Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

PREPARIAMOCI AL GRANDE EVENTO DEL 27 APRILE PROSSIMO. DA FIRENZE ARRIVERANNO ALTRE PROMESSE E UN NUOVO PIANO SANITARIO STUDIATO PER LA RISERVA INDIANA ELBANA.

pubblicato sabato 14 aprile 2018 alle ore 14:51:53


PREPARIAMOCI AL GRANDE EVENTO DEL 27 APRILE PROSSIMO.


DA FIRENZE ARRIVERANNO  ALTRE PROMESSE E UN NUOVO PIANO SANITARIO STUDIATO PER LA RISERVA INDIANA ELBANA.

 



Nell'ultimo suo sbarco all'Elba la Signora della sanità regionale ci emozionò per l'attenzione che riponeva per la nostra isola fino a spingersi che avrebbe risolto immediatamente le due questioni più urgenti  il malandato e carente pronto soccorso e una inadeguata camera iperbarica. Era il 12 novembre 2015 e tutto è rimasto com'era anzi....



 



Il pezzo forte di quella gita fu la promessa solenne che per risollevare lo scadimento della sanità Elbana e l'economia dell'isola aveva deciso di fare all'Elba una scuola per infermieri e OSS (operatori socio sanitari). Alla notizia seguirono scroscianti applausi che riecheggiano ancora oggi mentre noi di Elba Salute eravamo allibiti perché quanto ci stava promettendo era una colossale bugia perché per una scuola infermieri serve una università che noi non abbiamo e strutture per ospitare docenti e studenti.



 Per quella perplessità abbiamo rischiato il totem della tortura. Ora un Direttore ASL viene qui a dirci che ci sarà una commissione d'inchiesta per i fatti del 4 aprile scorso, ma non possono rifondare di sana pianta la centrale operativa del 118 che di emergenza insulare sa ben poco e poi ricercare le responsabilità? Se ci sono 4/5 ambulanze libere e pronte ad intervenire e non vengono attivate vuol dire che qualcosa non funziona come non funziona il protocollo dei rendez-vous a Piombino perché l'ambulanza che traghetta è pagata a km e sulla nave è il battello che ha il contachilometri. Le commissioni d'inchiesta vengono quasi sempre sciolte e le difficoltà oggettive dimenticate.



 



La venuta del 27 aprile servirà a trasmetterci il suo entusiasmo per quel piano sanitario datato 15 dicembre 2017 perché smobilita molte unità di cura dell'ospedale accorpandole in un unico reparto riducendo quindi personale medico e infermieristico. Per le specialità ci sono gli ospedali del continente, ci viene detto, dove la Regione ha concesso servizi come l'emodinamiche, cure preventive, ecografie veloci, ed esami per 12 ora al giorno.



Gli Elbani per curarsi e operarsi sull'isola devono aspettare  le risorse di rete , così dice il piano sanitario in nostre mani, formate da equipe di medici che però dal giugno 2017 ad oggi non se ne è vista neanche una. E chi verrebbe qui ad operare senza una sub intensiva e rianimazione? Sono i nostri anestesisti che a turno vanno a lavorare a Piombino perché qui non si opera quasi più ed è CHIUSO anche l'ambulatorio di chirurgia.



 



Il piano sanitario modellato per l'utenza di serie "B" che ci presenterà l'Assessore Regionale alla sanità scritto dagli Elbani e da lei consacrato (e ci credo sai che bel risparmio) azzera quasi totalmente la chirurgia; non include nessun servizio ospedaliero per i detenuti di Porto Azzurro; non tratta iniziative per la malattia del secolo la "Ludopatia"; liquida in tre righe le complesse situazioni dell'oncologia; la riabilitazione importantissima per chi si è sottoposto ad intervento chirurgico è liquidata in una riga e mezza; la casa della salute non appare tra le righe forse perché forse a qualcuno sta bene l'affollamento del pronto soccorso; non tratta una ristrutturazione della radiologia ora quasi al collasso come il pronto soccorso e la ginecologia che presto resterà senza medici fissi.



Non un cenno per promuovere assunzioni di medici fissi all'Elba, e non un cenno su accrediti e su risorse economiche necessari per la funzionalità del nostro malridotto ospedale che oltre all'azzeramento di  vari reparti soffre anche come struttura.



L'impressione è che questo piano sanitario è studiato per dare il colpo di grazia alla nostra sanità pubblica pronta per essere imbarcata per scomparire, come altri servizi essenziali, al di la del mare come  aveva previsto nel 1997 "Elba 2000"



Il cittadino vessato un tempo sapeva a chi rivolgersi ora è solo.



Comitato Elba Salute nel CREST.



(Francesco Semeraro)



 




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

IL COMITATO DI MOLA E’ CONTRO, O E’ A FAVORE DEL DISSALATORE? Di G.Muti:



Incontro nella sala comunale di Porto Azzurro. Il coordinatore Italo Sapere, rivolgendosi alla [...]


 

DISSALATORE DI MOLA, MA DOVE SONO I SINDACI? di Angelo Banfi:



Ho partecipato all’incontro pubblico “IL DISSALATORE” a Porto Azzurro promosso dal Presidente del Comitato Dott. Italo Sapere [...]


 

IL VICESINDACO BERTUCCI RISPONDE ALLA CGIL CHE HA ACCUSATO IL SINDACO FERRARI DI AVERE RIVOLTO UN " ATTACCO INACCETTABILE AI DIPENDNTI COMUNALI :



“Il rappresentante sindacale della CGIL non solo fa politica, ma usa strumentalmente il personale del comune di Portoferraio per farla”. [...]


 

PROGETTO DI DESTAGIONALIZZAZIONE E SVILUPPO DELL' ELBA di Franca Rosso:



Alcuni interventi apparsi recentemente sulla stampa locale, in merito all' allungamento della stagione, ci offrono lo [...]


 

IL RUOLO DELLA "FONDAZIONE ELBA" NELLO SVILUPPO TURISTICO DELL'ELBA di Giovanni Fratini:



Una lettera inviata dal Dr.Gabriele Cané al Corriere elbano, ha offerto alla Fondazione isola d’Elba l’occasione per tornare [...]


 

MARIO FERRARI DENUNCIA LA MANCANZA DI UN MEDICO LEGALE ALL'ELBA :



Portoferraio, 29 gennaio 2019. Da due mesi ormai l’isola d’Elba non ha un medico legale. Un disservizio [...]


 

VINCENZO ONORATO: “IO AGITATO? NO, L'AMICO MANUEL CERTAMENTE SI’” :



Milano, 28 gennaio 2019 - Leggendo il comunicato stampa di Manuel Grimaldi è essenziale fare delle rettifiche su alcune menzogne [...]


 

RIO. . . UNO SPETTRO SI AGGIRA.... PER RIO ...L'INCIUCIO! di Ivano Arrighi :



<"inciucio" è divenuto un termine comune per riferirsi a un accordo informale fra forze politiche di [...]


 

© 2019 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali