Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

I SACCHETTI CHE CI FANNO PAGARE CONTINUANO A INQUINARE di Marcello Camici

pubblicato lunedì 8 gennaio 2018 alle ore 18:32:10


I  SACCHETTI CHE  CI FANNO PAGARE  CONTINUANO A   INQUINARE di Marcello Camici

Col primo gennaio 2018 è obbligo l’uso di nuovi sacchetti di plastica per fare la spesa. Rispetto ai precedenti sono biodegradabili e compostabili ma hanno un costo. L’obbligo dell’uso di questi sacchetti ha lo scòpo di ridurre l’inquinamento da plastica dell’ambiente disincentivando l’uso di sporte usa e getta. Questo scòpo non può essere che condiviso. E’ giusto il pagamento se però esso va tutto reimpiegato a difesa dell’ambiente. Non si sa niente dove andranno a finire i soldi pagati per il sacchetto. Dicevo che lo scòpo della normativa non può essere che condiviso : non il modo con cui vuole essere perseguito. Seppure degradabile e dunque non tossico per l’ambiente,il nuovo biosacchetto per frutta e verdura non elimina la cattiva educazione e lo scarso senso civico di abbandonare sacchetti lungo le strade,sulle spiagge,nel mare,nei boschi,sui monti o quanto altro. Sono andato a leggermi quanto scritto sul sacchetto di plastica biodegradabile che ho acquistato per fare la spesa. C’è scritto:”Sacco biodegradabile compostabile conforme alla normativa EN 13 432: 2002” Questa normativa è quella europea che impone ai paesi membri di aderirvi. La scrittura del marchio “OK compact vincotte” ne attesta la certificazione della biodegradabilità. Sul sacchetto poi c’è anche scritto”Prodotto realizzato con contenuto minimo del 40%di materia prima rinnovabile” Che cosa significa questo? La materia prima rinnovabile con il processo di biodegradabilità in questo caso è la plastica e il sacchetto ne contiene almeno 40% di rinnovabile, non il 100%. Pare di capire che con il corso degli anni questa percentuale dovrà incrementare ma mai a raggiungere il 100% Ciò significa che oggi oltre la metà del sacchetto che paghiamo non contiene materia prima biodegradabile. Se le cose stanno così sarebbe stato meglio il divieto assoluto,la messa al bando,l’abolizione totale dell’impiego dei sacchetti di plastica per raggiungere lo scopo detto all’inizio. Se le cose stanno così c’è da domandarsi perché allora l’esistenza di una una norma che non garantisce l’ambiente dall’inquinamento da plastica. Se le cose stanno così viene da pensare quali e quanto guadagni stanno dietro la normativa. Infine rimane in piedi tutto l’inquinamento da plastica che può derivare da quella delle bottiglie che contengono acqua e che vengono vendute in grande copia. Questa considerazione avvalora vieppiù quanto sopra accennato. E’ biodegradabile e compostabile la plastica delle bottiglie dell’acqua ? Marcello Camici




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

VISITA DEL PRESIDENTE MATTARELLA ALL’ELBA O SEMPLICE SPETTACOLO TELEVISIVO di G.Muti:



La cerimonia che, con il presidente della Repubblica, si è svolta [...]


 

LETTERA APERTA DEL SINDACO DI PORTOFERRAIO MARIO FERRARI AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA :



Illustrissimo Signor Presidente, nell’esprimere l’orgoglio dei cittadini che rappresento, oltre a quello [...]


 

“Tutti a Scuola”, domani la cerimonia con il Presidente Mattarella e il Ministro Bussetti Quasi 1.000 alunni da tutta Italia all’Isola d’Elba per inaugurare il nuovo anno scolastico :



Sarà la festa di tutte le scuole d’Italia la cerimonia d’inaugurazione del nuovo anno scolastico che si terrà [...]


 

"AL DI LA' ED AL DI QUA DEL CONFINE CON L'ISTITUTO CERBONI CON L'EX MACELLI" di Luciana Gelli:



Il 17 settembre 2018 il nostro Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ed il Ministro dell'Istruzione, dell'Università [...]


 

MESSAGGERI DEL MARE: STAFFETTA, FILMATO CON RAI E SOSTEGNO ALLA LOTTA CONTRO L'ITTIOSI LAMELLARE DA PRESENTARE A MATTARELLA:



Avanti tutta con la staffetta nazionale pro piccoli ospedali, da avviare nel prossimo inverno insieme a Cgil, Cisl, [...]


 

LE CONDOGLIANZE DEL SINDACO FERRARI PER LASCOMPRSA DI ANGIOLINO VAI:



E’ scomparso nella mattinata di venerdì 7 settembre 2018 nella sua abitazione di Portoferraio Angiolino Vai, 95 anni, decano dei [...]


 

DAL MANUALE DI “ Elba 2000 “ , COME “INSULTARE” IN MODO ONESTO di G. Muti:



Nelgi ultimi giorni abbiamo letto di amministratori che, sentendosi insultati, minacciano [...]


 

NAPOLEONE E MARIA WALEWSKA AL ROMITORIO DELLA MADONNA DEL MONTE:



Domenica 2 settembre sarà una giornata particolare al Romitorio della Madonna del Monte poichè Sua Maestà Napoleone e [...]


 

© 2018 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali