Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

L'ALTRA RIVA DEL MARE di Danilo Alessi:






In quest ’ultimo lavoro di Danilo Alessi uscito per i tipi di Persephone Edizioni, un uomo e una donna, si incontrano e si innamorano, vivendo contemporaneamente altri luoghi e le sponde di molti mari mentre, un recente passato, irrompe dalle pagine “intime” ma “collettive” di “L’altra riva del mare”


 

IL GUARDIACACCIA DI Marcello Meneghin:




Il romanzo di Marcello Meneghin è un intreccio di storie vere e di invenzione o meglio di supposizioni. È la ricerca del nome di un assassino. Un intreccio immaginario che si sposa bene con la magia delle montagne.


 

L'ELBA UNA COLONIA :




L'opuscolo "L'ELBA UNA COLONIA" contiene "L'INTERVISTA A MR. X " E " IL PIANO" dove viene analizzata una situzione che mirava a realizzare un piano di colonizazione che avrebbe smantellato e portato, oltre canale, tutti centri direzionali dall'ufficio turistico APT, ai servizi idrici e alla Sanità ecc E anche come gli elbani sarebbero stati sistematicamente esclusi da ogni incarico direttivo. Visto che tutto si è relizzato come previsto, questa pubblicazione ha avuto un valore profetico.

L'OPUSCOLO PUO' ESSERE INTERAMENTE SCARICATO


 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

LA BALENA BIANCA. E LA CADUTA DELL'ULTIMO CASTELLO:




. la partita a scacchi della politica, dall'elba alla toscana
Claudio De Santi




 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

SE LASCIAMO COSTRUIRE IL PRIMO LOTTO DEL DISSALATORE RISPARMIAMO 300 MILIONI Di EURO di Marcello Meneghin

pubblicato mercoledì 17 febbraio 2021 alle ore 08:08:57


SE LASCIAMO  COSTRUIRE IL PRIMO LOTTO DEL DISSALATORE RISPARMIAMO 300 MILIONI Di EURO  di Marcello Meneghin

 



Ricominciano le litanie sul dissalatore di Mola



. -



Quando ho letto la seguente frase nel disegno di progetto (sopra riportato) del laghetto Condotto : ----OBBIETTIVO : sfruttare una vecchia cava dismessa nei pressi di Portoferraio destinandola ad invaso di compenso per il centro urbano, riepiendola con l'acqua della dorsale tramite una condotta dedicata. possibilmente  con l'acqua proveniente dai nuovi pozzi della parte orientale dell'Isola - - -  mi sono detto : chi ha scritto questa frase con la quale si annuncia che la la pozzanghera Condotto sarà riempita con l'acqua  dell'acquedotto, non sa nemmeno cosa sia il lavoro di cui parla. Ed ha costruito il laghetto Condotto,  ha sbattuto il naso contro la sua completa inutilità, ha speso oltre un milione di euro del denaro pubblico però ha risparmiato oltre 50 milioni dello stesso denaro pubblico che si sarebbero spesi per costruire la restante ventina di laghetti che erano in progetto.



In maniera del tutto analoga quando ho letto la seguente frase autentica pubblicata su telenews —----L’IMPIANTO  (ovviamente di dissalazione di Mola)  UTILIZZERÀ IL SISTEMA AD OSMOSI INVERSA, CON MEMBRANE SEMIPERMEABILI ATTRAVERSO CUI SARÀ FILTRATA L’ACQUA. “L’ACQUA COSÌ DEPURATA – HA SPIEGATO ANCORA PACINI – È A BASSO CONTENUTO DI SALE, QUINDI NON È IDONEA ALL’UTILIZZO”. SARÀ MISCELATA CON LE ACQUE DEI POZZI EVITANDO QUINDI DI DOVERLA RIMINERALIZZARE. “IL MOTIVO PER CUI SIAMO VICINI AI POZZI È QUESTO – HA CONTINUATO – CI PERMETTE DI RISPARMIARE QUELLA PARTE DI IMPIANTO CHE ALTRIMENTI SAREBBE NECESSARIO PER RENDERE POTABILE L’ACQUA CHE, COSÌ TRATTATA, PUÒ ESSERE IMMESSA NELL’ANELLO DI DISTRIBUZIONE DELL’ELBA”.--------mi sono detto: chi ha scritto questa frase con la quale annuncia che la rimineralizzazione dell'acqua  non potabile prodotta  dal dissalatore sarà attuata semplicisticamente  mescolandola con quella salata dei pozzi, non sa nemmeno cosa sia la falda artesiana che alimenta i pozzi dell’Isola d’Elba ed inoltre non ha nemmeno un’idea di cosa voglia dire dissalazione dell’acqua di mare per renderla potabile. Se questi sono i fatti, bisogna subito fargli costruire il primo lotto del dissalatore di Mola per un semplicissimo motivo. Di quel dissalatore c’è soltanto una cosa certa ed è che quello è solo il PRIMO LOTTO per il quale si buttano via 25 milioni. Però quando vi sbatteranno contro il naso, come è accaduto con il laghetto Condotto, saranno risparmiati due o trecento milioni per costruire il secondo piú forse il terzo o forse il quarto lotto del dissalatore. Perché,  a tutt'oggi, è ufficialmente  ben definito solo  il PRIMO LOTTO confermando  quindi  ufficialmente che esisteranno  altri lotti di cui non si  sa nulla nè  come sarà il dissalatore quando sarà completato nella sua intera mole . Ora, come si sono  già risparmiati una cinquantina di milioni costruendo l’inutile laghetto Condotto, quí gli euro risparmiati vanno da duecento milioni in su.



Io quindi imploro autorità, cittadini comuni ed oppositori del disssalatore (tra i quali figuro anch'io)  di finrla con le opposizioni al dissalatore  nell’interesse che abbiamo  tutti di risparmiare centinaia di milioni di euro.



Sussiste però un problema. Io temo sia la legge sui lavori pubblici che interverrà prontamente  per impedire l’inizio di quel dissalatore perché è stato commesso l’errore di dichiarare ufficialmente una costruzione di opera pubblica non completa ma invece suddivisa in piú lotti. Ora la legge è chiara quando afferma che non si può finanziare un lotto parziale senza aver redatto ed  approvato  il progetto preliminare  dell’opera intera e senza aver verificato la congruenza del primo lotto con l’opera intera.



Accidenti a questa autorità così pronta ad intervenire al minimo sentore che  stanno per costruire opere illecite!




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

AL'ELBA UN DISSALATORE IN LUOGO DI UN ACQUEDOTTO Sembra quasi inconcepibile in tema di acquedotto che si voglia imporre all’Isola un rimedio di questo genere quando l’acqua piovana all’Elba ha un volume nell’anno, multiplo rispetto a quello di tutte le esigenze invernali e estive di Alberto Zei :



La suggestiva bellezza dell’ Elba e la zona agroturistica del Pian di Mola Se qualcuno avesse ritenuto che l’Ente [...]


 

E’ LA PIANA DI MOLA ?:



Molti anni fa, forse negli anni ’80, dipinsi questo quadro. Si tratta della [...]


 

GRANDI LAVORI A LIVORNO:

Molti anni fa, forse negli anni ’80, dipinsi questo quadro. Si tratta della [...]


 

OLTRE 1000 CITTADINI A FAVORE DEL CANILE - GATTILE:



E’ già passato oltre un mese dall’ultima riunione della GAT e a tutt’oggi nessuna nuova convocazione in vista. Il [...]


 

LA RIVISTA MENSILE FORMICHE DEDICA IL NUMERO DI FEBBRAIO A NAPOLEONE:



Scritto da Segreteria del Premio Elba - BrignettiMercoledì, 24 Febbraio 2021 10:31 La rivista mensile Formiche ha dedicato [...]


 

Un altro riconoscimento per il romanzo inedito “Quello che non sai di lei”. di Alessandro Pugi :



“Partecipare ai concorsi, mettersi in gioco con centinaia di aspiranti, è una soddisfazione, soprattutto quando vedi premiati [...]


 

IL RELITTO DEL III SECOLO SCOPERTO A PUNTA CERA. È ON LINE UNA RICERCA DI MICHELANGELO ZECCHINI :



Dopo l’edizione digitale dei relitti di Procchio, Chiessi, S. Andrea, Porto Azzurro, oggi Michelangelo Zecchini [...]


 

LA REPLICA DI ITALO SAPERE AL DIRETTORE DEL PARCO CHE NON VEDE NELLA REALIZAZZIONE DEL DISSALATORE DI MOLA PERICOLI PER L'AMBIENTE :



Rispondo al Direttore del Parco, allegando la lettera di ASA in originale, spedita dopo il primo parere “critico” espresso dal Parco. [...]


 

© 2021 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali