Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

PERCHE’ NON LASCIARE IN PACE PIANOSA ? G.Muti

pubblicato venerdì 13 luglio 2018 alle ore 09:52:11


PERCHE’ NON LASCIARE  IN PACE  PIANOSA ? G.Muti

 



La proposta di  Ruggero   Barbetti      di utilizzare  Pianosa   per “ accogliere”   gli immigrati, la risposta  del presidente  del Parco  Sammuri   e  quella di   Umberto  Mazzantini , ambedue  contrari,  ripetono  gli stessi argomenti che  furono utilizzati   nel 2015  per  opporsi  alla  stessa a proposta    che lo  stesso  Barbetti  aveva  fatto .



 



Questa  ennesima    vicenda,   che si ripete  pari  pari a  distanza  di 3 anni, ci ricorda  come     Pianosa   spesso  esca  fuori come un   fiume  carsico  e  s’imponga  sempre  all’attenzione  degli  elbani.   Cosa  fare  di  Pianosa   è  un tema  inesauribile.   In passato si è pensato  addirittura  di farci  un sito atomico. La  Lega  Nord propose di costruirci  un aeroporto  internazionale . Un  aeroporto   c’era  anche in   un romanzo del 1961  dello scrittore  americano Joseph  Heller,   da  dove  partivano  i B- 25  per  bombardare  le  città  italiane



 



Poi, dopo l’istituzione del Parco Nazionale Pianosa    è  diventata  un luogo sacro   per  gli  ambientalisti  e  la loro attenzione non è mai  mancata. E  con   qualche   ragione,   visto  che  vi  erano  un sacco di problemi da  risolvere.



 



     Vediamone   qualcuno,   anche divertente.  A  Pianosa  c’erano  molti  asinelli. Dove metterli?  Pianosa   era  piena si zecche.   in che modo  i visitatori potevano proteggersi?  C’era poi il gabbiano  reale che tentava di fare fuori  quello  corso.   E   questo non andava  bene perché   quello   corso, per  gli ambientalisti, è una  razza  superiore ( ariana  potremmo dire) Quindi dagli  al  gabbiano reale.     Poi appare la foca monaca  e un brivido  percorre l’ambientalismo   nazionale. Con la  foca monaca   nelle  acque  dell’isola   tutto  doveva  essere  rivisto .Ci si chiese  se  no avesse  avuto ragione il primo  presidente  del Parco   Tanelli  che    voleva  metterci  dei  frati .  E poi  i gatti. Ce n’erano   troppi. L’isola  era  invasa  dai  gatti. Con loro   nessuna  pietà. Si racconta  che  furono tagliate le palle ai maschi e date  in pasto ai gabbiani  



 



Poi   sono arrivati gli altri problemi    come l’eradicamento  dei  Fagiani    delle lepri e   delle pernici,  con le  relative  polemiche. Furono uccise  molte lepri. Poi  qualcuno scoprì  che  avevano  il culo   azzurro e  quindi   erano della  razza  giusta  per  vivere a  Pianosa.



Tra  gli  episodi più  significativi    da  ricordare   fu  quando nel   luglio 2005 a   Pianosa  di arenò  una nave della Nato .



 



 Qui   di seguito    un articolo  di “Elba  2000”   che  commenta  ironicamente  la  vicenda.



 



 



 



 PIANOSA: NUOVA BATTAGLIA  AMBIENTALISTA



Lun, 25 Lug 2005 19:04:02



 



 



Il mondo ambientalista   elbano è  sotto shock:  Cala Giovanna  a  Pianosa uno dei luoghi simbolo  della purezza  ambientale dell’arcipelago,  luogo   in  difesa del quale  Legambiente  ha lottato  contro il   ministro Matteoli,  il commissario Barbetti, i Vip che ci andavano a fare il bagno, i pescatori  di frodo e i turisti vandali che ci  andavano  a piantare  gli ombrelloni; questo  luogo che dovrebbe essere percorso   togliendosi le scarpe  come si fa prima  montare  a bordo di   una barca di lusso o in un luogo sacro,  è stato  violato  nel modo  più  inatteso  e inquietante da una nave   della NATO  che ha osato  incagliarsi a qualche metro della battigia. Il capo ambientalista  sorpreso dalla notizia  mentre scrutava il mare in cerca di balene l’ha presa male.   Si dice che   si  sia  irrigidito come un stoccafisso e ci sarebbero  voluti massaggi e acqua tiepida per scioglierlo Ma gli ambientalisti è gente  seria.  Passato i primo momento  di  comprensibile confusione, hanno pensato alle vittime . E mentre nelle  tragedie  che in questo memento  insanguinano il mondo    si scava  nelle macerie  a mani nude,  loro, gli ambientalisti,  piangono la posidonia. E poi,  però, i toni disperati  si stemperano  e    il grido di dolore diventa  un lamento rassegnato: “ che ne sarà dei molluschi?”  Già , che ne sarà?



E’ siccome il movimento  ambientalista   a visioni  globali,  prefigura  anche   piani militari americani, armi segrete e  un possibile  futuro  militare   di Pianosa : marines   di Bush rapati a zero  al posto  dei  fraticelli con tonsura  di Tanelli Gli ambientalisti, ormai   sono sul piede di guerra.  Lo scontro sarà  epocale:  da una parte  la NATO la CIA  Bush ,  Blair, Condolesa Rice  Dall’altra  Legambiente, Elbareport,  Mazzantini, e Sergio  Rossi.



Certo, lo scontro appare impari, anche se gli ambientalisti   avranno dalla  loro parte, oltre alla ragione,   il  riccio Elbano, il Gabbiano Corso  e il  Rospo  Smeraldino. ( vedi nota ) Che  dire?  … godiamoci quest’isola  felice, che, apparentemente, contiene  ancora sacche culturali  impermeabili alle tragedie  del mondo, dove non si cresce  conservando intatta l’innocenza  dell’infanzia.



 



Nota.



  E’ il rospo noto per la sua inesauribile libidine;  il suo amplesso  dura  giornate intere  e  muore sulla femmina. La sua immagine   fu messa  da  Legambiente, per ragioni misteriose,  al posto di Gesù Bambino  nelle  cartoline  di Buon Natale che invio alle famiglie elbane.



 



Elba 2000



 



 




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

IL COMITATO DI MOLA E’ CONTRO, O E’ A FAVORE DEL DISSALATORE? Di G.Muti:



Incontro nella sala comunale di Porto Azzurro. Il coordinatore Italo Sapere, rivolgendosi alla [...]


 

DISSALATORE DI MOLA, MA DOVE SONO I SINDACI? di Angelo Banfi:



Ho partecipato all’incontro pubblico “IL DISSALATORE” a Porto Azzurro promosso dal Presidente del Comitato Dott. Italo Sapere [...]


 

IL VICESINDACO BERTUCCI RISPONDE ALLA CGIL CHE HA ACCUSATO IL SINDACO FERRARI DI AVERE RIVOLTO UN " ATTACCO INACCETTABILE AI DIPENDNTI COMUNALI :



“Il rappresentante sindacale della CGIL non solo fa politica, ma usa strumentalmente il personale del comune di Portoferraio per farla”. [...]


 

PROGETTO DI DESTAGIONALIZZAZIONE E SVILUPPO DELL' ELBA di Franca Rosso:



Alcuni interventi apparsi recentemente sulla stampa locale, in merito all' allungamento della stagione, ci offrono lo [...]


 

IL RUOLO DELLA "FONDAZIONE ELBA" NELLO SVILUPPO TURISTICO DELL'ELBA di Giovanni Fratini:



Una lettera inviata dal Dr.Gabriele Cané al Corriere elbano, ha offerto alla Fondazione isola d’Elba l’occasione per tornare [...]


 

MARIO FERRARI DENUNCIA LA MANCANZA DI UN MEDICO LEGALE ALL'ELBA :



Portoferraio, 29 gennaio 2019. Da due mesi ormai l’isola d’Elba non ha un medico legale. Un disservizio [...]


 

VINCENZO ONORATO: “IO AGITATO? NO, L'AMICO MANUEL CERTAMENTE SI’” :



Milano, 28 gennaio 2019 - Leggendo il comunicato stampa di Manuel Grimaldi è essenziale fare delle rettifiche su alcune menzogne [...]


 

RIO. . . UNO SPETTRO SI AGGIRA.... PER RIO ...L'INCIUCIO! di Ivano Arrighi :



<"inciucio" è divenuto un termine comune per riferirsi a un accordo informale fra forze politiche di [...]


 

© 2019 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali