Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

LA FUNZIONE DELLA RIPETIZIONE NEL CAMUFFAMENTO DELLA MENZOGNA di M. Sollapi

pubblicato venerdì 22 dicembre 2017 alle ore 18:30:05


LA  FUNZIONE DELLA  RIPETIZIONE  NEL   CAMUFFAMENTO  DELLA   MENZOGNA


di M. Sollapi

C’è  un rapporto  di tipo strutturale  tra   la  bugia   e il modo di comunicarla. Secondo    quanto dicono gli studi  più  approfonditi,   questo elemento è la  ripetizione  che avrebbe  la funzione di travestire  la menzogna  in verità,



Non è una  novità.  Lo sapeva   anche  Joseph Paul Goebbels   responsabile della propaganda nel  Terzo Reich, e  che si ritiene sia l’autore   di una frase  celebre: “Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità.“



Ma se la ripetizione   diventa  uno strumento utile   nella  comunicazione  di massa,  per    diffondere idee anche  criminali  o addirittura è    indispensabile  nel pubblicizzare  prodotti anche di buona  qualità,  può  anche   diventare   utile  a smascherare  chi mente   in una  conversazione,  o  che  risponde   a   delle  domande  o  comunica  in ambiti più limitati.



Questo perché sembra  che la  necessità   di  ripetere  quello che si sa  esser  una menzogna  è  qualcosa  di  innato  nell’uomo.  Chi lo  fa  neanche se ne rende conto.  Certo,  la ripetizione  non è  solo  un mezzo  per  far apparire   verità  una  menzogna,  ma  ha  anche  funzioni molto positive. Si pensi al   maestro  che ripete   agli alunni,per  farsi  capire;  o come, nel linguaggio musicale, sia la   base  per  ogni  sviluppo tematico.



Detto  questo,  non vi è subbio  che  abbia  anche   questo rapporto quasi simbiotico con la menzogna.   E’  tanto vero che  nel manuale   per  gli interrogatori della  Cia,  che gli agenti che  interrogano  conoscono  bene,  vi  sono indicati  tutta una serie  di segnali  che  la persona  interrogata, che   stava  mentendo,  è  portata  a  dare.  Ebbene,   fra  queste, oltre  alle espressioni del volto, toccarsi il naso,  nascondere la  bocca    dietro la mano, sbattere  le palpebre,   guardare da un’altra  parte,  o cambiare  posizione   sulla sedia  ecc , vi è  questa:



  “Spesso le persone che mentono  ripetono  più  volte la stessa  affermazione. E lo fanno   con  qualche variazione   e aggiungendo  qualche  dettaglio in più”.



Perché ne parlo?   Perché   l’ex – Capogruppo  di minoranza Giuseppe   Coluccia  nel  suo  intervento  in   riposta  all’ ex sindaco  De Santi,   riferendosi   all’utilizzo di  somme  vincolate, fa  un’affermazione  è la ripete    per  ben  tre volte   con leggere variazioni



Che  cosa dice  in  questa   affermazione ?



Detto in parole povere, si tratta di questo. Facciamo un esempio.  Un comune  chiede al Governo dei soldi per  rifare   il  tetto della scuola, ma siccome tardano ad arrivare,   ed  essendo una cosa  urgente, la realizza  con i soldi delle spese corrente  che, normalmente,   gli servono per   pagare  gli  stipendi, bollette  ecc. Quando  poi arrivano  i soldi  per il tetto  vengono messi   al posto di quelli che sono  stati utilizzati.  Tutto  qui   



Ecco come lo spiega lui:



 ". . .il Comune aveva ricevuto questi fondi per determinate opere, che ( Prima affermazione .)    il Comune aveva realizzate e autofinanziato con propri mutui, come prevedeva la legge, e che una volta ricevuti quelli vincolati, non più necessari per quelle opere, perché (  seconda  affermazione   )    già realizzate dal comune, li ha utilizzati per coprire spese correnti  terza  affermazione ) del resto  il Comune aveva già realizzate le opere finanziate con propri fondi, ha ritenuto, quando gli sono arrivati quelli previsti, di utilizzare quest'ultimi per spese comunque necessarie. . . )



 



Secondo  la regola     della CIA     questa  affermazione,  ripetuta  tre volte   in quattro righe,  si tratterebbe   una bugia.  Quindi quelle  opere  di cui parla  Coluccia   non sarebbero  state   realizzate  o  realizzate solo parzialmente.



Naturalmente, a volte,  la  regola  non funziona  perché ci possono essere  delle  eccezioni .



Ma,  qualora   quelle opere non fossero state  realizzate, allora   sarebbe una cosa  molto grave. Non solo perché   farebbe  nascere l’esigenza  di sapere  in che  modo sono stati   utilizzati  quei fondi,  ma  anche  perché  sarebbe la  prova  che  un  ex amministratore   avrebbe deciso  deliberatamente   di mentire ai propri   concittadini  e in un   modo così clamoroso. E anche   raffazzonato,  se vogliamo ,  visto    che  dal suo modo   di   comunicare   sarebbe stato possibile  capire che stava  mentendo.   E per  un politico, non saper neanche mentire, per quanto questo possa  apparire    cinico e  paradossale,  non sarebbe un limite  da  poco.   Naturalmente    si tratta solo  di   ipotesi.  La speranza  e  che non sia  così.    




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

IL PD CONTINUERA' A PERDERE SE NON CAPISCE PERCHE’ VINCONO I SUOI AVVERSARI di G.Muti:



Il segretario del PD Elba Val di Cornia Valerio Fabiani ha incontrato, alla Gran Guardia [...]


 

PASTICCIO .. FERRARI AI BOX:



Il segretario del PD Elba Val di Cornia Valerio Fabiani ha incontrato, alla Gran Guardia [...]


 

PORTOFERRAIO, GIUNTA ALLA FINE? di G. Muti:



L’ultimo consiglio comunale di Portoferraio è stato uno spettacolo penoso. Tutto lascia credere [...]


 

L'Autunno della Patria di G.Giuliani:



L’ultimo consiglio comunale di Portoferraio è stato uno spettacolo penoso. Tutto lascia credere [...]


 

IN COMUNE, A RIO ELBA, I MISTERI DELLA CONTABIILITA' INFORMATICA di Ivano Arrighi:



In Olivetti, quando un programma già collaudato non ci dava il risultato atteso dicevamo "Garbage In - Garbage Out", quando [...]


 

IL PRESIDENTE BREDA FA IL PUNTO SULL'AEROPORTO ELBANO :



“L'aeroporto è per l’isola d'Elba un’infrastruttura importante, lo è per i turisti ma anche per i [...]


 

L'ASS. BERTUCCI SUL PROBLEMA DEI PARCHEGGI NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO NEL CENTRO STORICO DI PORTOFERRAIO :



Sono iniziate in questi giorni le aperture dello sportello adibito presso l’ufficio di Polizia Municipale dalla ditta Abaco, incaricata [...]


 

RICORRENZA DELL’AFFONDAMENTO DELL’ANDREA SGARALLINO di Giuliano Giuliani:



Quest’anno ricorre il 75° Anniversario dell’affondamento dell’Andrea Sgarallino. Una tragedia ormai [...]


 

© 2018 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali