Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

NAPOLEONE E IL RISORGIMENTO ITALIANO di Marcello Camici :




«L'Europa sarebbe diventata di fatto un popolo solo; viaggiando ognuno si sarebbe sentito nella patria comune… Tale unione dovrà venire un giorno o l'altro per forza di eventi.


 

L'ALTRA RIVA DEL MARE di Danilo Alessi:






In quest ’ultimo lavoro di Danilo Alessi uscito per i tipi di Persephone Edizioni, un uomo e una donna, si incontrano e si innamorano, vivendo contemporaneamente altri luoghi e le sponde di molti mari mentre, un recente passato, irrompe dalle pagine “intime” ma “collettive” di “L’altra riva del mare”


 

IL GUARDIACACCIA DI Marcello Meneghin:




Il romanzo di Marcello Meneghin è un intreccio di storie vere e di invenzione o meglio di supposizioni. È la ricerca del nome di un assassino. Un intreccio immaginario che si sposa bene con la magia delle montagne.


 

L'ELBA UNA COLONIA :




L'opuscolo "L'ELBA UNA COLONIA" contiene "L'INTERVISTA A MR. X " E " IL PIANO" dove viene analizzata una situzione che mirava a realizzare un piano di colonizazione che avrebbe smantellato e portato, oltre canale, tutti centri direzionali dall'ufficio turistico APT, ai servizi idrici e alla Sanità ecc E anche come gli elbani sarebbero stati sistematicamente esclusi da ogni incarico direttivo. Visto che tutto si è relizzato come previsto, questa pubblicazione ha avuto un valore profetico.

L'OPUSCOLO PUO' ESSERE INTERAMENTE SCARICATO


 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

LA BALENA BIANCA. E LA CADUTA DELL'ULTIMO CASTELLO:




. la partita a scacchi della politica, dall'elba alla toscana
Claudio De Santi




 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

IN UNA NOTTE LUNARE DI MEZZA ESTATE ALL'ELBA LE MAGICHE NOTE OPERETTISTICHE DEL MAESTRO PETRI di Alberto Zei

pubblicato martedì 24 agosto 2021 alle ore 15:49:41


 





Non poteva esserci un momento migliore all’Isola d’Elba per il suo clima del tutto particolare, per offrire alla popolazione e ai numerosissimi turisti presenti in questo periodo, un superbo spettacolo musicale rievocativo delle avvincenti operette del maestro Pietri che hanno rappresentato in Italia nella prima metà del secolo scorso anche nel campo musicale, l’epoca del cambiamento e dell’innovazione.



 



Promotori e interpreti



La serata musicale svoltasi in questa ultima decade del mese di agosto, è stata organizzata tra i due mari alla “punta della Linguella” della medicea Cosmopolis dal Comune di Portoferraio e dal Club La Boheme di Lucca per la cittadinanza elbana e per i numerosi turisti presenti nell’ Isola.



Il Comune di Portoferraio è stato rappresentato in questo evento dalla presenza dell’Assessore alla Cultura, Nadia Mazzei che con parole eleganti e spontanee ha sostenuto il legame tra arte e cultura, che completa anche le motivazioni di chi sceglie l’Elba come meta turistica.



Ha introdotto la manifestazione la responsabile artistica delle relazioni esterne del Club, Tiziana Criscuoli, vera animatrice della serata e la Presidente Silvana Froli nonché soprano nello stesso spettacolo.



Il Comune di Portoferraio attraverso il Club Boheme, ha inteso infatti, dedicare alla popolazione elbana e ai numerosi ospiti in questo periodo estivo, una rievocazione di alcune operette di tipico spirito italiano che il maestro Pietri di Sant’Ilario ha lasciato in eredità al mondo musicale e in particolare, alla sua Isola, come genuina espressione di inizio del secolo scorso, quando al contemporaneo movimento artistico delle arti figurative, espresse dal futurismo con la dinamicità degli eventi, egli stesso dava continuità musicale con il brio delle sue frizzanti composizioni.



Hanno dato forza e vigore alla serata i protagonisti, oltre a Silvana Frioli, l’altra soprano Elisabetta della Santa e i tenori Davide Piaggio e Fabio Ciardella. L’accompagnamento al piano si è alternato tra il Maestro Giovanni Vitali e il novello talento elbano, Matteo Bussi.



 



La suggestione del luogo



La serata in onore del Maestro Pietri che come detto, si è svolta alla Linguella, sotto le luci della ribalta tra le risonanze archeologiche della Torre del Martello della vecchia Cosmopolis, è stata dedicata alle interpretazioni vocali più significative tra i molti pregevoli lavori musicati dal Maestro, con il classico protocollo di intervalli recitativi e armonici balletti di appresentanti di due scuole elbane di ballo. La piacevole presenza della banda musicale di Portoferraio ha dato significato alla completezza partecipativa della Città



La rappresentazione si può dire, è stata improntata in tre parti che si sono intervallate nel corso di tutto lo spettacolo.



Queste sono state: la presentazione della serata illustrata con dovizia di particolari dalla presentatrice; il riferimento storico dei brani musicali, e la rievocazione del crescendo dei consensi anche internazionali al maestro Pietri, attraverso ricorrenti riferimenti alla famiglia e alla sua Isola con filmati, con immagini di luoghi e con foto d’epoca su uno schermo posto sullo sfondo del palcoscenico.



La scelta preferita dei brani musicali è ricaduta soprattutto su “Acqua Cheta”: operetta improntata sulla dinamicità degli eventi e degli atteggiamenti mutevoli degli stessi interpreti.



Le peripezie del comportamento irrequieto e intrigante degli attori che in un modo o nell’ altro si erano contrapposti ai due protagonisti, Ida e Alfredo, alla fine si arrendono con l’ accettazione del loro amore nascosto e silenzioso che ricorda il lento e continuo scorrere cheto dell’ acqua. I due infatti ottengono, quantunque in modo condizionato per Alfredo ad un onesto lavoro, il riconoscimento della loro passione amorosa operando in silenzio in modo efficace come simbolicamente esprime il vecchio adagio: ”L’acqua cheta rovina i ponti”



 



Aspetti futuristici



Il Maestro Pietri ha autonomamente rappresentato nelle sue composizioni uno stile aderente al cambiamento epocale del futurismo artistico, proprio con la dinamicità degli eventi e dei repentini mutevoli atteggiamenti degli attori in scena.



Una delle motivazione del successo delle composizioni di Pietri, anche in ambito internazionale, sembra dovuta in modo non indifferente, all’abbandono dei protocolli ricorrenti della classica musica operettistica per meglio accostarsi allo spirito del cambiamento artistico popolare. La scelta del copione del fiorentino Novelli di “L’ acqua Cheta” ben si adattava alla effervescenza delle composizioni musicali di Pietri, così come la società negli anni tra le due guerre mostrava gradire con la ricerca dell’ innovazione.



La partecipazione che il Maestro esprime dunque, in “L’Acqua Cheta”, ha interessanti aspetti futuristici è forse la più rappresentativa con le varie e dinamiche sfaccettature della sua estrosità creativa. In questo caso Pietri asseconda la trama dell’operetta con gli interventi musicali che caratterizzano gli intrecci e i i rapidi cambiamenti che i personaggi manifestano con le loro intenzioni.



È stata in questa che i due tenori hanno espresso in modo avvincente per la loro immedesimazione artistica e potenza vocale l’ uno e per la dolcezza suadente alla Beniamino Gigli l’ altro, le note della inconfondibile impronta musicale di Giuseppe Pietri.



Anche “Addio Giovinezza” è stata un’operetta rievocativa un po’ per tutti di un’epoca, soprattutto per la gioventù che partecipava alla prima guerra mondiale e il forte riferimento tra le aspettative e la differente tragica realtà degli eventi.



“Addio giovinezza” esprime lo struggente concetto universale da cui nessuno può sottrarsi all’inesorabile avanzare del tempo costellato dalle occasioni del momento fuggente, talvolta colte e altre lasciate, forse ispirato alla nota poesia di Lorenzo de’ Medici.



 



Chiusura della serata



Particolare bravura, come sopra accennato, si deve riconosce per la giovanissima età, all’estro pianistico Matteo Bussi che oltre, o forse proprio per questo, riesce a creare negli intervalli tra le note e le pause musicali la sensazione, senza soluzione di continuità, dell’armonica piacevolezza dell’ascolto. Ma qualcuno, così come avvenne per il Maestro Pietri al creativo esordio, già si è accorto di lui. Sarebbe interessante seguirne i passi artistici e sostenerlo nella sua potenziale ascesa professionale.



La serata è stata completamente partecipata dai cittadini e ospiti nella platea a cielo aperto. Da quanto si è potuto constatare anche nel corso della rappresentazione, i presenti hanno manifestato con insistenti applausi il loro consenso e gradimento alla presentatrice Tiziana Criscuoli nonché ai due pianisti e a tutti i cantanti alla fine dei brani presentati, in una suggestiva e lunare ”Notte di mezza estate”, all’ Isola d’Elba.




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

RIO, INTERVENTO A DIFESA DELL'AMMINISTRAZIONE DELL'ASSESSORE SIMONETTA SIMONI :



Mi permetto di intervenire sulle vicende che sono presenti sui vari blog e giornali on line e dicerie di cattivo gusto che [...]


 

IL PROGRAMMA DEL MAGNETIC OPERA FESTIVAL :



Isola d’Elba 4- 21 luglio 2021 Settima edizione I “Carmina Burana”, due opere (“L’Elisir [...]


 

RIO , INTERVENTO CRITICO DEL CAPOGRUPPO DI MINORANZA UMBERTO CANOVARO SUL BILANCIO PREVENTIVO 2021 :



E’ sempre un piacere sottolineare la “ completezza” dei resoconti dei consigli comunali, che escono dal Comune [...]


 

INFOELBA PRESENTA LA NUOVA GUIDA DELL’ELBA:



. In vista della prossima stagione estiva, infoelba presenta il suo nuovo progetto editoriale: Guida Isola d’Elba, la nuova guida turistica [...]


 

COSMOPOLI HA DAVVERO BISOGNO DI RINASCERE, E NON PUO’ ATTENDERE OLTRE:



Franca Rosso Il nostro bel capoluogo elbano, ricco di storia e di cultura, sta versando [...]


 

LA NOSTRA SANITA' APPLICATA VIAGGIA A VELOCITA' VARIABILE. Da cuore pulsante come impegno e determinazione a segnare il passo per esitazioni e forse indecisioni. di Francesco Semeraro :



La sanità territoriale, anche se ha ancora alcune cose da risolvere come lo spostamento del Consultorio, sta viaggiando [...]


 

Aeroporto. Le idee e le proposte ci sono, spetta alle Autorità locali renderle fattibili e concrete:



Ing. Boccardo - Amministratore Alatoscana S.p.A. Con la convinzione che i progetti infrastrutturali importanti e determinanti [...]


 

A Rio, il Bicentenario della morte dell’Imperatore Napoleone e il letto imperial di Andrea Lunghi:



In occasione del Bicentenario della morte dell’Imperatore Napoleone I, il Comune di Rio, l’Associazione Culturale Persephone e l’Associazione [...]


 

© 2021 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali