Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

L’INGHILTERRA LASCIA L’EUROPA. IL GENERAL DE GAULLE LO AVEVA PREVISTO CON 60 ANNI DI ANTICIPO di G.Muti

pubblicato venerdì 31 gennaio 2020 alle ore 11:31:03


L’INGHILTERRA LASCIA  L’EUROPA.  IL GENERAL  DE GAULLE  LO  AVEVA  PREVISTO CON 60 ANNI DI ANTICIPO   di G.Muti

 



 



Il Parlamento europeo ha approvato mercoledì  30  l’uscita del Regno Unito dall'Unione Europea.

Subito dopo il voto gli eurodeputati si sono tenuti mano nella mano e hanno cantato una canzone tradizionale scozzese "Auld Lang Syne", nota in Italia come il "Valzer delle candele".Il canto si intona nei Paesi di lingua inglese in occasione degli addii . In Francia è conosciuta con il titolo "Ce n'est qu'un au revoir" ( è   solo un arrivederci)



 La  decisione degli inglesi di  lasciare l’Europa   riporta alla memoria     gli  argomenti ,e   anche  gli  stereotipi  che  caratterizzarono  il  dibattito   degli anni  60  quando  l’Inghilterra  chiese  di entrare  nell’Unione  europea



 



Uno  di  questi, utilizzato da coloro   che erano contrari,    metteva  in evidenza   il fatto  che l’Inghilterra  era  un’ isola  e  che  gli  inglesi, come tutti gli  isolani,  avevano   una  natura  diversa   che  difficilmente, avrebbe  potuto  fondersi  con    quella  continentale.  



 



Che  si trattasse   di un dato  antropologico  o di un pregiudizio  rimane il fatto   che  era   quello   che, molti  continentali  pensavano.



 Lo stesso   Generale  De  Gaulle    lo utilizzò  per  spiegare la sua  opposizione contraria all’ingresso     l’Inghilterra   nella  comunità    Europea. Essendo  un ‘isola -   diceva-   la  sua  natura   avrà  difficoltà  a  fondersi  con     quella  dell’Europa”



Secondo alcuni ,  questa  idea  di De Gaulle   nasceva da    un dato scientifico  secondo il  quale   vi sarebbe,  da parte di chi vive sul continente e soprattutto nei grandi centri urbani,  un forte pregiudizio nei riguardi degli isolani. Ci sono numerose ricerche sul campo, come quelle del grande antropologo strutturalista Claude Levi Strauss, a supporto di questa tesi.



  In  una delle   sue interviste,   il generale De Gaulle,   sintetizzo  questa  differenza  parafrasando la celebre frase di Gertrude Stein -"  una rosa è una rosa e una rosa"  e  disse:  "in fondo, l'Inghilterra è un'isola, è un'isola, è un'isola...".



Concetto che poi   ribadì   e  spiegò in una  famosa    conferenza  stampa    quella  del 14   gennaio  del 1963 su l’entrata  della la Gran Bretgna  nella Comunità  Europea



 Diceva il  generale,   in risposta  a  chi gli chiedeva perché  si opponeva all’ingresso della  Gran Bretagna :



"L'Inghilterra, in realtà, è insulare. E 'marittima. E’  legata dal suo commercio, i suoi mercati, alle  esportazioni nei paesi più diversi, e spesso la più  lontani.  In  Inghilterra  prevale  l'attività industriale e commerciale e molto poco l'agricoltura. Nel  suo  lavoro ha  abitudini e tradizioni molto marcati, molto originali. In breve, la natura  e la struttura, che le  sono proprie  differiscono  profondamente da quelle del continente



Se le  ragioni per  cui  la  Gran Bretagna lascia  l’Europa  fossero   quelle di cui parlava   De  Gaulle,  vorrebbe dire  che  gli    isolani  sono   veramente    diversi . Quindi   elbani,   siciliani  i  corsi,   i sardi  e  anche  gli inglesi    dovranno farsene  una  ragione.




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

INAUGURATO UN GRAN BEL PRONTO SOCCORSO di Francesco Semeraro :



Ora però bisogna concentrarsi a farlo funzionare con un numero di medici e infermieri adeguati e con servizi di supporto come [...]


 

PUBBLICHIAMO QUESTO POST DA "CAMMINADO" PERCHE' SEMBRA SCRITTO DA "ELBA 2000" Le cose che il Movimento ripete da oltre 20 anni.:



Da camminando DISSALATORE business milionario da dalla colonia dell'Elba pubblicato il 25 Giugno 2020 alle [...]


 

LE PREVISIONI METEO UN PO’ SBAGLIATE di Giovanni Fratini:



Domenica scorsa Toscana notizie ci informava che la “Sala operativa unificata della Regione”aveva emesso un codice [...]


 

DISSALATORE, ALL'ELBA CON "IL CERINO ACCESO IN MANO" Tra ricorsi e controricorsi il TAR al momento ha accolto le motivazioni della ASA, tanto che i lavori per l’ installazione del dissalatore di Mola dovrebbero riprendere in questi giorni di Alberto Zei :



A qualcuno doveva pur restare il cerino acceso in mano quando, dopo le altalenanti decisioni sull’ [...]


 

PARLIANO ANCORA UNA VOLTA DI PIANOSA , CON DUE VECCHI ARTICLI RIPROPOSTI DA FACEBOOK E ANCHE PERCHE' SAREBBE TORNATA LA FOCA MONACA :



COSA FARE DI PIANOSA RIMANE UN PROBLEMA IRRISOLVIBILE di G. Muti pubblicato venerdì 19 giugno 2015 alle ore 23:43:04 Gli [...]


 

LIONS CLUB I. D’ELBA Consegna di una poltrona oncologica all’Ospedale di Portoferraio :



Con la consegna di una poltrona oncologica all’Ospedale di Portoferraio si conclude l’attività [...]


 

ALTRI PROBLEMI PER LA COSTRUZIONE DEL DISSALATORE DI MOLA. IL COMUNE VIETA I RUMORI MOLESTI E SPOLVERAMENTO:



La Giunta guidata dal sindaco Andrea Gelsi nel corso della seduta del 15 giugno scorso ha deliberato l’adeguamento della disciplina [...]


 

LO STEMMA DI RIO DELL’ELBA: LA TORRE IL MARE E LA MINIERA di G.Muti:



Visto che a Rio si sta scegliendo lo stemma comunale [...]


 

© 2020 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali