Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

PORTOFERRAIO: "I CONSIGLIERI COMUNALI NON HANNO UN DIRITTO INDISCRIMINATO E ASSOLUTO DI ACCESSO AGLI ATTI" di Luciano Rossi

pubblicato giovedì 1 novembre 2018 alle ore 09:32:59


PORTOFERRAIO:

 



Recentemente sono comparse sulla stampa e sui social network polemiche circa il diniego dell’esercizio di accesso agli atti per alcuni consiglieri comunali di minoranza. Nella mia qualità di Presidente del Consiglio ritengo sia giusto fare chiarezza sull’argomento.



I consiglieri comunali non hanno un diritto indiscriminato e assoluto di accesso agli atti, e in giurisprudenza ci sono  sentenze caratterizzate dal diniego di fornitura di documenti che violerebbero la privacy, la riservatezza e la segretezza. Un documento di messa in mora inviato alla Corte dei Conti è da inserire nel novero di queste circostanze perché apre un procedimento per cui le prerogative dei consiglieri comunali vanno comparate proprio con le esigenze di segretezza e/o riservatezza non solo dell’interessato del procedimento, ma del procedimento stesso che è di competenza sola ed esclusiva della Corte dei Conti. È sufficiente andare a ricercare le più recenti sentenze dei TAR per rendersi conto della veridicità di quanto affermato.



Non a caso il segretario comunale, dr.ssa Bisogno, che nel 2013 ha elaborato il documento di messa in mora, è ricorso alla relativa protocollazione senza allegarne però la documentazione attinente, perché avrebbe violato la privacy e la segretezza e/o riservatezza sia del soggetto messo in mora, nonché del procedimento stesso, che non può essere diffuso, e nessuno altro informato se non il solo destinatario.



Ma credo che queste procedure ben siano note, chi per professione, chi per lunga esperienza politica, per cui, tutta questa vicenda assume solo i contorni e la connotazione di una aggressione politica ad personam. Si sa, la campagna elettorale è iniziata e, pare, senza esclusione di colpi, leciti o meno leciti, ma comunque sganciati dal più elementare senso della morale, ancorché politica.



Ma affermare pubblicamente che questo documento oggetto di contestazione è “sparito” dal protocollo, lasciando così intendere ai cittadini che è stato volutamente sottratto, significa essere usi alla cultura del sospetto, e usare questo inquietante aggettivo è,  nella migliore delle ipotesi, leggerezza o incapacità di usare correttamente le parole, nella peggiore falsità e maldicenza.



Il documento non c’è semplicemente perché non c’è mai stato, perché il redattore, giustamente, ha voluto secretarlo. Con questi presupposti c’è solo da meravigliarsi dello stupore da taluni dichiarato, ma da altri purtroppo urlato durante il consiglio comunale. Sta di fatto che il documento è stato in qualche modo come dire, reperito?, ottenuto da qualcuno? Forse, chissà. Ma ben informato delle vigenti disposizioni di legge era quel “postino misterioso” ricordato durante il Consiglio Comunale che ha consegnato il documento, ma che si è ben guardato dal renderlo pubblico, lasciando che altri, ingenuamente, lo facessero per lui, pubblicizzandolo a tal punto da farlo arrivare nell’aula istituzionale. Forse non ci si è resi conto che le parole usate in quell’occasione con lo scopo di aggredire, criticare e screditare la figura istituzionale più rappresentativa, pesano, rimangono e che, purtroppo, potrebbero essere oggetto di valutazione in sedi più opportune.



 




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

CON L’ULTIMA SENTENZA DELLA CORTE DEI CONTI, LA VICENDA RIESE E’ DEFINITIVAMENTE CHIARITA: CLAUDIO DE DE SANTI AVEVA RAGIONE di Marco Sollapi:



Io seguo con curiosità le vicende politiche dell’Elba perché ritengo che l’isola, come [...]


 

PORTOFERRAIO: "I CONSIGLIERI COMUNALI NON HANNO UN DIRITTO INDISCRIMINATO E ASSOLUTO DI ACCESSO AGLI ATTI" di Luciano Rossi:



Recentemente sono comparse sulla stampa e sui social network polemiche circa il diniego dell’esercizio di accesso agli atti per [...]


 

IL DINOSAURO MORENTE:



L'immagine è ripresa dall'incipit di un articolo di Vittorio Falanca [...]


 

STORIE AMARCORD NEL LIBRO SU PORTO AZZURRO DI FABRIZIO GRAZIOSO:



Un tuffo nel passato, con un cocktail di emozioni e ricordi e qualche lacrima di commozione. Questo in sintesi il resoconto della presentazione [...]


 

PER DESTAGIONALIZZARE BISOGNA ESSERE UNITI E FARE SQUADRA di Giovanni Fratini:



Qualche tempo fa, in una intervista rilasciata al “Corriere Elbano”, il Presidente della Associazione allbergatori, Massimo [...]


 

LEONARDO DI CAPRIO A RIO MARINA:



( Fonte ANSIA NEWS AGENCY) Leonardo Di Caprio, il grande attore hollywoodiano è [...]


 

CAMBIO DI ALLENATORE ALLA GESTIONE ASSOCIATA PER IL TURISMO Alessandro Ghini:



Cosa è successo alla Gat? Utilizzando una metafora sportiva molto nota si direbbe [...]


 

A PROPOSITO DELLA " VILLA RUSTICA " DI SAN GIOVANNI di Maria Gisella Catuogno:



Lo Scavo di San Giovanni, per il settimo anno consecutivo, e grazie al lavoro del professor Franco Cambi, della dottoressa Laura [...]


 

© 2018 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali