbareport ( leggi )      non avendo partecipato alla  conferenza  perché non invitati.  Possiamo  capire  chi ci  esclude; chi   scrive  su  questo giornale  denuncia   da sempre gli  errori  clamorosi, con conseguente sperpero di denaro pubblico commessi   da ASA. Errori  prevedibile  e  previsti. Vada  per tutti   la storia  del laghetto del Condotto   che  è costato oltre  un milione senza  alcun risultato. Fallimento  previsto  a spiegato  in articoli pubblicati  dal  Marcello Meghin  e dal    Geologo Prof. Luciano  Campitelli.




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

IL COMITATO DI MOLA E’ CONTRO, O E’ A FAVORE DEL DISSALATORE? Di G.Muti:



Incontro nella sala comunale di Porto Azzurro. Il coordinatore Italo Sapere, rivolgendosi alla [...]


 

DISSALATORE DI MOLA, MA DOVE SONO I SINDACI? di Angelo Banfi:



Ho partecipato all’incontro pubblico “IL DISSALATORE” a Porto Azzurro promosso dal Presidente del Comitato Dott. Italo Sapere [...]


 

IL VICESINDACO BERTUCCI RISPONDE ALLA CGIL CHE HA ACCUSATO IL SINDACO FERRARI DI AVERE RIVOLTO UN " ATTACCO INACCETTABILE AI DIPENDNTI COMUNALI :



“Il rappresentante sindacale della CGIL non solo fa politica, ma usa strumentalmente il personale del comune di Portoferraio per farla”. [...]


 

PROGETTO DI DESTAGIONALIZZAZIONE E SVILUPPO DELL' ELBA di Franca Rosso:



Alcuni interventi apparsi recentemente sulla stampa locale, in merito all' allungamento della stagione, ci offrono lo [...]


 

IL RUOLO DELLA "FONDAZIONE ELBA" NELLO SVILUPPO TURISTICO DELL'ELBA di Giovanni Fratini:



Una lettera inviata dal Dr.Gabriele Cané al Corriere elbano, ha offerto alla Fondazione isola d’Elba l’occasione per tornare [...]


 

MARIO FERRARI DENUNCIA LA MANCANZA DI UN MEDICO LEGALE ALL'ELBA :



Portoferraio, 29 gennaio 2019. Da due mesi ormai l’isola d’Elba non ha un medico legale. Un disservizio [...]


 

VINCENZO ONORATO: “IO AGITATO? NO, L'AMICO MANUEL CERTAMENTE SI’” :



Milano, 28 gennaio 2019 - Leggendo il comunicato stampa di Manuel Grimaldi è essenziale fare delle rettifiche su alcune menzogne [...]


 

RIO. . . UNO SPETTRO SI AGGIRA.... PER RIO ...L'INCIUCIO! di Ivano Arrighi :



<"inciucio" è divenuto un termine comune per riferirsi a un accordo informale fra forze politiche di [...]


 

© 2019 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali