Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

PIETRO GORI di Marco Buttafuoco

pubblicato martedì 6 febbraio 2018 alle ore 10:18:05


PIETRO GORI di Marco Buttafuoco

 



Hanno al posto del cuore un sogno disperato



E le anime corrose da idee favolose



Così Leo Ferrè, il più grande dei poeti libertari descriveva i suoi compagni di fede, in una canzone intitolata appunto “ Gli anarchici”



Cento anni fa moriva, a 46 anni, a Portoferraio, Isola d’ Elba, Pietro Gori, avvocato, poeta e agitatore anarchico. Il suo nome resta legato alla storia dei movimenti libertari italiani più, che per un apporto teorico vero e proprio. per i versi di una canzone, Addio a Lugano.  Una canzone che esprimeva l’implacabile innocenza della giusta causa e l’immane malinconia di una lotta sempre impari ed apparentemente sempre perdente.



I versi furono 1895. Dopo il mortale attentato al presidente francese Sadi Carnot, Gori, amico ed avvocato dell’autore di esso, il fornaio anarchico Caserio, fu accusato dalla stampa dell’epoca di essere l’ideatore del delitto. Fuggì, con altri a Lugano,  per evitare una condanna,  ma le autorità svizzere ne decretarono l’ espulsione. 



Il canto divenne, anche se mesto e per niente solenne, una specie di inno dell’anarchismo italiano. Lo cantarono sommessamente i partecipanti al funerale di Giuseppe Pinelli, nel dicembre del 1969. Restò nella memoria popolare, non solo in quella dei militanti libertari. Lo suonano tuttora le bande di paese, lo cantano cori amatoriali; l’hanno messo nel loro repertorio cantanti come Milva, ed Antonella Ruggiero. Daniele Sepe ne ha dato una rilettura struggente, in bilico fra il ballo liscio e la malinconia profonda. You Tube lo propone anche in una registrazione televisiva del 1964 cantato da Giorgio Gaber, Enzo Jannacci, Otello Profazio, Lino Toffolo,  Silverio Pisu.



Parlava di cavalieri erranti, quell’antica aria ( L’originale era un canto toscano del 1830 chiamato “Addio Sanremo Bella) basata su pochissimi accordi e su un semplice ritmo in 6/8. Diceva di lontananze, di abbandoni, di esilio. Fu così la vita di Gori. Viaggiò a lungo, da esule, per l’Europa e le Americhe. Sempre per citare la canzone di Ferrè fu di quelli che gettarono “testardi, la vita alla malora”, che ebbe sempre “ la malinconia per compagna di danza”.



Le sue poesie, molte delle quali diventate inni anarchici, raccontano sempre di questo sentimento di precarietà, e di lontananza. . I suoi eroi erano “mesti navigatori”, erano”raminghi per le terre e per i mari”, coraggiosi ed incompresi, come quel Sante Caserio cui dedicò alcuni dei suoi versi più accorati. Eroi alla ricerca di un mondo ideale, di una “ terra dell’alleanza fra mente e braccio, giustizia e cor”



Gori scrisse anche alcune strofe sull’aria del Nabucco verdiano. Versi più magniloquenti ma con un finale anche qui triste, dedicato ad un “veggente poeta che muore” .



Ma le meste e combattive strofe di Pietro Gori non sono archeologia ideale, banalità ottocentesche. Un disco del gruppo Les Anarchistes uscito due anni e dedicato alle sue canzoni, svela invece  come quella poesia situata a metà fra il popolare ed il manierismo carducciano  possa essere espressa perfettamente con sonorità elettriche, con accenti di rock e profumi di jazz e musica etnica. Forse Pietro Gori non è morto,.  Forse nemmeno le idee favolose.



Marco Buttafuoco



"per amichevole concessione dell’autore e del portale “Giudizio Universale”"




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

VISITA DEL PRESIDENTE MATTARELLA ALL’ELBA O SEMPLICE SPETTACOLO TELEVISIVO di G.Muti:



La cerimonia che, con il presidente della Repubblica, si è svolta [...]


 

LETTERA APERTA DEL SINDACO DI PORTOFERRAIO MARIO FERRARI AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA :



Illustrissimo Signor Presidente, nell’esprimere l’orgoglio dei cittadini che rappresento, oltre a quello [...]


 

“Tutti a Scuola”, domani la cerimonia con il Presidente Mattarella e il Ministro Bussetti Quasi 1.000 alunni da tutta Italia all’Isola d’Elba per inaugurare il nuovo anno scolastico :



Sarà la festa di tutte le scuole d’Italia la cerimonia d’inaugurazione del nuovo anno scolastico che si terrà [...]


 

"AL DI LA' ED AL DI QUA DEL CONFINE CON L'ISTITUTO CERBONI CON L'EX MACELLI" di Luciana Gelli:



Il 17 settembre 2018 il nostro Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ed il Ministro dell'Istruzione, dell'Università [...]


 

MESSAGGERI DEL MARE: STAFFETTA, FILMATO CON RAI E SOSTEGNO ALLA LOTTA CONTRO L'ITTIOSI LAMELLARE DA PRESENTARE A MATTARELLA:



Avanti tutta con la staffetta nazionale pro piccoli ospedali, da avviare nel prossimo inverno insieme a Cgil, Cisl, [...]


 

LE CONDOGLIANZE DEL SINDACO FERRARI PER LASCOMPRSA DI ANGIOLINO VAI:



E’ scomparso nella mattinata di venerdì 7 settembre 2018 nella sua abitazione di Portoferraio Angiolino Vai, 95 anni, decano dei [...]


 

DAL MANUALE DI “ Elba 2000 “ , COME “INSULTARE” IN MODO ONESTO di G. Muti:



Nelgi ultimi giorni abbiamo letto di amministratori che, sentendosi insultati, minacciano [...]


 

NAPOLEONE E MARIA WALEWSKA AL ROMITORIO DELLA MADONNA DEL MONTE:



Domenica 2 settembre sarà una giornata particolare al Romitorio della Madonna del Monte poichè Sua Maestà Napoleone e [...]


 

© 2018 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali