Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

NAPOLEONE E IL RISORGIMENTO ITALIANO di Marcello Camici :




«L'Europa sarebbe diventata di fatto un popolo solo; viaggiando ognuno si sarebbe sentito nella patria comune… Tale unione dovrà venire un giorno o l'altro per forza di eventi.


 

L'ALTRA RIVA DEL MARE di Danilo Alessi:






In quest ’ultimo lavoro di Danilo Alessi uscito per i tipi di Persephone Edizioni, un uomo e una donna, si incontrano e si innamorano, vivendo contemporaneamente altri luoghi e le sponde di molti mari mentre, un recente passato, irrompe dalle pagine “intime” ma “collettive” di “L’altra riva del mare”


 

IL GUARDIACACCIA DI Marcello Meneghin:




Il romanzo di Marcello Meneghin è un intreccio di storie vere e di invenzione o meglio di supposizioni. È la ricerca del nome di un assassino. Un intreccio immaginario che si sposa bene con la magia delle montagne.


 

L'ELBA UNA COLONIA :




L'opuscolo "L'ELBA UNA COLONIA" contiene "L'INTERVISTA A MR. X " E " IL PIANO" dove viene analizzata una situzione che mirava a realizzare un piano di colonizazione che avrebbe smantellato e portato, oltre canale, tutti centri direzionali dall'ufficio turistico APT, ai servizi idrici e alla Sanità ecc E anche come gli elbani sarebbero stati sistematicamente esclusi da ogni incarico direttivo. Visto che tutto si è relizzato come previsto, questa pubblicazione ha avuto un valore profetico.

L'OPUSCOLO PUO' ESSERE INTERAMENTE SCARICATO


 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

LA BALENA BIANCA. E LA CADUTA DELL'ULTIMO CASTELLO:




. la partita a scacchi della politica, dall'elba alla toscana
Claudio De Santi




 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

SENATO E CORTE DEI CONTI SULL'ACQUA POTABILE ALL'ELBA.- di Alberto Zei

pubblicato venerdì 7 gennaio 2022 alle ore 15:46:15


 





-



Esposto-denuncia sulle inconcludenti decisioni degli Enti coinvolti nella gestione dell’ acquedotto dell’ Isola d’ Elba.

-


Gli interessi estesi - Dopo anni di interminabili polemiche sull’acquedotto dell’Isola, fonte di sospetti, di pretesti e di espedienti finanziari senza costrutto, ecco che nell’interesse generale compreso quello della crescente presenza turistica nazionale e internazionale, non soltanto lo Stato ma anche la Unione Europea esige chiarezza sull’intera questione.



È stato trasmesso in questi giorni un esposto-denuncia alla Corte dei Conti Regionale Toscana con richiesta di intervento sulle possibili irregolarità amministrative e finanziarie degli Enti di gestione e di controllo dell’acquedotto dell’Isola d’Elba. L’atto alla Corte è stato inoltrato dalla Senatrice Margherita Corrado, dalla Senatrice Luisa Angrisani, dalla Senatrice Bianca Laura Granato e dal Senatore Elio Lannutti unitamente al Presidente dell’Associazione “Italia Nostra Onlus” – sezione “Arcipelago Toscano”.



Si tratta di un primo atto che prelude alla successiva informativa alla Unione Europea e che attualmente si propone la trasmissione del contenuto di due interrogazioni parlamentari sull’argomento inviate ai Ministri competenti lo scorso anno. I Senatori chiedono di verificare se vi siano delle sottostanti ragioni al fatto che a fronte di sovvenzioni non indifferenti di pubblico denaro gli stessi progetti iniziati vengono poi abbandonati, in luogo di altri destinati al medesimo esito.



 



L’interesse europeo – Anche a tutela della numerosa presenza di cittadini della UE all’Isola, soprattutto durante i mesi della stagione estiva, non può essere ignorata la condizione di incertezze e di contraddizioni sulla qualità dell’acqua potabile. Infatti l’Assessore all’Ambiente del Comune di Ventotene Francesco Carta, ha pubblicamente riferito in occasione di un incontro all’ Elba sulla potabilità dell’acqua, che nella sua isola d’utilizzo di un dissalatore ha comportato per anni la corrosione dei tubi con diffusione del particolato ferroso proveniente dalle tubazioni.



Senza entrare in dettagli tecnici che comunque vi sono e anche rilevanti, gran parte delle condotte dell’acquedotto elbano è ancora di materiale ferroso che reagirebbe alla stessa aggressione chimica dell’acqua del dissalatore con effetti non dissimili da quanto già avvenuto a Ventotene. Se poi all’Isola d’Elba viene usata l’acqua minerale anche per fare un caffè o cuocere gli spaghetti, questo è tutto da vedere ma certo la prospettiva di un dissalatore il luogo delle risorse locali, non favorisce nello sviluppo turistico né l’opportunità di finanziamenti europei, quando il pubblico denaro all’Isola d’Elba viene utilizzato per certi impieghi.



 



Incertezza delle decisioni - Altrettanto incerto è il continuo impegno del Comune di Capoliveri su cui dovrebbe aver luogo l’impianto industriale di dissalazione, nel cercare di impedire la realizzazione di quest’opera nel proprio territorio, incardinando istanze amministrative a compartimenti stagni, ossia, che non tengono nel giusto conto gli esiti di quelle precedenti. Il fatto stesso che Capoliveri ha ottenuto per effetto di un’ordinanza del TAR nel 2017 con riconferma nel 2019 dal Consiglio di Stato, così come anche riscontrato sulla stampa locale e nazionale, la possibilità di bloccare i lavori semplicemente per mancato accordo tra il Comune di Capoliveri e Enti di gestione, non può essere sostituita pretestuosamente con una presunta intesa avvenuta sulla parola.



È vero che tra gentiluomini una stretta di mano vale più di un contratto, ma quando si tratta di Pubblica Amministrazione in uno Stato di diritto come appunto è l’Italia, gli accordi si fanno in modo ufficiale per iscritto su carta intestate con clausole chiare e precise e con tanto di numeri di protocollo, timbri, firme, date e riporto sugli appositi registri pubblici dell’atto deliberato e approvato a quella stessa data.



Alla domanda che molti si porranno se Capoliveri abbia ottemperato a quanto prescritto per legge per rendere valido e efficace un atto, fino a prova contraria la risposta è negativa. Ecco che allora l’accordo non sussiste e se lo stesso Comune intende avvalersene, non c’è bisogno di incardinare ulteriori cause contro l’installazione del dissalatore.



 



Quale risultato  -  A questo punto sembrerebbe inutile, il condizionale è d’obbligo, riprendere in considerazione le prevaricazioni alle normative di legge che sono state evidenziate nel corso degli anni anche sulla stampa, compiute nei vari settori coinvolti nella costruzione di questo impianto industriale in una zona molto ecologicamente sensibile dell’Isola d’Elba. Per impedire il proseguimento della installazione non è quindi necessario dimostrare quali altri settori tecnici, ingegneristici, amministrativi, finanziari, contabili, ecologici, igienico-sanitari e forse anche urbanistici afferenti al piano di zona, siano stati violati. In questo periodo di ripresa economica voluta e sostenuta dall’Unione europea, i fondi per un’opera completa e autonoma potrebbero essere disponibili per avere alla fine all’Isola d’Elba un moderno acquedotto di acqua potabile pura, gradevole, a volontà e a basso costo per tutte le esigenze, invernali, estive, locali e turistiche.



 




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

RIO, INTERVENTO A DIFESA DELL'AMMINISTRAZIONE DELL'ASSESSORE SIMONETTA SIMONI :



Mi permetto di intervenire sulle vicende che sono presenti sui vari blog e giornali on line e dicerie di cattivo gusto che [...]


 

IL PROGRAMMA DEL MAGNETIC OPERA FESTIVAL :



Isola d’Elba 4- 21 luglio 2021 Settima edizione I “Carmina Burana”, due opere (“L’Elisir [...]


 

RIO , INTERVENTO CRITICO DEL CAPOGRUPPO DI MINORANZA UMBERTO CANOVARO SUL BILANCIO PREVENTIVO 2021 :



E’ sempre un piacere sottolineare la “ completezza” dei resoconti dei consigli comunali, che escono dal Comune [...]


 

INFOELBA PRESENTA LA NUOVA GUIDA DELL’ELBA:



. In vista della prossima stagione estiva, infoelba presenta il suo nuovo progetto editoriale: Guida Isola d’Elba, la nuova guida turistica [...]


 

COSMOPOLI HA DAVVERO BISOGNO DI RINASCERE, E NON PUO’ ATTENDERE OLTRE:



Franca Rosso Il nostro bel capoluogo elbano, ricco di storia e di cultura, sta versando [...]


 

LA NOSTRA SANITA' APPLICATA VIAGGIA A VELOCITA' VARIABILE. Da cuore pulsante come impegno e determinazione a segnare il passo per esitazioni e forse indecisioni. di Francesco Semeraro :



La sanità territoriale, anche se ha ancora alcune cose da risolvere come lo spostamento del Consultorio, sta viaggiando [...]


 

Aeroporto. Le idee e le proposte ci sono, spetta alle Autorità locali renderle fattibili e concrete:



Ing. Boccardo - Amministratore Alatoscana S.p.A. Con la convinzione che i progetti infrastrutturali importanti e determinanti [...]


 

A Rio, il Bicentenario della morte dell’Imperatore Napoleone e il letto imperial di Andrea Lunghi:



In occasione del Bicentenario della morte dell’Imperatore Napoleone I, il Comune di Rio, l’Associazione Culturale Persephone e l’Associazione [...]


 

© 2022 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali