Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

SALVINI, I PROBLEMI DEGLI ELBANI E IL “SEGHISMO DI SINISTRA” di G.Muti

pubblicato lunedì 2 dicembre 2019 alle ore 10:36:07


SALVINI,  I  PROBLEMI  DEGLI ELBANI   E IL  “SEGHISMO  DI SINISTRA”  di G.Muti

 



L’ intervento   di  Salvini a  Portoferraio,  in una piazza  piena   di gente, ci   aiuta  a  capire  perché  la Lega  guadagna consensi e  la sinistra  li perde.



Perché  Salvini  parla direttamente  alla gente   in modo semplice,     di  problemi  concreti,   di quelli che coloro che ascoltano  devono    fronteggiare  ogni  giorno;  mentre la  sinistra,   travestita  da  Sardina,     fa  musica  e scrive,        su   fogli  colorati,   versi delle  canzoni di De André.



 Che la sinistra  si  sia allontanata     dai problemi  e dalle  fasce più  deboli della società , non  una  novità.



Il  movimento  è iniziato oltre  20 anni fa,  forse  a  causa dello   spostamento d’aria  provocato dal     crollo    di  muri e  ideologie.    I dirigenti  elbani, smarriti, si convertirono    in  ambientalisti: non   potendo più salvare  l’uomo dallo sfruttamento   si impegnarono  a  salvare   l’ambiente  dall’uomo.   Per loro , all’Elba non era vi erano   più problemi  come   la sanità,   che stavano smantellando,  ma   quelli  della Berta  Minore,  del  Marangone dal ciuffo, del Rospo Smeraldino, e  quello della  mancanza  di un canile. Certo   questi   erano problemi secondari, ma  erano , comunque,  dei problemi. Adesso,   le sardine,  non   hanno  neanche  questi:    solo musica e  frasi poetiche



Salvini, invece,  come  ha  aperto   bocca ha  incominciato  a  parlare dei    problemi degli  elbani



I trasporti non sono adeguati e  questo - dice- nonostante che la Regione dia milioni a chi li gestisce. Alcuni sostengono che,  con un po’ di vento,  le  corse vengono sospese, e c’è chi passa la notte a Piombino. Se scacciamo Rossi e prendiamo la Regione, risolviamo il problema e per gli amici degli amici, la pacchia è finita.



 



Della mala burocrazia  ha raccontato  di un pescatore che per potere andare  in mare deve avere19 registri. Gli ci vuole più tempo a gestire tutta questa roba che a prendere pesci



 



Ha parlato delle tasse che colpiscono artigiani e commercianti. Chi  esce di casa la mattina alle 5 per alzare la saracinesca,anche se ha la febbre; e che poi deve pagare le tasse su ciò che no ha ancora  guadagnato e l’IVA sulle  fatture non incassate.



 



E poi il governo – dice - con il MES ruba  i soldi  a voi cittadini per darli  alla banche tedesche. I milioni di euro dati allaGrecia, l’80 percento finirono nelle casse delle banche tedesche  e  francesi. E questi soldi li avete pagati voi



 



Chi  ascolta  non si pone il problema  se lui sia un fascista, uno xenofobo, se odia  i gay e i Rom, si chiede se quello che dice è vero o è  falso. E siccome arrivano degli applausi vuol dire che chi ascolta, potrebbe avere anche  qualche  dubbio ,ma trova giusto quello che dice.



 



Certo in un comizio nessuno può contraddire,ma siccome quello che ha detto lo sta ripetendo in tutte le piazze d’Italia, gli avversari( adesso soprattutto le sardine) avrebbero dovuto fare dei grandi manifesti o dei volantini facendo un elenco di tutte le bugie che dice. E spiegare, in modo semplice e convincente alla gente, perché sono bugie . Non fare manifesti artistici colorati e poi riempirli con i versi poetici di De Andrè. E non serve neanche un urlo isolato dalla folla, specialmente se è sbagliato : “Vai a lavorare “ , perché proprio in quel momento non era all’Elba in vacanza, ma come deputato  che stava parlando con i cittadini dei loro problemi. Cioè stava facendo il suo lavoro.



Quello che  serve   quindi, non  è l’insulto   e  neanche  frasi   come   questa  presa  da  un documento   del Movimento delle  Sardine. Prego leggere  attentamente



Questa “politica”, non risolve le questioni, le aggrava. Non ha come scopo la felicità collettiva ma la paura come mezzo. Non è azione efficace ma ciarliera manifestazione d’impotenza: lavoro, sanità, scuola, trasporti, clima sono temi che vanno affrontati nel quadro più ampio delle crisi globali, in dialogo continuo con la complessità, rifuggendo come da una malattia infantile la logica rinunciataria della piccola patria, arroccata a difesa dei propri forzieri vuoti, che annega sotto il diluvio. È arrivato il momento di scuotersi e opporsi a questa narrazione della realtà



 



 E questo  è  il  classico esempio  di  quello che  io avevo  definito,  una  quindicina   di anni fa ,     “seghismo  di sinistra”, cioè un linguaggio  fumoso che ignora   i  problemi concreti



 



 



“Da una parte, quindi, i problemi  reali del presente  esposti con  ferma chiarezza,     dall’altra  un viaggio  agitato  nei sogni del futuro,  tra slogan  ambientalisti ,  massimalisti,  rivoluzionarismi  e frittimisti,   il tutto  espresso  nel più  puro  “Seghismo” di sinistra: un linguaggio  astratto, sognato,  autoerotico,  godereccio,  spermatico; un linguaggio   agitato  che non  fa nascere  nulla e si affloscia dopo l’uso."



Speriamo di no,   ma credo  che sia   giunto il momento, per chi si colloca   nell’aera di sinistra  ed  intende  fare  politica ,  di cambiare  strada. E se  ha delle  idee confuse  sulla   strada da  intraprendere, cambi almeno il linguaggio,   e  parli di problemi  concreti   in modo semplice  e  chiaro



Ecco  un esempio dall’intervento di Salvini



“  A coloro   ci accusano di essere dei  fascisti  dico :  questa  piazza  non è piena di fascisti,  ma  di  gente per bene ” Grande  applauso  e   inizio  della  coda   per  farsi il  le foto.




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

“ERAN TRECENTO GIOVANI E FORTI ……… ..” di Alberto Zei :



Per rimanere in tema degli sull’argomento trattato si ripropone come immagine di repertorio, [...]


 

IL PARCO APROVA IL PIANO PER ABBATTERE II CINGHIALI:



Portoferraio - Il 31dicembre Maurizio Burlando direttore del Parco nazionale Arcipelago toscano, [...]


 

I CIPRESSI IN TOSCANA, COME PALME IN UN DESERTO G.Muti:



Rispondo al lettore che aveva fatto notare come all’Elba vi sono [...]


 

A BRUNO DALLA SUA FAMIGLIA:



Dalla tua Famiglia: Non ci sono parole appropriate nel vocabolario umano, linguistico o emotivo, per annunciare il trapasso di [...]


 

ROBERTA MADIONI RISPONDE A ROMANO BARTOLONI CHE L'AVEVA CITATA IN UN ARTICOLO SU ELBAREPORT:



Ill.mo Dott. Romano Bartoloni , In primis La ringrazio per l’attenzione che Lei volge al territorio elbano, pur non vivendo nel luogo. [...]


 

Il Sindaco di Rio, Marco Corsini, rivolge gli auguri all'intera comunità.:



Ormai ci siamo, sta per iniziare un nuovo anno, unitamente all'intera Amministrazione Comunale intendo porgere a tutta la Nostra Comunità [...]


 

LA COLATE IN CALATA, COME NASCONO I GRANDI ERRORI FATTI ALL’UNANIMITA’ :



L’associazione “Responsabilita’ in Comune”, in un suoi intervento accusa l’attuale [...]


 

OMBRE SUL CANALE – IL RITORNO di Michele Lotti:



Ho letto l’interessante intervento di Giovanni Fratini sulla privatizzazione della Toremar e ne condivido in larga parte il contenuto. E’ [...]


 

© 2020 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali