Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

L'ALTRA RIVA DEL MARE di Danilo Alessi:






In quest ’ultimo lavoro di Danilo Alessi uscito per i tipi di Persephone Edizioni, un uomo e una donna, si incontrano e si innamorano, vivendo contemporaneamente altri luoghi e le sponde di molti mari mentre, un recente passato, irrompe dalle pagine “intime” ma “collettive” di “L’altra riva del mare”


 

IL GUARDIACACCIA DI Marcello Meneghin:




Il romanzo di Marcello Meneghin è un intreccio di storie vere e di invenzione o meglio di supposizioni. È la ricerca del nome di un assassino. Un intreccio immaginario che si sposa bene con la magia delle montagne.


 

L'ELBA UNA COLONIA :




L'opuscolo "L'ELBA UNA COLONIA" contiene "L'INTERVISTA A MR. X " E " IL PIANO" dove viene analizzata una situzione che mirava a realizzare un piano di colonizazione che avrebbe smantellato e portato, oltre canale, tutti centri direzionali dall'ufficio turistico APT, ai servizi idrici e alla Sanità ecc E anche come gli elbani sarebbero stati sistematicamente esclusi da ogni incarico direttivo. Visto che tutto si è relizzato come previsto, questa pubblicazione ha avuto un valore profetico.

L'OPUSCOLO PUO' ESSERE INTERAMENTE SCARICATO


 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

LA BALENA BIANCA. E LA CADUTA DELL'ULTIMO CASTELLO:




. la partita a scacchi della politica, dall'elba alla toscana
Claudio De Santi




 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

OLTRE 1000 CITTADINI A FAVORE DEL CANILE - GATTILE

pubblicato venerdì 26 febbraio 2021 alle ore 11:18:14


OLTRE  1000 CITTADINI  A  FAVORE DEL  CANILE - GATTILE





E’ già passato oltre un mese dall’ultima riunione della GAT e a tutt’oggi nessuna nuova convocazione in vista. Il termine di 3 settimane che i Sindaci si erano dati il 15 gennaio per esaminare il progetto già approvato dal Comune Capofila per la gestione associata del canile/gattile nel 2019 e condiviso e discusso nella riunione pubblica di gennaio 2020, è abbondantemente scaduto.

Fino ad oggi gli unici due Sindaci che si sono espressi pubblicamente sono stati Angelo Zini del Comune di Portoferraio e Walter Montagna di Capoliveri, in occasione della puntata speciale dell’Edicola Elbana Show dello scorso 11 febbraio. Tutti gli altri tacciono e ci si chiede se per mancanza di interesse o altro.

Zini ha espresso molto chiaramente l’opinione del Comune di Portoferraio: è stata costituita la Gestione associata del canile/gattile e pronto soccorso veterinario H24, c’è il terreno, c’è già un progetto definitivo, cantierabile, e non è un problema trovare le risorse per finanziare la realizzazione della struttura comprensoriale, anche a seguito del venir meno della sponsorizzazione della Fondazione tedesca. Le modifiche per migliorare la struttura possono partire con un secondo lotto o una variante, senza costituire un intralcio all’avvio della realizzazione del primo lotto funzionale. Dunque, ci sono tutte le condizioni per procedere senza indugi e dare finalmente una risposta ai tanti cittadini che aspettano da anni.

L’intervento del Sindaco Montagna, a nostro avviso, è stato tutt’altro che rassicurante. Sebbene il 15 gennaio si fosse assunto l’impegno di contattare la Fondazione per verificare una eventuale disponibilità a ridiscutere il finanziamento del progetto, in ben 3 settimane e mezzo, non ha avuto il tempo di fare una telefonata…. e questo pur affermando di ritenere fondamentale recuperare la Bastet almeno per i costi di gestione del futuro canile e clinica veterinaria H24.

Ma non solo. Montagna, in un comunicato stampa del 7 gennaio dichiarava di aver chiesto all'Ufficio tecnico di attivarsi subito “per una variazione e rimodulazione del progetto del Canile-gattile in modo tale che si possa realizzarlo e che non si perdano i finanziamenti della Fondazione”, ma in occasione della partecipazione alla diretta Facebook dell’Edicola Elbana afferma, invece, che è ancora necessario decidere se aggiornare il progetto o procedere subito con quello definitivo già approvato. Addirittura, sembrerebbe che sia stata messa in discussione la localizzazione della struttura. Ora? Dopo quasi 15 anni? Con un progetto definitivo cantierabile?

Di fatto, oltre alla maggioranza dei Sindaci tuttora “latitanti”, ci sono altri soggetti che non hanno reso noto il loro parere e la loro volontà. Il sindaco di Capoliveri il 12 febbraio u.s. ha incontrato alcune associazioni animaliste del territorio “per discutere delle problematiche legate a cura e ab-bandono animali e controllo colonie feline, nella prospettiva delle prossime azioni per la realizza-zione del canile/gattile comprensoriale”. Al riguardo è stato affermato che “nella realizzazione dell'opera comprensoriale sarà necessario apportare alcune modifiche per meglio adattarla a ciò che il territorio chiede. Cerchiamo di capire insieme come intervenire".

Ebbene, dato che né Animal Project né I Ragazzi del Canile sono stati invitati al tavolo in questio-ne, del quale peraltro Montagna si è guardato bene di parlare la sera prima alla diretta Facebook, sarebbe importante sapere quali siano le associazioni ricevute dal Sindaco, ma soprattutto sarebbe doveroso conoscere quali siano le istanze del territorio rappresentate da queste Associazioni, anche alla luce del fatto che proprio tali istanze, mai pubblicamente espresse, spingono Montagna ad affermare che è necessario apportare modifiche al progetto.

L'opinione di Animal Project e dei Ragazzi del Canile è stata chiaramente espressa in ogni sede: che lo si voglia chiamare canile/gattile o centro polifunzionale o utilizzare qualsiasi altra perifrasi, è necessario partire subito con il primo lotto funzionale già cantierabile e lavorare contestualmente alle integrazioni per l’area gattile e agli ulteriori miglioramenti ed implementazioni. Questo, tra l'altro, in totale coerenza con quanto già era già stato deciso alla riunione pubblica di gennaio 2020!

Queste affermazioni vaghe e contraddittorie, la scarsa trasparenza circa gli incontri con i portatori di interessi, oltre alla circostanza non trascurabile che sebbene il sindaco Montagna avesse ricevuto la comunicazione della Fondazione Bastet già il 12 novembre 2020, abbia omesso di informare immediatamente gli altri Sindaci e la cittadinanza su una questione così rilevante, fanno emergere una evidente criticità nella gestione del soggetto capofila, probabilmente imputabile proprio ad istanze che pur restando recondite ai più, evidentemente condizionano pesantemente il processo decisionale.

Al riguardo vogliamo far notare che il Sindaco di Capoliveri non rappresenta soltanto il suo comu-ne, ma essendo il capofila della gestione associata, è tenuto ad esercitare la delega ricevuta “con-formemente a quanto stabilito” con la Convenzione sottoscritta tra tutte le parti.

Titolare del potere decisionale resta la Consulta dei Sindaci, in seno alla quale devono essere prese le decisioni. E in questo caso, la volontà politica di realizzare la struttura del canile e gattile comprensoriale è già stata espressa chiaramente dal 2016 in poi, costituendo la gestione associata in questione, delegando Capoliveri come capofila, stanziando risorse economiche (€ 350.000) e approvando il progetto definitivo già cantierabile.

Chi intende rimettere in discussione tutto ciò, deve farlo con la consapevolezza di assumersi la re-sponsabilità di ulteriori ritardi o peggio ancora di ulteriori inadempienze.

Facciamo presente, infine, che oltre all'obbligo di legge, ci sono oltre 10.000 persone, tra cittadini residenti e non, che hanno firmato una petizione on line lanciata da Animal Project su Change.org in cui si chiede ai Sindaci elbani di realizzare il progetto in questione. La loro volontà non conta?

Animal Project Onlus




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

PROGETTO INITINERE - NUOVI PAESAGGI URBANI. IL MAXIPOSTER DI MARCELLO D’ARCO Associazione Culturale Persephone:



Da sabato 10 aprile, all’interno del tunnel di via Guerrazzi nel centro storico di Portoferraio, sarà esposto un maxiposter [...]


 

Le 10 domande poste dal consigliere regionale della Lega Marco Landi alla REgione:



Marco Landi Dieci domande alla Giunta regionale per cercare di svelare alcuni misteri intorno alla campagna [...]


 

A MOLA SI AVVERA UN'OPERA FONDAMENTALE PER CAPOLIVERI di Ruggero Barbetti :



Un sogno che si avvera: la diga di Mola un’opera fondamentale per Capoliveri e i capoliveresi. Mi auguro che l’attuale amministrazione [...]


 

UN’ ANALISI DEI PROBLEMI GRAVI DELLA NOSTRA SANITA’ E DELLE POSSIBILI SOLUZIONI dii Sergio Bicecci :



E’ il solito trito e ritrito vecchio argomento. Ovvero la Sanità elbana, dove per Sanità intendiamo il nostro Ospedale. [...]


 

RISPOSTA AL SIG. SEMERARO DI “ELBA SALUTE” SULLA BASE ALL'ELBA DEL 118 COME PREVISTO DALLO STUDIO COMMISSIONATO DA CLAUDIO DE SANTI di Andrea Ghini :



Foto . Nello studio Blower è possibile vedere il bacino territoriale d’impegno del 118 [...]


 

L'ORA DELLE SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA di Leonardi Preziosi( Italia Nostra) :



Non tutti i mali vengono per nuocere: il tempo della Pandemia impone necessariamente delle riflessioni. Quale miglior momento [...]


 

IN RICORDO DI PAOLO MENNO:



Profondamente commosso e dispiaciuto porgo le mie più sentite condoglianze alla Famiglia Menno per la prematura ed improvvisa scomparsa [...]


 

L’AUTORE DEL PIANO DI FATTIBILITA’ PER UN ELICOTTERO CON BASE ALL’ELBA HA SCRITTO A CLAUDIO DE SANTI RICONFERMANDO LE CONCLUSIONI DEL SUO STUDIO:



(Nell’articolo in cui si è denunciato il fatto che [...]


 

© 2021 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali