Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

A PALLE FERME SGARBO A BOLANO

pubblicato sabato 11 agosto 2018 alle ore 00:00:16


A PALLE FERME  SGARBO  A  BOLANO

  LO SGARBO ALL’OPERA DI BOLANO  E LE IDEE ESTIVE SALL’ARTE



 



 Qualche  riflessione  sulla polemica  tra Italo  Bolano - che   denuncia  il fatto che  un  pittore   decorando la parete invade  lo spazio della  sua  scultura  dedicata a Teseo  Tesei -  e l’Amministrazione  Comunale che  lo vede, invece,   come   un fatto positivo  e  artisticamente  creativo .



 



Si ha l’impressione che, oggi,  gli artisti  cerchino  di legare  il loro nome  a  personaggi famosi  in modo che   venga contaminato  dalla   grandezza  e dalla fama. Questo anche se  del personaggio non gliene importa nulla.



Ma ci possono  essere   delle eccezioni.  Infatti  questo problema   non  si rivela nell’opera  di Bolano, dedicata a Teseo  Tesei , ma  è evidente in modo  inclemente   in  quello  che ha fatto  l’artista di strada,   che  ha  dipinto  come  se non ci fosse  l’eroe  ne’ l’opera di Bolano a  lui dedicata. 



 Ma  che cosa  ha  dipinto?   Ha  ridipinto  corde  e  spighe  gigantesche,  come  ha  già  fatto  in molti  muri di periferie degradate.   C’è da chiedersi  se la   scuola  di  Marina di Campo dedicata  a  Tesei    con un opera di Bolano  ,  sia  stata  valorizzata  da   questa opera.



Ma non  è  tutto .   La  cosa     più  interessante   e sorprendente  non è  tanto  il   graffitaro che  non rispetta   e invade lo spazio di un opera  preesistente, ma è che   l’Amministrazione   di Marina  di Campo veda   in  questo   un fatto  positivo perché, questo pensa,     potrebbe far nascere   un valore  artistico  superiore .



 



Per  avere  un idea  di cosa questo  significhi , immaginiamo  un affresco  del ‘400 ( diciamo   Masaccio  nella  Cappella  Brancacci)  parzialmente invaso    dalle ali degli angeli  barocchi  che scendono in picchiata    dal  soffitto.



E immaginabile  una cosa  simile? E’ talmente  ovvia  e  banale che  è difficile spiegarlo.



 



Mettiamola  così:  ogni opera  è   avvolta  da  un proprio  spazio che dovrebbe essere   invalicabile .  Nella pittura è la cornice   che,   da millenni , protegge  lo spazio dipinto  dalla realtà  che lo circonda. Un opera , a volte , può apparire incomprensibile  e misteriosa , ma  ha sempre qualcosa  di   magico, di unico  e  di  irripetibile.     Per  questo motivo l’opera  di Bolano  doveva esser  rispettata.



Ma se, invece,    fosse  vero   quello  dice    l’Amministrazione  Comunale?    Allora   saremmo  di fronte   al primo caso  ,nella  storia millenaria dell’arte ,  di  una fusione  fra due opere di artisti diversi  e realizzate in  tempi  diversi, una fusione che produce un  valore  artistico superiore.   In  questo caso,    le   mura  di  quella  scuola   potrebbero divenire   luogo di pellegrinaggio di turisti colti da  tutta  Europa;   e l’analisi,  fatta da chi  ha scritto il pezzo  a nome  dell’Amministrazione  Comunale,  entrare di diritto nei testi di storia dell’arte. 



  



Come  è possibile  concludere  questo discorso   in modo telegrafico e  senza  offendere  nessuno? Ci provo .  Credo  che    tutta la colpa non  la possiamo dare  al caldo né alla la sregolatezza    estiva.  Ne’  allo scirocco insidioso  che assedia Marina di Campo. Ci sono, però, almeno   due  elementi seri  che non possiamo  ignorare : da  una parte ,   il superego dell’artista   di  strada   sardo,  sordo   e ansioso;  e ,  dall’altra,  L’Amministrazione  con  una  sorprendente         e stravagante  idea  sull’arte  contaminata  da una  compiaciuta  esibizione  di   Sub-cultura artistico  istituzionale



 





 



L'opera di Bolano  avvolta dalla  nuova decorazione



 




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

IL COMITATO DI MOLA E’ CONTRO, O E’ A FAVORE DEL DISSALATORE? Di G.Muti:



Incontro nella sala comunale di Porto Azzurro. Il coordinatore Italo Sapere, rivolgendosi alla [...]


 

DISSALATORE DI MOLA, MA DOVE SONO I SINDACI? di Angelo Banfi:



Ho partecipato all’incontro pubblico “IL DISSALATORE” a Porto Azzurro promosso dal Presidente del Comitato Dott. Italo Sapere [...]


 

IL VICESINDACO BERTUCCI RISPONDE ALLA CGIL CHE HA ACCUSATO IL SINDACO FERRARI DI AVERE RIVOLTO UN " ATTACCO INACCETTABILE AI DIPENDNTI COMUNALI :



“Il rappresentante sindacale della CGIL non solo fa politica, ma usa strumentalmente il personale del comune di Portoferraio per farla”. [...]


 

PROGETTO DI DESTAGIONALIZZAZIONE E SVILUPPO DELL' ELBA di Franca Rosso:



Alcuni interventi apparsi recentemente sulla stampa locale, in merito all' allungamento della stagione, ci offrono lo [...]


 

IL RUOLO DELLA "FONDAZIONE ELBA" NELLO SVILUPPO TURISTICO DELL'ELBA di Giovanni Fratini:



Una lettera inviata dal Dr.Gabriele Cané al Corriere elbano, ha offerto alla Fondazione isola d’Elba l’occasione per tornare [...]


 

MARIO FERRARI DENUNCIA LA MANCANZA DI UN MEDICO LEGALE ALL'ELBA :



Portoferraio, 29 gennaio 2019. Da due mesi ormai l’isola d’Elba non ha un medico legale. Un disservizio [...]


 

VINCENZO ONORATO: “IO AGITATO? NO, L'AMICO MANUEL CERTAMENTE SI’” :



Milano, 28 gennaio 2019 - Leggendo il comunicato stampa di Manuel Grimaldi è essenziale fare delle rettifiche su alcune menzogne [...]


 

RIO. . . UNO SPETTRO SI AGGIRA.... PER RIO ...L'INCIUCIO! di Ivano Arrighi :



<"inciucio" è divenuto un termine comune per riferirsi a un accordo informale fra forze politiche di [...]


 

© 2019 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali