Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

“QUELLO CHE SEGUE È IL MIO INTERVENTO IN OCCASIONE DELLA CERIMONIA DI INTITOLAZIONE DELLA PIAZZA A GIOVANNI AGENO”. Riccardo Nurra

pubblicato domenica 4 febbraio 2018 alle ore 18:56:56


“QUELLO CHE SEGUE È IL  MIO INTERVENTO IN OCCASIONE DELLA CERIMONIA DI INTITOLAZIONE DELLA PIAZZA A GIOVANNI AGENO”. Riccardo  Nurra

 



Devo premettere che nessuno, intitolando questa piazza a Giovanni Ageno, vuole o ha voluto sminuire il valore di Pietro Gori, un grande anarchico e un grande uomo.Il paese lo ricorderà sempre con la sua strada e la sua bella statua e sono certo che con la generosità che lo ha contraddistinto, Gori avrebbe ceduto volentieri uno dei due luoghi a lui intitolati, riconoscendo l'enorme ingiustizia subita da Ageno.



 



 L'accusa fu: associazione a delinquere, voto di scambio, peculato, violenza privata, corruzione ,concussione.



 Conseguenza prima del giudizio : 81 giorni di carcere preventivo in compagnia di detenuti già condannati definitivamente e in tutto questo periodo rimasero in sospeso quelle accuse pendenti e devastanti.



 Dopo 4 lunghi anni venne scagionato da ogni accusa perchè il fatto non sussisteva e l'assoluzione fu completa.



 Ma Ageno non ha resistito all'onta e dopo la sua scarcerazione non ebbe la forza di aspettare .



 Troppo mite, troppo sensibile e se n'è andato.



 Insostenibile la violazione della sua casa, insopportabile lo spettacolo messo in piedi per il suo arresto, inconcepibile la detenzione di suo figlio.



 



Di parole in questi giorni ne sono state dette tante, anche troppe, ora però abbiamo un fatto: possiamo finalmente intitolare ad Ageno questa piazzetta come ci eravamo prefissati da tanto tempo.



 Mettiamoci una pietra sopra al passato, mettiamoci quella pietra di marmo sopra per riconciliarci, perché l'uomo di cui si parla resti per sempre nella mente dei portoferraiesi e degli elbani, senza distinzione di appartenenza politica ; fu un uomo giusto che operò nella sua professione di medico e di sindaco sempre per il bene di questa comunità.



 Le sofferenze di quel periodo sono indicibili: la detenzione preventiva immotivata ed anche il suo misero rientro al paese sotto gli sguardi sospettosi di chi aveva letto cose tremende sul suo conto.



 Giovanni Ageno non resse queste umiliazioni; cominciò a trascurarsi, ad abbandonarsi e poco tempo dopo ci lasciò.



 Quattro anni dopo venne assolto da ogni imputazione e coloro che avevano gioito, più o meno convinti della sua colpevolezza , hanno dovuto ridurre la portata della loro soddisfazione.



 Oggi rendiamo dignità a chi è stato ingiustamente accusato e infangato.



 Chi passerà da qui e leggerà il suo nome avrà modo di ricordare che un uomo giusto e retto è stato fagocitato da un ingranaggio diabolico che ne ha distrutto l'esistenza.



 Io ed altri che abbiamo vissuto con lui quel tempo ed abbiamo avuto l'onore di trascorrere con lui tante ore insieme, lo abbiamo potuto apprezzare e stimare profondamente.



 Questo è il minimo che potevamo fare e non lo potremo mai dimenticare.



 



Riccardo Nurra




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

DUE IMPRENDITORI ELBANI PREMIATI A LIVORNO DA CONFCOMMERCIO.:



Domenica 11 novemnre, nella prestigiosa cornice del Grand Hotel Palazzo, durante l’edizione 2018 del premio “Maestri del [...]


 

CI HA LASCIATO LA FAMOSA CANTANTE DI ORIGINE RIESE KATYNA RANIERI :



Se n’è andata nella notte del 4 settembre la famosissima cantante degli anni ’50’60 Katyna [...]


 

DAL 19.12.2018 LA NOSTRA CHIRURGIA SMETTERA' DI FUNZIONARE AUTONOMAMENTE di Francesco Semeraro :



. Dallo stesso giorno dipenderà dalla UOC di Piombino. (Delibera del 31.10.2018) Per farci ingoiare questo ennesimo boccone amaro [...]


 

CON L’ULTIMA SENTENZA DELLA CORTE DEI CONTI, LA VICENDA RIESE E’ DEFINITIVAMENTE CHIARITA: CLAUDIO DE DE SANTI AVEVA RAGIONE di Marco Sollapi:



Io seguo con curiosità le vicende politiche dell’Elba perché ritengo che l’isola, come [...]


 

PORTOFERRAIO: "I CONSIGLIERI COMUNALI NON HANNO UN DIRITTO INDISCRIMINATO E ASSOLUTO DI ACCESSO AGLI ATTI" di Luciano Rossi:



Recentemente sono comparse sulla stampa e sui social network polemiche circa il diniego dell’esercizio di accesso agli atti per [...]


 

IL DINOSAURO MORENTE:



L'immagine è ripresa dall'incipit di un articolo di Vittorio Falanca [...]


 

STORIE AMARCORD NEL LIBRO SU PORTO AZZURRO DI FABRIZIO GRAZIOSO:



Un tuffo nel passato, con un cocktail di emozioni e ricordi e qualche lacrima di commozione. Questo in sintesi il resoconto della presentazione [...]


 

PER DESTAGIONALIZZARE BISOGNA ESSERE UNITI E FARE SQUADRA di Giovanni Fratini:



Qualche tempo fa, in una intervista rilasciata al “Corriere Elbano”, il Presidente della Associazione allbergatori, Massimo [...]


 

© 2018 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali