Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

INGORGHI SUL PORTO DI PIOMBINO, IL SINDACO GIULIANI NO HA DEL TUTTO TORTO di Movimento Elba 2000

pubblicato lunedì 16 luglio 2018 alle ore 18:20:42


INGORGHI  SUL PORTO DI PIOMBINO, IL SINDACO GIULIANI NO HA DEL TUTTO TORTO di Movimento  Elba 2000

 



Che piombino , in passato abbia, in tutti modi,  cercato di  ostacolare  i flussi turistici  verso l’Elba   ecc  non c’è dubbio.  l’Autorità portuale, per  esempio aveva  avuto  l’idea  di  togliere dal  proprio sito ufficiale      collegamenti  marittimi  con l’Isola d’elba 



 



Un altro  intervento  molto significativo lo fece  il Comune  di Piombino



 



Ecco come lo riportava  l’Unità  del  29 Luglio, 1998:



“Basta col turismo mordi e fuggi: i vacanzieri diretti sul famoso “scoglio” si fermino ad ammirare le bellezze storiche  e naturali di Piombino. Ma come riuscire a fermare le migliaia di turisti che da Piombino si imbarcano per l’Elba consumando sulla terra ferma, al massimo un panino?



Se lo è chiesto il consiglio comunale di Piombino, che ha approvato un ordine del giorno in cui si pone l’obbiettivo di intercettare il forte flusso turistico in transito dalla città....”



Nessuno  intervenne. Sindaci ,rappresentanti di categorie  economiche   e politici,   nessuno  apri bocca. A parte   il movimento  Elba  2000



Su questo punto potremmo  continuare, ma  le difficoltà attuali   sul porto di Piombino  sono   una  cosa  diversa e  il  sindaco  di Piombino Giuliani   non ha del  tutto  torto. 



Qualsiasi   intervento,  chiunque lo  faccia,    dovrà  avere  come unico fine  la soluzione dei problemi che incontrano  i turisti  che devono arrivare    all’Elba.   Se  l’interesse  degli  operatori  turistici  elbani -  e  anche  di tutti gli elbani  - è  che il turismo  funzioni, vuol  dire  che  tutto  quello che ostacola i turisti che vengono all’Elba,   deve essere rimosso. Ed  è sbagliato pensare  che lo  debba fare il comune  i piombino. 



Se , per un turista , magari con famiglia,    la traversata  del  canale diventa  la biblica  traversata del mar Rosso,  senza  l’intervento  divino però, la  racconterà  al suo  ritorno la sua  disavventura  facendo  una pessima   pubblicità. Chi sente   raccontare  cose del genere, se decide  di  venire  all’Elba,  penserà all’imbarco come  un momento  difficile   e  preoccupate. E   chi va  in vacanza  vorrebbe stare  tranquillo. Se   un certo numero di turisti  rinunciano   a  venire all’Elba, questo  danneggia  gli  elbani e  non i piombinesi. Ecco  perché  sono gli elbani che  devono intervenire.



Intervenire in che modo ?



 Primo passo : gli  imprenditori Elbani , gli operatori  turistici   le istituzione  devono vedere   il porto di Piombino  come l’inizio  del  territorio  elbano.   Se,  per fare une esempio,  fosse necessario  costruire delle  strutture, sale  d’attesa,    un  ufficio   con  personale presente  nei momenti di grande traffico,  dove  il turista  potrebbe rivolgersi in caso di emergenze  ecc .Noi  crediamo  che questi interventi   potrebbero essere finanziati  con i fondi che i turisti  danno  per  la tassa  di sbarco. Credo  che non ci sarebbe  un  solo turista   che  preferirebbe    vedere che    suoi  soldi   utilizzati in altro modo    all’Elba.  Magari  per      costruire   gabbie per    a cani e  gatti



 



Quindi, non  un  tassa  di  imbarco   a  favore  del Comune  di  Piombino ,  e neanche   una percentuale  fissa  della tassa di sbarco,  ma il finanziamento  di strutture e servizi sul porto  da  concordare  con  lo stesso Comune  di Piombino.



In altre parole: una parte  dei soldi che   il turista  paga  sarebbero  utilizzati per    rendergli   quel passaggio  più agevole, in modo che possa  arrivare   all’Elba senza  problemi.  Che poi  è quello che  tutti vogliamo.  Il resto  sono polemiche  inutili.



Movimento   Elba  2000



 



 



 



 



 



 




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

I VOLUMI D'ACQUA POTABILE DELL'ELBA CHE FIGURANO IN OGNI DOVE E PERFINO NEI DOCUMENTI UFFICIALI : NIENTE DI PIU' INGANNEVOLE ! di Marcello Meneghin:



Sono pubblicati fior di conteggi che riguardano il sistema di alimentazione idropotabile dell’isola d'Elba essendo stati redatti [...]


 

ANDREA GELSI E' IL NUOVO SINDACO DI CAPOLIVERI:



Andrea Gelsi è il muovo sindaco di Capoliveri. Lo scrutinio ha dato questo risultato: ANDREA [...]


 

BARBETTI SCRIVE ALLA REGIONE, “L’ACCORDO DI PROGRAMMA PER L’AUTONOMIA IDRICA DELL’ISOLA D’ELBA È INACCETTABILE, SE NECESSARIO RICORREREMO ALL’AUTORITÀ GIURISDIZIONALE”.:



Il Sindaco di Capoliveri, Ruggero Barbetti, con una lettera in data odierna, ha scritto al Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, [...]


 

SUL PROBLEMA DEL DISSALATORE RUGGERO BARBETTI SCRIVE AL PREFETTO :



Dissalatore: Barbetti scrive al Prefetto Scritto da Ruggero Barbetti Sabato, 01 Giugno 2019 16:03 Egr. Sig. Prefetto, con nota [...]


 

Isola d’Elba, giù un medico dall’ambulanza; Marchetti (FI) «Inaccettabile disparità nell’organizzazione del servizio di 118 Medici e infermieri entrambi indispensabili e non interscambiabili» :



Interrogazione del Capogruppo regionale di Forza Italia Maurizio Marchetti «Voglio che la Regione [...]


 

DISSALATORE, INCREDIBILE COMPORTAMENTO NEI CONFRONTI DELL'ELBA:ARROGANZA ISTITUZIONALE E DELIRIO ELETTORALE di Paola Mancuso:



Arroganza istituzionale e delirio elettorale Sento il dovere di intervenire visto che qualcuno questa mattina ha pensato bene di inviare una [...]


 

ANGELO ZINI E' IL NUOVO SINDACO DI PORTOFERRFAIO:



PORTOFERRAIO — Angelo Zini è il nuovo sindaco di Portoferraio. Ha infatti ottenuto 2489 preferenze [...]


 

CLAUDIO DE SANTI SPIEGA L'IMPORTANZA DEL PROGETTO ELBA SHARING:



“Il progetto Civitas Destinations Elba Sharing va portato avanti e completato, ma va rivisto nella distribuzione dei costi di gestione [...]


 

© 2019 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali