Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

RUGGERO BARBETTI LASCIA FORZA ITALIA

pubblicato sabato 17 febbraio 2018 alle ore 16:10:47


  RUGGERO  BARBETTI LASCIA   FORZA   ITALIA

Ecco la lettera



- Al Coordinatore Stefano Mugnai



e p.c. - Ai membri del Coordinamento di Forza Italia della Toscana



Egregio Coordinatore, ti scrivo questa lettera per comunicarti la mia decisione irrevocabile di rassegnare le mie dimissioni da Forza Italia e ti prego di informarne sia i membri del Coordinamento che i responsabili provinciali della Toscana.



Come ben sai Altero Matteoli era il mio mentore, il mio padre politico e mi sono sempre sentito onorato di aver contribuito, insieme a lui, a lavorare e a fare politica per questo partito. Ho sempre fatto il mio dovere da sindaco, militante ed elettore, dando il mio contributo, piccolo o grande che sia stato, per il bene del partito e dell’Italia, sacrificando il mio tempo e mettendo a disposizione, sempre disinteressatamente, le mie capacità politiche, intellettuali, organizzative e amministrative che in molti mi riconoscono.

Sono sempre stato un uomo di Centrodestra ma prima di tutto, sono sempre stato un uomo fedele ad Altero e a quel mondo politico che rappresentava. La sua scomparsa ha segnato un profondo vuoto, soprattutto in Toscana, in quella parte del partito che faceva riferimento a lui e proprio per questo ti voglio manifestare lo stato di profondo malessere, mio personale e di tanti amici, militanti e simpatizzanti per la situazione venutasi a creare con la scelta delle candidature alle prossime elezioni politiche. Situazione che ha portato alla luce, per l'ennesima volta, l'assoluta mancanza di dibattito, confronto, trasparenza e democrazia all'interno del partito. Scelte calate dall'alto, senza coinvolgere la base, senza che i nostri iscritti abbiano potuto esprimere la loro opinione. Persone che hanno creduto e avrebbero voluto credere ancora in Forza Italia, tenuti all'oscuro di tutto, con i soliti "giochetti" politici fiorentini e senza l'opportunità di poter contribuire alle scelte importanti che sono state prese. Per questo ritengo la misura colma e denuncio l'impossibilità di continuare a far parte di questo partito. Non è questo il partito che sognavo, questa non è la Forza Italia che ha portato me, e come me tanti altri, a fare battaglie nei tanti ruoli istituzionali che ho ricoperto ma anche in mezzo alla gente per convincere il nostro elettorato ad aiutarci e a seguirci.

Chi, come me, fa politica con passione e spirito di servizio, non come professione, sottraendo tempo al lavoro e alla famiglia, sogna un partito che sia una piramide rovesciata, in cui è la base che confrontandosi democraticamente partecipa a dettare le linee guida, in cui sono i territori a poter contribuire alla scelta dei propri candidati affinchè tutti possano sentirsi protagonisti e giustamente rappresentati.

Prendo atto però che in Forza Italia Toscana si è anche voluta colpire quell’area che proveniva da Alleanza Nazionale ma che nel tempo è diventata un’ampia area di centrodestra ricca di sensibilità diverse e che faceva capo ad Altero che, come ben sai, mi aveva scelto come suo erede politico. Di questo ne aveva parlato, in mia presenza, anche con il tuo Vice Coordinatore.

Personalmente devo dire che da parte tua, vertice regionale del mio partito, noi abbiamo invece ricevuto assoluta noncuranza, come se al partito in Toscana non interessasse quell’area politica di centrodestra che faceva capo ad Altero e che non necessariamente io, ma anche altre autorevoli persone avrebbero potuto rappresentare. Un’area politica che andava molto più in là dei confini di Forza Italia. In questo momento, noi ci sentiamo traditi ed umiliati come persone che credevano in Altero e che lo riconoscevano come loro leader. Per l'ennesima volta temo si sia persa un'occasione, per l'ennesima volta i giochi fiorentini di palazzo hanno prevalso sul buonsenso e per l'ennesima volta ci ritroveremo a domandarci il perché, se i consensi in Toscana non saranno quelli auspicati. Anzi, questa volta ve lo domanderete da soli perché io dico basta: io rassegno, con effetto immediato e senza possibilità di ripensamenti, le mie dimissioni da Forza Italia.

E per quanto tu ti possa ritenere assolto, sei comunque coinvolto.

Da parte mia non faccio né un passo indietro e né un passo avanti, ma solo un passo di lato e la mia area di riferimento rimane quella del centrodestra, senza se e senza ma.

Tanto ti dovevo.

Ruggero Barbetti



 




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

IL COMITATO DI MOLA E’ CONTRO, O E’ A FAVORE DEL DISSALATORE? Di G.Muti:



Incontro nella sala comunale di Porto Azzurro. Il coordinatore Italo Sapere, rivolgendosi alla [...]


 

DISSALATORE DI MOLA, MA DOVE SONO I SINDACI? di Angelo Banfi:



Ho partecipato all’incontro pubblico “IL DISSALATORE” a Porto Azzurro promosso dal Presidente del Comitato Dott. Italo Sapere [...]


 

IL VICESINDACO BERTUCCI RISPONDE ALLA CGIL CHE HA ACCUSATO IL SINDACO FERRARI DI AVERE RIVOLTO UN " ATTACCO INACCETTABILE AI DIPENDNTI COMUNALI :



“Il rappresentante sindacale della CGIL non solo fa politica, ma usa strumentalmente il personale del comune di Portoferraio per farla”. [...]


 

PROGETTO DI DESTAGIONALIZZAZIONE E SVILUPPO DELL' ELBA di Franca Rosso:



Alcuni interventi apparsi recentemente sulla stampa locale, in merito all' allungamento della stagione, ci offrono lo [...]


 

IL RUOLO DELLA "FONDAZIONE ELBA" NELLO SVILUPPO TURISTICO DELL'ELBA di Giovanni Fratini:



Una lettera inviata dal Dr.Gabriele Cané al Corriere elbano, ha offerto alla Fondazione isola d’Elba l’occasione per tornare [...]


 

MARIO FERRARI DENUNCIA LA MANCANZA DI UN MEDICO LEGALE ALL'ELBA :



Portoferraio, 29 gennaio 2019. Da due mesi ormai l’isola d’Elba non ha un medico legale. Un disservizio [...]


 

VINCENZO ONORATO: “IO AGITATO? NO, L'AMICO MANUEL CERTAMENTE SI’” :



Milano, 28 gennaio 2019 - Leggendo il comunicato stampa di Manuel Grimaldi è essenziale fare delle rettifiche su alcune menzogne [...]


 

RIO. . . UNO SPETTRO SI AGGIRA.... PER RIO ...L'INCIUCIO! di Ivano Arrighi :



<"inciucio" è divenuto un termine comune per riferirsi a un accordo informale fra forze politiche di [...]


 

© 2019 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali