Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

L'ALTRA RIVA DEL MARE di Danilo Alessi:






In quest ’ultimo lavoro di Danilo Alessi uscito per i tipi di Persephone Edizioni, un uomo e una donna, si incontrano e si innamorano, vivendo contemporaneamente altri luoghi e le sponde di molti mari mentre, un recente passato, irrompe dalle pagine “intime” ma “collettive” di “L’altra riva del mare”


 

IL GUARDIACACCIA DI Marcello Meneghin:




Il romanzo di Marcello Meneghin è un intreccio di storie vere e di invenzione o meglio di supposizioni. È la ricerca del nome di un assassino. Un intreccio immaginario che si sposa bene con la magia delle montagne.


 

L'ELBA UNA COLONIA :




L'opuscolo "L'ELBA UNA COLONIA" contiene "L'INTERVISTA A MR. X " E " IL PIANO" dove viene analizzata una situzione che mirava a realizzare un piano di colonizazione che avrebbe smantellato e portato, oltre canale, tutti centri direzionali dall'ufficio turistico APT, ai servizi idrici e alla Sanità ecc E anche come gli elbani sarebbero stati sistematicamente esclusi da ogni incarico direttivo. Visto che tutto si è relizzato come previsto, questa pubblicazione ha avuto un valore profetico.

L'OPUSCOLO PUO' ESSERE INTERAMENTE SCARICATO


 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

LA BALENA BIANCA. E LA CADUTA DELL'ULTIMO CASTELLO:




. la partita a scacchi della politica, dall'elba alla toscana
Claudio De Santi




 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

UN’ ANALISI DEI PROBLEMI GRAVI DELLA NOSTRA SANITA’ E DELLE POSSIBILI SOLUZIONI dii Sergio Bicecci

pubblicato martedì 30 marzo 2021 alle ore 10:06:16


UN’ ANALISI   DEI  PROBLEMI    GRAVI  DELLA  NOSTRA  SANITA’  E DELLE POSSIBILI SOLUZIONI dii  Sergio Bicecci

 



E’ il solito trito e ritrito vecchio argomento. Ovvero la Sanità elbana, dove per Sanità intendiamo il nostro Ospedale. Non so quante volte negli anni ne ho descritto le carenze.  Dalla lettera aperta all’Assessore alla Sanità dott.sa Scaramuccia, agli elicotteri e il loro costo, al criticabile accordo firmato con l’assessore regionale Marroni e così via fino all’appello lanciato ai Sindaci, ai Partiti ed ai Sindacati. Tutto inutile, ovviamente. Penso che la Chirurgia sia stata la branca che più ha sofferto in questi decenni. Infatti, sin dalla scomparsa del Dott. Giagnoni negli anni 70, ma chi ricorda più queste cose?  All’incarico al prof. Francesco Bianchi della clinica pisana del prof. Selli, che con il supporto dell’anestesista prof.  Francescato operava, si pensi, con l’aiuto di un infermiere ferrista di nome Gerardo e, qualche volta, con giovani laureandi. Così fino al nostro preziosissimo dott. Umberto Pavia ed oltre, tanto per essere quasi in tempi reali, abbiamo visto di tutto: tagli di bilancio, diminuzione di letti, accorpamenti. Mai tale reparto ha goduto di una sia pur piccola attenzione dalla Regione. Ciò non ostante, varie, reiterate e, qualche volta gravi, segnalazioni. Sempre assente, sull’argomento, la Politica e gli Amministratori elbani.  Da qualche tempo ripetutamente leggiamo sollecitazioni per estendere l’uso della camera iperbarica anche ad altre patologie. Non da meno, si richiede anche la realizzazione di qualche letto per terapia intensiva.  Chi mai potrebbe obiettare sulla opportunità di tali richieste? Risparmieremmo qualche centinaio di viaggi in elicottero e tanti tanti disagi oltremodo costosi e con difficoltà logistiche. Non solo, con la terapia intensiva avrebbe impulso l’attività chirurgica qualificando così l’intero reparto di chirurgia, rendendo infine appetibile prestare la propria opera all’Elba; adesso, come sappiamo, non è così.  Infatti conosciamo le perplessità di molti Medici e Paramedici a trasferirsi sull’Isola, particolarmente questi ultimi per i costi. Ringraziamo pertanto coloro che, superando anche difficoltà di carattere psicologico, attraversano il mare pur conoscendo ,sempre più spesso, il disagio del fermo navi.  Tant’è. Ma, tutto considerato, dobbiamo anche ricorrere ad un minimo di onestà intellettuale.  Insomma, è difficile non rendersi conto delle difficoltà del momento, vuoi per le nefaste lacune del passato, cui ho già accennato, vuoi per l’attuale crisi pandemica in atto, perciò, al di là della facile demagogia, prendiamo atto che stiamo parlando di provvedimenti molto impegnativi e non solo ai fini di bilancio, che potrebbero essere anche superati, penso.  Il vero problema è purtroppo un altro: è la ormai accertata carenza di medici anestesisti-rianimatori (sembra che, in tutt’Italia ne manchino 17.000) e personale paramedico tutti con esperienze specifiche. Basti pensare che al momento gli anestesisti che operano nel nostro ospedale sono in gran parte pendolari.  Con ciò non intendo davvero fare il difensore della nostra ASL , come dimostrano tutti i miei scritti in proposito, intendo però proporre un percorso mediano, anche perché il fine può essere raggiunto nel tempo e a tappe.   Penserei invece, sempre che si trovino gli Operatori, la realizzazione di una terapia sub-intensiva post operatoria che consenta il trasferimento soltanto per pazienti con patologie più importanti e che richiedano di essere intubati con respirazione assistita.  Se così fosse, sarebbe possibile anche l’estensione della camera iperbarica ad altre patologie .  Non si dimentichi mai che L’Ospedale è e rappresenta una delle più importanti infrastrutture, se non la prima in assoluto di questo territorio, capace, forse più di altre di valorizzare questa Isola anche e soprattutto a fini turistici, tenuto conto ormai che tale è la vocazione dell’Elba. Non mi sembra poco. Chi avesse carte da spendere in proposito si muova, chissà che qualcosa non si possa ottenere.



Sergio Bicecci 30 marzo 2021.



 




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

PROGETTO INITINERE - NUOVI PAESAGGI URBANI. IL MAXIPOSTER DI MARCELLO D’ARCO Associazione Culturale Persephone:



Da sabato 10 aprile, all’interno del tunnel di via Guerrazzi nel centro storico di Portoferraio, sarà esposto un maxiposter [...]


 

Le 10 domande poste dal consigliere regionale della Lega Marco Landi alla REgione:



Marco Landi Dieci domande alla Giunta regionale per cercare di svelare alcuni misteri intorno alla campagna [...]


 

A MOLA SI AVVERA UN'OPERA FONDAMENTALE PER CAPOLIVERI di Ruggero Barbetti :



Un sogno che si avvera: la diga di Mola un’opera fondamentale per Capoliveri e i capoliveresi. Mi auguro che l’attuale amministrazione [...]


 

UN’ ANALISI DEI PROBLEMI GRAVI DELLA NOSTRA SANITA’ E DELLE POSSIBILI SOLUZIONI dii Sergio Bicecci :



E’ il solito trito e ritrito vecchio argomento. Ovvero la Sanità elbana, dove per Sanità intendiamo il nostro Ospedale. [...]


 

RISPOSTA AL SIG. SEMERARO DI “ELBA SALUTE” SULLA BASE ALL'ELBA DEL 118 COME PREVISTO DALLO STUDIO COMMISSIONATO DA CLAUDIO DE SANTI di Andrea Ghini :



Foto . Nello studio Blower è possibile vedere il bacino territoriale d’impegno del 118 [...]


 

L'ORA DELLE SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA di Leonardi Preziosi( Italia Nostra) :



Non tutti i mali vengono per nuocere: il tempo della Pandemia impone necessariamente delle riflessioni. Quale miglior momento [...]


 

IN RICORDO DI PAOLO MENNO:



Profondamente commosso e dispiaciuto porgo le mie più sentite condoglianze alla Famiglia Menno per la prematura ed improvvisa scomparsa [...]


 

L’AUTORE DEL PIANO DI FATTIBILITA’ PER UN ELICOTTERO CON BASE ALL’ELBA HA SCRITTO A CLAUDIO DE SANTI RICONFERMANDO LE CONCLUSIONI DEL SUO STUDIO:



(Nell’articolo in cui si è denunciato il fatto che [...]


 

© 2021 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali