Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

IL PROBLEMA DEI PANFILI E DELL'AMPLIAMENTO DEI MOLI, GIA' AFFRONTATO DIECI ANNI FA NELL'INDIFERENZA GENERALE

pubblicato domenica 11 agosto 2019 alle ore 10:23:42


IL PROBLEMA  DEI  PANFILI  E DELL'AMPLIAMENTO DEI MOLI, GIA'  AFFRONTATO DIECI ANNI FA NELL'INDIFERENZA GENERALE








I MEGA PANFILI DANNEGGIANO ESTETICAMENTE LA CALATA ? di G. Muti



 



pubblicato domenica 5 settembre 2010 alle ore 09:39



 










I MEGA PANFILI DANNEGGIANO ESTETICAMENTE LA CALATA ?




Alex  Rinesch, artista  austriaco  che vive  da molti anni  a Portoferraio,  ha detto, scrivendo  a Tenews, cosa pensa  dei magayacht  che approdano  nella  Darsena   Medicea:



 



Mi chiedo se un megayacht di questa dimensione che abbellisce o "copre" (dipende dal punto di vista) il bel panorama della darsena medicea e ancora proporzionata in tutti i sensi ( . . . . . . .   )



Magari vale la pena di dedicare qualche articolo a questo tema. Megayacht in Darsena Medicea che con le “poppe aperte” esibiscono le sue potenze e ricchezze davanti ai poveri turisti, costretti a mangiare la pizza sotto una nuvola di gasolio peggio di questa su qualche incrocio a Milano, grazie ai generatori accesi tutte le notti, nonostante del divieto, per far funzionare l'aria condizionata. Perché in darsena, non abbiamo una rete elettrica che è dimensionata per navi di dimensioni così grandi. ( . . . .. . . . ) Abbiamo perso il senso per le dimensioni anche noi?       Ma guardare le proporzioni, penso, non è mai spagliato.”



 



  Nel suo  intervento  Rinesch   torna  più volte  sul concetto  di proporzione.  O meglio sulle  sproporzioni. Non solo  quelle   sociali:  il modo  sproporzionato in cui  viene divisa la ricchezza.  Ma anche la  sproporzione  tra   un oggetto  e il contesto che lo contiene.



Nel nostro  caso  la  questione si porrebbe in questi  termini:  la bellissima  darsena   potrebbe  essere  danneggiata esteticamente   dai  panfili troppo grossi? E  la risposta  è: certamente  si.  Un panfilo  molto grande   che supera  i tetti delle case,  che  contrasta  con il suo bianco lucido, contro lo  sfondo delle case  color ocra,   ha un impatto molto forte  e si impone, con la sua   evidenza,  come un modulo di lettura  di tutto  il contesto architettonico circostante,   fortezze  comprese. Tutto appare  più piccolo,  più misero,  e le fortezze perdono la loro imponenza,   la Torre  di Passanante e  la Porta Medicea  sbiadiscono e   perdono in evidenza .



 



Certo,   stiamo parlando  di  un effetto  visivo,  causato dalla presenza  di  elementi  troppo grandi  che  si collocano,  quindi, fuori scala  rispetto al contesto. E questo   distrae    chi guarda  la  bellezza   della  Darsena.  Si otterrebbe lo stesso risultato  immaginando  un grattacielo    vicino alla Torre di Pisa.



 



 I turisti però, abbagliati,   fotografano  nei  panfili scintillanti, forse,   un  irraggiungibile  sogno di  ricchezza. E  noi che  di  turismo viviamo,  e non facciamo educazione artistica,   di questo  bisogna  tenere conto. Certo, dovremmo attrezzarci  per  avere la corrente  per   tutti e fare rispettare le regole.  E in attese di tempi migliori ( se mai arriveranno )   quando, cioè,     avremo in  rada  panfili più piccoli  e gente in giro meno povera,  attrezziamoci almeno  per far  rispettare le regole. Soprattutto   quella  di non avvelenare  la gente   che passeggia  in calata.



 



    Comunque,   Rinesch    fa bene  ricordarci  il concetto delle proporzioni, e il senso della misura    e dell’armonia  e di farlo in una  città  rinascimentale  come  Portoferraio.



 



Purtroppo, questa  sensibilità, si sta degradando,  anche  in noi, come  dice  Alex. E si sta degradando anche in noi  Portoferraiesi, se stiamo  progettando  una gigantesca  colata di cemento  che  trasformerà Calata Italia  in un  volgare   e inutile   parcheggio per autotreni. Questo  sfregio gigantesco   alla città medicea, non leverà le ancore   e sparirà all’orizzonte come fanno  grossi panfili, ma rimarrà per sempre.




 




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

IL PENSIERO DEL CANCELLO, O IL CANCELLO DEL PENSIERO di Angelo Mazzei:



Tra le cose importanti da mettere in pratica quando si desidera valorizzare il patrimonio della propria terra, è certo la "narratività". Persone [...]


 

"UN GIORNO . . . UNA PAGINA" uno spazio agli scrittori. Oggi VITO RIBAUDO presenta un brano da “L’ELBANO” :



L’isola d’Elba è il teatro in cui viene ambientata la misteriosa vicenda narrata da Vito Ribaudo, isola che frequenta [...]


 

LA CULTURA DELLA GABBIA E I SUOI EFFETTI di G.Muti:



Nel suo ultimo articolo, l’ ex sindaco di Portoferraio Giovanni Fratini solleva, tra altre [...]


 

DEDICATA A CAVO – una iniziativa per non dimenticare il passato, quale radicamento dei valori. :



Lunedì 5 agosto, con inizio alle ore 22.00, in un tratto di spiaggia sul Lungomare Kennedy a Cavo, l'ASSOCIAZIONE [...]


 

ITALIA NOSTRA CONTRO L'AMPLIAMENTO DEL PORTO DI PORTOFERRAIO:



Ampliamento del porto e grandi navi, Italia Nostra: "un fallimento per l’Elba" Scritto da Italia Nostra Arcipelago Toscano Venerdì, [...]


 

LE ASSOCIAZIONI ELBANE PER LA SALUTE INCONTRANO LA DIREZIONE AZIENDALE AREA VASTA NORD OVEST:



Le associazioni elbane impegnate sulla salute al tavolo con la Direzione Aziendale dell’Area Vasta Nord Ovest Scritto da Le associazioni [...]


 

AI GIARDINI DI CARPANI FESTA E SOLIDARIETA'.:



Venerdì 2 agosto alle ore 19,30 ai Giardini di Carpani ci sarà una festa enogastronomica dove si potranno gustare [...]


 

VINCENZO ONORATO SUL REGISTRO INTERNAZIONALE PER L’INCONTRO CON GLI ARMATORI VOLUTO DAL MINISTERO DEI TRASPORTI :



“Il Direttore Generale del Ministero dei Trasporti, Mauro Coletta, [...]


 

© 2019 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali