Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

FINE DEL GRANDUCATO DI TOSCANA ASBURGO LORENA L’ALBA DELL’UNITA’ D’ITALIA ALL’ELBA (1859-1860)

pubblicato domenica 8 ottobre 2017 alle ore 00:01:17


FINE DEL GRANDUCATO DI TOSCANA ASBURGO LORENA


L’ALBA DELL’UNITA’ D’ITALIA ALL’ELBA (1859-1860)

 



DESTINO DEI VOLONTARI REDUCI DALLE BATTAGLIE DELLA SECONDA GUERRA PER LA INDIPENDENZA



D ‘ITALIA



Con l’armistizio di Villafranca termina la seconda guerra per l’indipendenza d’Italia lasciando molte



questioni aperte tra cui il destino dei governi provvisori nati nell’Italia centrale come quelli di



Toscana,Modena,Parma.



Tra questi governi nasce una Lega degli Stati italiani con lo scòpo di A) difendere gli ideali della causa



italiana (indipendenza e unità d’Italia ),in cui molto operò la Societa Nazionale italiana e la Biblioteca Civile



dell’Italiano ,B) impedire la restaurazione dei vecchi governi.



I volontari che hanno combattuto nell’esercito franco-sardo contro gli austro-ungarici ritornano nei loro



stati di origine.



Il governo toscano è ora impegnato alla accoglienza del ritorno di questi reduci dalla Lombardia e dà le



direttive alle autorità pubbliche. Molti di questi reduci infatti non si erano ancora decisi ad arruolarsi



nell’esercito regolare toscano,molti vagavano oziosi per le città e per le campagne e Ricasoli li invita ad



arruolarsi o a deporre le divise militari sotto cui hanno combattuto.



C’erano insomma problemi nell’esercito toscano legati anche al fatto che il ministro della guerra si era



dimesso e non era ancora stato sostituito.



Tali direttive per i volontari reduci arrivano anche all’Elba, al governatore,massima autorità civile e militare



dell’isola.



“Governo Civile e Militare



Livorno



Al Sig. Cav. Colonnello



Governatore dell’Elba



Portoferraio



Ill.mo Signore



E’ desiderio del Governo della Toscana che i volontari Reduci dalla Lombardia sieno caldamente invitati a



riprendere le armi onde accrescere la forza del nostro Esercito,nel quale conserveranno i gradi che avevano



in quello Piemontese.



La causa della Indipendenza Italiana che ha trionfato in Lombardia(1) pende ancora incerta nell’Italia



Centrale, quindi chiunque si risolva a raggiungere oggi l’esercito toscano che difende sul Po la Lega degli



Stati Italiani ed avvalora con le armi i voti espressi dai Rappresentanti del Paese non fa veramente che



proseguire la Guerra per la quale si mosse.



Alla testa del nostro esercito trovasi il prode General Garibaldi il quale è a tutti garanzia della buona



condotta militare e dei fini cui l’esercito stesso à destinato. Ove per latro i volontari reduci dal campo non si



decidano a farvi ritorno vuole il Governo che spogliato l’uniforme e qualunque altro distintivo militare si



tenghino tranquilli alle case loro ,e riprendano le abbandonate occupazioni.



VS Ill.ma si compiacerà fare e procurare che sieno fatte ai militi volontari di codesta Isola gli



eccitamenti,avvertenze ed ingiunzioni nel senso preindicato e porgermi a suo tempo categorico riscontro.



Di che in attenzione godo ripeterle i sensi della mia più alta stima



Lì 3 settembre 1859



Il Governatore



Annibaldi Biscossi”



(Affari generali del governo dell’isola d’Elba 1859-1860.Doc 15-100. Circolari da 1 a 42.Circolare n



36.Archivio storico comune Portoferraio)



1) La causa dell’indipendenza italiana ha trionfato in Lombardia perché con l’armistizio di Villafranca la



Lombardia passa dal dominio austriaco a quello del Piemonte di re Vittorio Emanuele II. Fu un



trionfo solo parziale poiché l’alleanza tra Piemonte e Francia che aveva sostenuto la seconda guerra



per la indipendenza d’Italia prevedeva la cessione anche del Veneto. Tutto ciò provocò l’ira di



Cavour che si dimise da presidente del consiglio del regno sardo-piemontese.



Marcello Camici



mcamici@tiscali.it




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

EVITARE LA CEMENTIFICAZIONE DEL PREZIOSO SUOLO ELBANO TUTTE LE VOLTE CHE E’ POSSIBILE TRASFERIRE LE OPERE NEL SOTTOSUOLO di Marcello Meneghin:



L’utilizzazione del sottosuolo per ricavarvi opere ingombranti sta offrendo frutti copiosi in molte parti del mondo . All’isola [...]


 

POLITICA & SANITA', ALL'ELBA C'E' ANCORA UNA POLITICA CHE TUTELI LA SANITA' PUBBLICA? :



Tagli e trasferimenti di personale del pronto soccorso (su 13 medici necessari ne sono rimasti 3+5 del 118 e uno sull'ambulanza), [...]


 

MOVIMENTO ELBA 2000: DAL GASSIFICATORE AL DISSALATORE?:



Avendo affrontato il problema dell'approvvigionamento idrico già molti anni fa, a questo punto, riteniamo opportuno [...]


 

MARCELLO MENEGHIN SPIEGA PERCHÉ’ LA GALLERIA SERBATOIO SAREBBE LA SOLUZIONE E IL DISSALATORE UN ERRORE 15 VOLTE PIÙ’ COSTOSO DEL LAGHETTO DEL CONDOTTO COSTATO OLTRE UN MILIONE DI EURO:



Egr. Sig. Sergio Bicecci la ringrazio per il suo articolo riguardante l’opportunità di prendere in esame anche la soluzione [...]


 

FUSIONE RIESE E LEGGE REALACCI SUI PICCOLI COMUNI di Lelio Giannoni:



Recentemente è stata varata dal Parlamento la cosiddetta legge Realacci che riguarda prevalente i comuni collocati [...]


 

PER RISOLVERE I PROBLEMI IDRICI DELL'ELBA PERCHE' NON E' STATO PRESO IN CONSIDERAZIONE IL "PROGETTO MENEGHIN" DI CUI SI PARLA DA VENTI ANNI? di Sergio Bicecci:



Sono sempre più insistenti le polemiche sul progettato dissalatore da costruire in località Piano di Mola nel Comune di Capoliveri. [...]


 

RIO ELBA ECCO LA RELAZIONE DI FINE MANDATO DEL CONSULENTE IVANO ARRIGHI :



Comune di Rio Nell'Elba - amministrazione Claudio De Santi. Periodo: giugno 2014 - settembre 2017. Premessa. Questi erano [...]


 

PENOSO.CORRUZIONE NELLA SANITA' TOSCANA. di Frnacesco Semeraro:

Sono stati iscritti nel Registro degli indagati il Direttore Sanitario della nostra ASL Toscana Nord-Ovest Mauro Maccari; il capo della segreteria [...]


 

© 2017 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali