Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

MOLTI PARCHEGGI DI PORTOFERRAIO ASSEGNATI AI SERVITORRI DELLO STATO IN DIVISA di Giovanni Fratini (ex sindaco di Portoferraio)

pubblicato giovedì 5 marzo 2020 alle ore 16:41:45


MOLTI PARCHEGGI DI PORTOFERRAIO  ASSEGNATI  AI SERVITORRI DELLO STATO  IN DIVISA di  Giovanni  Fratini (ex sindaco di Portoferraio)

  



Il 20 novembre dello scorso anno ho trovato sul parabrezza della mia autovettura  parcheggiata davanti alla ex caserma dei Carabinieri in Calata Buccari ( ora Argonauti),  un preavviso di verbale di contravvenzione per aver occupato  un posto riservato al personale dell’Arma dei carabinieri.



Ho atteso che nei 90 giorni successivi mi venisse inviato il verbale. Attesa risultata vana. Successe la stessa cosa nel 2017.Un verbale mi fu notificato solo nel 2013. Presentai  ricorso alla Prefettura di Livorno che lo accolse.



Mi dispiace non aver ricevuto un secondo verbale. Avrei fatto un altro ricorso al Giudice di pace, per  avere conferma della corretteza di quanto sto sostenendo da anni: che l’Autorità portuale non è competente per la disciplina del traffico automobilistico e della sosta nel centro storico e che il Codice della strada consente  la riserva di spazi per la sosta  dei veicoli  di servizio degli Organi di polizia stradale, ma non per quelli di proprietà del  personale dipendente.



In questi ultimi anni, purtroppo, la “brutta abitudine” di riservare spazi di parcheggio per le autovetture  di proprietà dei  dipendenti, si è “dilatata”. Ha iniziato l’Autorità portuale nel 2007 con l’assegnazione, nel piazzale della Linguella, di 9 posti alla Capitaneria di porto e di altri  6  davanti alla ex Caserma dei Carabinieri.  Quindi il Comune ne ha riservati 10 alla Guardia di finanza lungo il Viale che porta alla spiaggia delle Ghiaie;  6 alla Polizia di Stato e, sembra incredibile ma è vero, una ventina al servizio forestale dei Carabinieri nell’area retrostante la ex Caserma della Finanza. Addirittura 17  all’Arma dei Carabinieri nel triangolo di terreno antistante la nuova Caserma posta  in Viale Elba, da molti anni destinato a parcheggio pubblico. Infine Il Comune, nel 2018, ha pensato bene di ridisegnare in calata Argonauti,con colore giallo, n°2 posti e di installare un cartello dove è scritto che sono a disposizione del “ personale in servizio presso la sede del Servizio navale dell’Arma dei Carabinieri”.



Ho più volte sollecitato l’Amministrazione comunale ad affermare la propria competenza  e a rispettare ( e far rispettare)  il Codice della strada, ma le mie sollecitazioni non sono state ascoltate.



Eppure le norme del Codice della strada che attribuiscono ai Comuni una esclusiva competenza per la regolamentazione del traffico e della sosta nei centri abitati e  per l’eventuale delimitazione di spazi per la sosta di determinate categorie di autoveicoli sono di una chiarezza cristallina. Non prestano assolutamente il fianco ad interpretazioni di comodo.



Per quanto concerne in particolare le riserve di posti , previste dall’art.7 del Codice, mi limito a citare una circolare del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti del 9 marzo 2009 dove è scritto che spesso i Comuni hanno interpretato la citata disposizione ( l’art.7 )  in maniera estensiva, confondendo l’interesse pubblico con l’utilità di alcuni soggetti  che, anche nel caso in cui rivestono importanti cariche pubbliche, non possono godere di alcun privilegio sulle strade pubbliche”.



Chiedo, dunque, ai nuovi Amministratori di fare finalmente chiarezza e di adottare i provvedimenti necessari per porre fine, quanto prima, ad una intollebabile situazione di illegittimità.   Mi auguro che questa volta l’Amministrazione si muova. Visti i precedenti, ad essere sincero, non dovrei nutrire alcuna speranza. Ma, come si dice, la speranza  è sempre l’ultima a morire.



Giovanni Fratini




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

POTEVA ESSERE UN'ISOLA FELICE. di Paolo Ferruzzi:



Purtroppo ho saputo adesso che un caso si è verificato a Rio. Da un lato c'è l'incoscienza di coloro che all'improvviso [...]


 

QUALCHE OSSERVAZIONE SULL'INTERVENTO DI ROMANO BARTOLONI CONTRO L'ELBA "BLINDATA" di Marco Sollapi:



Leggo su Elbareport un intervento di Romano Bartoloni sul problema creato dai detentori [...]


 

LE PANDEMIE, LE GUERRE IL MALE DEL MONDO E L’INVOCAZIONE DIVINA di Luciano Gelli:



Nel ventesimo secolo si sono verificate tre pandemie influenzali, rispettivamente nel 1918, 1957, 1968 denominate in base [...]


 

LETTERA APERTA DI DON SERGIO TRESPI, PARROCO DEL DUOMO DI PORTOFERRAIO, INDIRIZZATA A TUTTI I FEDELI, VISTO IL PARTICOLARE MOMENTO CHE LA COMUNITÀ CRISTIANA STA VIVENDO.:



Cari parrocchiani, il momento che stiamo vivendo ci tiene separati fisicamente, ma non nello spirito. Ogni sera, celebrando la Santa [...]


 

LA POLIZIA DI STATO NEI SERVIZI DI PREVENZIONE PER L’EMERGENZA CORONAVIRUS:



Portoferraio, 14 marzo 202 Polizia di Stato: Servizi di prevenzione per “emergenza epidemiologica da “covid-19” [...]


 

IL SINDACO DI PORTOFERRAIO ANGELO ZINI ANNUNCIA UN CONSIGLIO COMUNALE URGENTE:



Abbiamo attivato una procedura di urgenza per poter portare all'approvazione il Bilancio Consolidato 2018, bloccato fino ad adesso [...]


 

L’ELBA AL TEMPO DEL CORONAVIRS, UNA ANALISI DELLA SITUAZIONE ED ALCUNE DOMANDE DA PORSI di Sergio Bicecci:



Da qualche anno non scrivevo una riga sullo stato della sanità nella nostra isola. Mi costa farlo adesso perché [...]


 

MOLTI PARCHEGGI DI PORTOFERRAIO ASSEGNATI AI SERVITORRI DELLO STATO IN DIVISA di Giovanni Fratini (ex sindaco di Portoferraio):



Il 20 novembre dello scorso anno ho trovato sul parabrezza della mia autovettura parcheggiata davanti alla ex caserma dei [...]


 

© 2020 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali